Logo Arena

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

IMG 6002

Super Marcello Ugazio si laurea 'Re d'Europa' nel Triathlon Cross, grazie ad una superba gara condotta d'attacco nella frazione di MTB e vinta oggi senza mai mollare nella conclusiva frazione a corsa. Vittoria di forza e di testa per Ugazio (Atletica Bellinzago) che si è presentato all'Europeo di Targu Mures in Romania, da Medaglia di Bronzo U23 uscente e con la speranza di migliorare il metallo... L'ha fatto nella sua categoria e soprattutto l'ha fatto a livello assoluto, vincendo l'Oro europeo Elite della specialità, davanti al francese Arthur Serrieres, Argento elite e U23 ed alla Medaglia di Bronzo, il ceco Jan Kubicek. Soddisfazione anche per l'azzurro della Villacidro Triathlon, il bravo Emanuele Aru, che ha conquistato il terzo gradino del podio europeo Under23 ed ha conseguito un indicativo 8° posto assoluto. 

Per gli altri azzurri, conferma del buon 5° posto elite di Mattia De Paoli (GP Triathlon) e top ten 'centrata' anche da Fausto Fognini (Pool Cantù) 7°. A seguire, Tommaso Gatti (Pool Cantù)12°, Massimo Cigana (Pavanello) 13°, Filippo Rinaldi (CUS Parma) 14° e Francesco Figini (Pool Cantù) 15°.

Una gara superlativa quella del neo campione europeo di Triathlon Cross, Marcello Ugazio: dopo la prima frazione a nuoto è uscito dalla T2 in 19° posizione a circa 1 minuto dai primi - il portoghese Maia ed il francese Daubord - e non ci è voluto molto per guadagnare la testa della gara, ci è riuscito in soli 3 km di Mtb ed ha poi allungato.  Alla fine del primo giro, dopo 9 km, ha preso 20" di vantaggio sul gruppo dei 4 più forti stranieri ed il vantaggio è aumentato via via fino a 30" a metà del percorso bici.

Buona intanto anche la prova bike degli altri azzurri rimasti sempre ravvicinati tra loro dal nuoto, usciti dalla T1 ad oltre  1 minuto dalla testa della gara e poi in recupero nella Mountain bike. Ad 1 giro dalla fine del ciclismo, il vantaggio di Ugazio e' rimasto immutato ed in evidenza anche gli altri azzurri Emanuele Aru, Mattia De Paoli, Fusto Fognini, Tommaso Gatti e Filippo Rinaldi insieme tra la 5° e la 10° posizione, Figini e Cigana tra la 12° e la 15°.

Il campione italiano di Cross Marcello Ugazio è uscito dalla T2 con ormai 1 minuto di vantaggio sui diretti inseguitori Kubicek e Serrieres  ed oltre 2 da Kubek, Daubord e dagli italiani De Paoli, Fognini e Aru, è volato via in solitaria.1 minuto e 10 secondi di vantaggio per il campione Marcello Ugazio sugli avversari e con una vittoria netta che conferma Ugazio grande specialista del Cross. 

“Sono contentissimo, non ci credo a quello che sono riuscito a fare….” – E’ un Marcello Ugazio commosso e felice, quello che parla dopo la gara – Non sono soddisfatto della mia prova a nuoto anche se sono riuscito a non perdere troppo tempo, circa 50’’. Poi ho pensato solo a raggiungere la testa della gara, sono andato a ‘prenderli’ subito, anche spingendo più di quanto potessi permettermi in quel momento e ci sono riuscito. A quel punto era tanta la preoccupazione che mi riprendessero che non ho più lasciato la posizione, ho faticato come mai, una fatica bestiale – ripensa Ugazio ancora incredulo – Sceso dalla bici, me la sono giocata tutta con le ultime energie rimaste e ce l’ho fatta!”.

“Quattro lunghi giorni, anteprima di quello che troveremo in Canada per i Mondiali di Pentiction  a metà agosto, un grande festival del Multisport e qui in Transilvania un ‘bellissimo assaggio’ – ci racconta Alessandro Alessandri coordinatore responsabile del Multisport – eravamo venuti qui perchè il Progetto triathlon Cross aveva bisogno non solo dei raduni e di incontro ma anche e soprattutto di verificare sul campo il lavoro svolto e quale miglior appuntamento dell’Europeo in una formula che anticipava anche il programma del prossimo mondiale? Con Massimo Galletti e Stefano Devite è stato importante dare agli atleti giusti stimoli e motivazioni, le scelte fatte lungo il percorso di preparazione di tenere  in riferimento gare di selezione come Toscolano Maderno hanno dato ragione, visto che i percorsi e le caratteristiche tecniche della gara in Transilvania erano molto simili. Molto soddisfatto per come è andata, non ci aspettavamo successi di questo livello, sono arrivati e siamo felici perchè ripagano gli atleti del duro lavoro, riconoscono il loro talento e valore in campo e soprattutto per aver creduto in questo Progetto fin dall’inizio. Sono stati tutti molto bravi, hanno dato tutto ed anche oltre, raccogliendo riscontri positivi ed importanti: un gruppo di 18 atleti, atleti specialisti che hanno mostrato il salto di qualità ed atleti che sebbene alle loro prime esperienze  hanno dimostrato di poter fare molto bene e di aver fatto la scelta giusta di un nuovo percorso sportivo”.

Ora si guarda ai Mondiali in Canada, appuntamento dal 18 al 27.

"Il Progetto Triathlon Cross, avviato nello scorso quadriennio con attenzione rivolta soprattutto ai giovani,  si è rinnovato quest'anno anche nei confronti della Under23 ed Elite - pone l'accento il riferimento tecnico Massimo Galletti -  Siamo soddisfatti per il buon gruppo coeso, la nostra 'tribù Cross' si è fatta sentire più volte con l'Inno di Mameli' in questi giorni: al momento siamo leader in Europa nel segmento Cross ed a metà mese di agosto avremo l' appuntamento mondiale in Canada. Questo gruppo di atleti ha dato tanto in questi giorni: qualcuno è riuscito a far rendere il massimo nel suo mix fra talento personale e preparazione mirata all' evento, altri hanno arricchito la propria esperienza tecnico agonistica, altri ancora prenderanno spunti importanti per il prosieguo della carriera... Ci aspettiamo di veder crescere questo settore come merita, crediamo nel Triathlon Cross ed abbiamo la consapevolezza di avere, rispetto ad altre federazioni europee, un certo vantaggio di progettualità e lungimiranza" .

9 le medaglie vinte dagli azzurri che hanno preso parte al Transilvania European Cross Festival, rassegna continentale della specialità di Cross che si è aperta giovedì 27 luglio e si conclude oggi domenica 30 luglio. 

 https://penticton2017.com/ - http://etu.triathlon.org/

- Marcello Ugazio Oro Elite e Under23   Cross Triathlon
- Emanuele Aru Bronzo U23 Cross Triathlon 
- Filippo Pradella Oro Junior Cross Triathlon; Argento Junior Cross Duathlon
- Marta Menditto Oro Junior Cross Duathlon; Argento Junior Cross Triathlon 
- Luca Patris Bronzo Junior Cross Duathlon
- Marica Romano Bronzo Under23 Cross Triathlon


Podio elite
1 Marcello Ugazio (ITA) 1.42.10
2 Arthur Serrieres (FRA) 1.43.21
3 Jan Kubicek (CZE) 1.43.21

Podio Under23 
1 Marcello Ugazio (ITA) 
2 Arthur Serrieres (FRA)
3 Emanuele Aru (ITA) 

http://www.triathlon.org/results/result/2017_targu_mures_etu_cross_triathlon_european_championships

IMG 6003

 

(Fonte foto Alessandri)

Logo Arena