Logo Arena

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il cileno Martin Ulloa e la campionessa Sara Dossena trionfano al 16° Triathlon Sprint di Lecco. Oltre 750 gli atleti provenienti da oltre dieci paesi del mondo,  per una giornata di sport ed emozioni ancora una volta indimenticabile. Quattro batterie maschili e una femminile, per la distanza sprint: 750 metri nel golfo di Lecco, 20 km  di bike su perco(tra lungolago e centro cittadino, 4 giri) e infine la corsa con lo sprint di 5 km da Lecco a Malgrate. Dopo la partenza in gruppo, il lecchese Michele Bonacina e Patanè escono per primi dalla zona cambi, ma sono gli stranieri  Ulloa e Sammut a dettare il ritmo nella seconda parte di gara. Martin Ulloa chiude il percorso in 54′ e 50”, secondo Jonathan Ryan Sammut in 54′ e 56” e terzo Valerio Panatè del Propatria Milano con 55′ e 06”. Per le donne strepitosa Sara Dossena del Raschiani Tri Pavese che ha tagliato il traguardo in 59′ 59”, seguita da Federica Parodi del T.D. Rimini 1h 00’08” e Carlotta Missaglia PPRTeam 1h 01’22”.

“E’ andato tutto nei migliori dei modi - spiega il presidente della Spartacus Renzo Straniero -. Questo appuntamento è ormai da tempo una 'classica' e la giornata di ieri è stata incredibile per tutti gli atleti presenti e l’area di festa che si respira in città”.

Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 23 a Cernobbio con la seconda edizione sulla distanza sprint.

La classifica maschile: 1. Martin Ulloa 54’50’’; 2. Jonathan Ryan Sammut 54’56’’; 3. Valerio Patanè (Propatria Milano) 55’06’’; 4. Elia Mozzachiodi (Asd Spezia Triathlon) 55’20’’; 5. Michele Bonacina (Propatria Milano) 55’48’’; 6. Stefano Micotti (Azzurra triathlon) 56’04’’; 7. Francesco Floriano Nicolardi (Raschiani Tri Pavese) 56’08’’; 8. Simone Villanova (Propatria Milano) 56’21’’; 9. Matteo Morelli (Cus Parma asd) 56’30’’; 10. Same Lade 56’40’’; 11. Giacomo Guerra (DDS)  56’51’’; 12. Nicola Scarica (Cus Parma asd) 57’01’’; 13. Liam Sproule (Performance triathlon coaching) 57’05’’; 14. Nicolò Fontana (Azzurra triathlon) 57’07’’; 15. Enrico Schiavino (Minerva Roma) 57’09’’.  

Atleti lecchesi: 42. Fabrizio Riva (Pratogrande) 59’28’’; 45. Andrea Rainolther (Pool Cantù) 59’41’’; 69. Christian Mandelli (Pratogrande) 1h01’50’’; 84. Filippo Ugolini (Pratogrande) 1h03’07’’; 88. Corrado Neodo (3life) 1h03’31

La classifica femminile: 1. Sara Dossena (Raschiani Tri Pavese) 59’59’’; 2. Federica Parodi (T.D. Rimini) 1h00’08’’; 3. Carlotta Missaglia (ppr Team) 1h01’22’’; 4. Lilli Gelmini (Td Rimini) 1h01’30’’; 5. Ekaterina Shabalina 1h02’00’’; 6. Alessandra Tamburri (Minerva Roma) 1h’02’10’’; 7. Michela Pozzuoli (Minerva Roma) 1h02’08’’; 8. Beatrice Taverna (DDS) 1h03’25’’; 9. Camila Soledad Makre 1h03’34’’; 10. Fulvia Caterini (Minerva Roma) 1h03’39’’; 11. Alice Comotto (Minerva Roma) 1h03’48’’; 12. Elizaveta Pokrovskaia (Russian National team) 1h04’10’’; 13. Francesca Desideri (Minerva Roma) 1h05’06’’; 14. Irene Chiodo (As Virtuos) 1h06’13’’; 15. Cristina Ventura (Magma Team) 1h06’15’’. 

 Atlete lecchesi: 36. Federica Rainolther (propatria Milano) 1h13’13’’; 51. Roberta Ferretti (Pratogrande) 1h16’52’’; 57. Oriana Maria Marelli (Spartacus Triathlon Lecco) 1h18’34’’; 66. Marta Tentori (3life) 1h19’59’’.  

Fonte comunicato società organizzatrice 

20121453 1459628887416231 3743890810096072849 o

20121290 1459628770749576 3270570313205912613 o

 

Logo Arena