Logo Arena

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

IMG 6030

La britannica Georgia Taylor-Brown e l'ungherese Bence Bicsak hanno conquistato il titolo europeo Under23 di Triathlon a Velence (Hun), centrando i pronostici che davano entrambi gli atleti favoriti della gara continentale: giornata torrida con meteo estremo che ha imposto all'organizzazione di ridurre la distanza da olimpica a sprint. 


Nella gara femminile, la vittoria del titolo per la brava inglese che lo scorso anno nei mondiali di categoria sfiorò il podio giungendo 4^, regala oggi l'Oro alla campionessa che conferma la sua ottima forma  stagionale dopo il suo recente successo in World Cup a Madrid. 


Gara europea della Taylor-Brown condotta con forza e determinazione, sempre protagonista nelle tre frazioni e decisa a tagliare il traguardo per prima: una frazione conclusiva sui 5000m finali tutta in solitaria, che le ha fatto fermare il cronometro in 1.01.55.

La Medaglia d'argento è andata all'atleta di casa, l'ungherese Zsanett Bragmayer, che si è tolta la soddisfazione di salire sul podio di fronte al proprio pubblico: uscita prima dal nuoto, è rimasta sempre in testa al fianco della Taylor-Brown con un ottimo ciclismo ed ha completato la sua prova a corsa concludendo a 30" alle spalle della veloce inglese. 
Doppietta per la Gran Bretagna femminile con il terzo gradino del podio europeo, vinto da Sian Rainsley, Medaglia di Bronzo grazie ad una bella gara  sempre in evidenza con le altre due Taylor-Brown e Bragmayer, nel nuoto e nel ciclismo, ma un po' in risentimento nella corsa nella quale ha comunque mantenuto il terzo posto giungendo al traguardo in 1.02.42.

La nostra azzurra Verena Steinhauser (The Hurricane) si aggiudica una buona 5^ posizione, dopo una gara in salita che l'ha vista uscire dal nuoto un po' attardata - a circa 40" dalle prime; nella successiva frazione in bici è stata una delle poche attive nel gruppo delle inseguitrici, nel tentare di contenere il gap dalle fuggitive. Uscita dalla T2 in 7^ posizione, ha proseguito nel suo recupero progressivo ed ha concluso con il  consistente 5° posto in 1.03.42, alle spalle della russa Anastasia Gorbunova con 1.03.10.
Sara Papais (TDRimini), con una frazione di nuoto in 10° posizione ad oltre 30" dalle prime, non è riuscita con le successive frazioni in bici ed a piedi a recuperare di posizioni ed ha chiuso 13^.

Momento d'oro per l'ungherese Bence Bicsak che ha conquistato  il titolo europeo Under23 di triathlon, dopo la recente vittoria, sempre 'in casa' nella World Cup di Tiszaujvaros; grandi emozioni per il pubblico di Velence che ha potuto applaudire, dopo l'argento femminile della Bragmayer, anche la doppietta europea magiara della gara maschile, grazie alla medaglia di Bronzo conquistata da Mark Devay, alle spalle dello svizzero Sylvain Fridelance, Medaglia d'argento.

Il nostro Delian Stateff (G.S.Fiamme Azzurre) ha concluso la sua gara 8° assoluto, dopo una frazione di nuoto dalla quale è uscito a 15" secondi dai primi in 26^ posizione e con un ciclismo inserito tra i circa 30 inseguitori, con un distacco dalla testa della gara di 40". Tenace Stateff in bici, non ha mai smesso di lavorare e tirare, nel tentativo di ridurre il gap con i leader, trovando però ben poca collaborazione. 
Uscito dalla T2 20esimo, dopo il primo giro in cui ha recuperato tempo e posizioni, è riuscito a concludere guadagnando ulteriormente con una buona frazione a piedi, fino all'8^ posizione finale al traguardo, completando la sua gara con un tempo di 56.49.

La lotta per il podio e' stata aperta fino all'ultimo tra i protagonisti della prova maschile, sempre avanti insieme: i due ungheresi, lo svizzero, lo spagnolo Serrat Soane e l'inglese Dickinson, usciti dal nuoto a una manciata di secondi gli uni dagli altri, hanno preso la testa della gara in bici e la situazione è rimasta invariata fino alla fine dei 20km. 

Usciti dalla T2, sono rimasti ancora ravvicinati  nei primi 2 km: poi l'ungherese Bicsak ha iniziato ad allungare e a consolidare via via il vantaggio, fino a ottenere la netta vittoria  in 55.54, lasciandosi dietro lo svizzero Fridelance di 24" ed il connazionale Devay, terzo con un tempo di 56.38.

Domani gare europee con l'assegnazione del titolo di Staffette Miste: per l'Italia in gara Verena Steinhauser, Sarà Papais, Delian Stateff e Giulio Soldati.

 

Classifiche 

IMG 6037

IMG 6035

IMG 6031

IMG 6029

(foto Andrea Gabba e Luigi Zanlungo)

 

Logo Arena