Logo Arena Logo friliver

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

podio maschile triathlon olimpico milano 2018

Se la prima giornata di gare è stata meravigliosa, questa seconda all’idroscalo è destinata a entrare nella storia. 

Complice il bel tempo e il calore dei partecipanti, Eco Race e il suo Triathlon Olimpico Internazionale di Milano hanno davvero conquistato tutti. Numeri di tutto rispetto con 550 atleti al via su distanza olimpica e nomi noti del calibro di Daniel Fontana (DDS), Massimo Cigana (Eroi del Piave), Federico Incardona (NLF) , Ivan Risti (DDS) e Federico Gallo (Savona Triathlon) solo per citarne alcuni. 

Tutti gli ingredienti migliori per un pomeriggio di grande spettacolo e sport. 

Partenza della prima batteria maschile alle 13.15 per 1500 metri di swim nella acque dell’Idroscalo.  Federico Gallo esce dall’acqua per primo, ma Daniel Fontana e Ivan Risti sono subito alle sue spalle. I tre transitano sotto le tribune praticamente appaiati, iniziando quella che sarà una frazione bike (40Km) ruota a ruota. Nel primo giro è Risti a condurre, ma i tre mettono in campo una preziosa collaborazione e si alternano al comando per tutto il percorso ad anello. Il pericolo da scongiurare è il rientro in bici di Massimo Cigana, recente vincitore del titolo tricolore di duathlon.
L’emozione cresce nelle fasi di cambio. Fontana entra per primo in T2, ma Gallo e Risti non gli danno tregua. A circa un minuto di distanza si fa sotto la coppia formata da Massimo Cigana e da Federico Incardona. Tutto si gioca nei 10 km di run conclusivi. Il portacolori di Eroi del Piave si fa sempre più pericoloso. Supera Gallo e insidia Risti al giro di boa. Con una spettacolare frazione podistica conquista la seconda posizione alle spalle di un incredibile Fontana. Il campione DDS gestisce con attenzione la gara, senza mai dare segni di cedimento. Sul traguardo ferma il cronometro sul tempo di 1h52’06’’ davanti a Cigana e Incardona, quarto Risti. “E’ stata una gara molto bella - commenta Fontana pochi secondi dopo l’arrivo -. Grazie di cuore agli organizzatori e  a tutta EcoRace; perfetti in ogni dettaglio come sempre”. 

Nella gara femminile è Stefania Moneta (Busto Arsizio ARC) la migliore in acqua (24’06’’) e le avversarie non riescono ad avvicinare il suo ritmo nemmeno nella frazione bike. In T2 è ancora davanti, ma pericolosamente si avvicinano Elisa Della Tor  (Propatria Milano) e Barbara Trazzi (Verona Triathlon) . Come per gli uomini, anche tra le ragazze la frazione run decide tutto. A 5 km dalla fine Trazzi passa al comando e distanzia Moneta e Mattavelli (Tri Novara). Sul traguardo è Trazzi a far segnare la miglior performance di giornata conquistando il primo posto con il tempo di 2h13’53’’; seconda Serena Mattavelli e terza Stefania Moneta. 

classifica  

(fonte comunicato società organizzatrice)

 

Logo Arena