Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Triathlon di Baldassare: vieni a provare l'olimpico più duro d'Italia?

images/2018/gare/qualitry/Baldassarre/medium/Dive2017.jpg
Presentazione

Domenica 23 settembre sul Lago Sirio, Chiaverano (TO), va in scena quello che pare proprio essere l’Olimpico più impegnativo del calendario italiano sulla distanza. Allo Chalet Moia prenderà il via la 4° edizione della gara Rank Silver che vale anche come Prova di Campionato Regionale Piemontese.  Ma verranno da tutta Italia per provare il percorso che ha già affascinato gli amanti delle gare dalle forti emozioni.

Lorenzo Boeris, Cus Torino, vincitore dell’edizione 2017 non ha dubbi: “Baldassarre è sicuramente una delle gare più dure che abbia mai fatto. Bici molto bella e impegnativa; corsa altrettanto, soprattutto dopo un tracciato ciclistico così esigente. Ma a me le gare dure piacciono!”. 

Il lago Sirio, appena sopra Ivrea, si trova a 40 km da Torino, ma anche a soli 100 km da Milano, ed è considerato uno degli specchi d’acqua più puliti d’Europa. E’ circondato dalla Riserva Naturale dei 5 Laghi, all’interno della quale è disegnato il percorso podistico.

Quello ciclistico attraversa 4 comuni salendo da Chiaverano attraverso Borgofranco d’Ivrea, Nomaglio, Andrate per tornare a Chiaverano. Prevede una bretella di andata e ritorno e un giro da percorrere due volte per salire fino agli 800 mt. di Andrate. Salita mai oltre il 9% e discesa velocissima.

Numeroso il personale impegnato nell’organizzazione da Qualitry a cominciare dai cani da salvamento della SICS, i volontari di Agathon, dell’ANC e dell’ANPS. Soccorso sanitario garantito da Ivrea Soccorso. L’ASOMI (Accademia Italiana di Osteopatia) sarà presente per i trattamenti post-gara gratuiti per gli atleti.

 

Video, foto, info e iscrizioni su www.qualitry.it

 

(fonte: comunicato stampa Qualitry)