Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Brava Steinhauser, nona alla WTS Edmonton! Vince Holland (Gbr), Betto 17^.

Due britanniche sul podio (4 nelle prime 5) e due azzurre in top-20 alla World Triathlon Series di Edmonton (Can). La gara canadese su distanza sprint regala il secondo successo stagionale a Vicky Holland (Gbr), già a segno a Edmonton nel 2015 e dominatrice quest'anno della tappa di casa di Leeds, che precede l'australiana Ashleigh Gentle, per la prima volta sul podio in WTS nel 2018, e Georgia Taylor-Brown (Gbr); quarto posto per Jessica Learmonth (Gbr) seguita da Jodie Stimpson (Gbr).

Ottima prestazione per Verena Steinhauser (Project Ultraman) che, dopo il confortante debutto in WTS ad Amburgo e il podio ottenuto in World Cup ad Anversa (Bel), centra la prima top-ten della carriera nel circuito internazionale più prestigioso, tagliando il traguardo in nona posizione al termine di una gara che ha mostrato la sua solidità e ha evidenziato un ulteriore progresso rispetto a quanto ottenuto in Germania due settimane fa. Bene anche Alice Betto (G.S. Fiamme Oro) che entra in top-20 chiudendo in 17^ posizione e accumula punti per il ranking di qualificazione olimpica.

LA CRONACA
Summer Cook (Usa), come ormai ci ha abituati, detta il passo in acqua, seguita in scia da Maya Kingma (Ned) e da Jessica Learmonth. Alice esce 11^ a 14 secondi, Verena 36^ a 37 secondi. Le tre fuggitive, dopo un paio di chilometri di ciclismo, vengono riprese dalle prime inseguitrici e in testa di forma un drappello di 14 atlete di cui fa parte la Betto mentre la Steinhauser, al primo dei 6 giri previsti, transita nel secondo gruppo composto da ragazze a 17 secondi dalla testa. La salita e alcuni passaggi tecnici del circuito mietono le prime vittime e dalle leader si staccano Perkins (Aus), caduta, e Kingma mentre da dietro rientra il gruppo Steinhauser con Hewitt (Nzl), Gentle (Aus), Klamer (Ned), McShane (Aus), Stimpson (Gbr). A metà gara, rimangono 20 atlete al comando di cui fanno parte entrambe le azzurre: appaiono molto attive le britanniche Taylor-Brown e Learmonth, le americane Spivey e Zaferes e l'australiana Gentle. Il vivo della gara è qui, si decide tutto nei 5 km di corsa. Betto e Steinhauser escono dalla T2 rispettivamente in 12^ e 13^ posizione mentre al comando si forma un gruppo con Zaferes, Taylor-Brown, Cook, Holland, Stimpson, Learmonth e Gentle. Al primo dei 3 passaggi previsti, Steinhauser è 10^ col gruppetto inseguitore formato da Hewitt e Spivey, Betto 18^. A 1500 metri dalla fine, un terzetto composto da Holland, Gentle e Taylor-Brown acquisisce un lieve vantaggio e sembra che il podio sia una affare tra queste tre. La Holland non vuole arrivare allo sprint e a 800 metri dal traguardo allunga in maniera decisiva e si invola verso la vittoria, Gentle stringe i denti e consolida la seconda posizione mentre Taylor-Brown si conferma al terzo posto. Ottima la chiusura della Steinhauser che risale ancora di una posizione tagliando il traguardo al nono posto mentre la Betto difende la 17^ posizione.

“Sto disputando una stagione in costante crescita - dice Verena Steinhauser, soddisfatta per l'ottimo risultato centrato a Edmonton - Ammetto che ero un po’ agitata al via della mia seconda WTS, ma quando mi sono presentata alla partenza ho cercato di gestire la pressione, ricercando la calma e concentrandomi sul fare ciò che so. Sono uscita leggermente attardata dal nuoto, ma insieme al gruppo sono subito rientrata sulle atlete di testa, poi ho cercato di stare in buona posizione senza soffrire troppo. Scesa dalla bici, mi sono resa conto che stavo molto bene di corsa e sono andata alla conquista della mia prima top-ten in World Series”.

Meno soddisfatta Alice Betto che sottolinea che è stata “una giornata no. Fatica respiratoria da subito. Buona la frazione di nuoto, ma in bici ho sofferto tantissimo. Nella terza frazione, ho corso per arrivare il traguardo, stringendo i denti con le ultime forze rimaste. Ero davvero senza energie”.

Grande performance per Verena Steinhauser, capace di ottenere la nona posizione alla sua seconda gara in WTS, il suo migliore piazzamento in World Series che denota il progresso dell'atleta che l'anno scorso era Under 23 – spiega Joel Filliol, Olympic Performance Director della Fitri – Uscita dall'acqua nella seconda parte del gruppo, è rientrata sulla testa nelle prime fasi del ciclismo e dopo ha corso molto forte lottando fino in fondo per una posizione in top-ten. Alice Betto ha nuotato nel primo gruppo e ha mantenuto la posizione in bicicletta e poi non ha espresso la sua migliore frazione di corsa, si sentiva affaticata, ma il 17° posto è comunque importante dopo la caduta di Amburgo. Ora il lavoro di Alice proseguirà a Boulder in vista della WTS di Montreal mentre Verena tornerà ad allenarsi a casa: la rivedremo in gara alla World Cup di Losanna”.

 

Nella gara maschile, il campione del mondo Mario Mola (Esp) centra il suo secondo successo consecutivo a Edmonton davanti al norvegese Kristian Blummenfelt, che ha duellato con lo spagnolo fino a 400 metri dal traguardo, e all'australiano Jacob Birtwhistle, che vince lo sprint per il podio su Alarza (Esp) e Jonathan Brownlee (Gbr).


 

RISULTATI

Uomini

PosFirst NameLast NameYOBCountryStart 
Num
TimeSwimT1BikeT2Run
1 Mario Mola 1990  ESP 1 00:51:15 00:09:07 00:00:51 00:26:24 00:00:26 00:14:25
2 Kristian Blummenfelt 1994  NOR 17 00:51:18 00:09:09 00:00:50 00:26:23 00:00:26 00:14:29
3 Jacob Birtwhistle 1995  AUS 4 00:51:22 00:09:23 00:00:49 00:26:10 00:00:25 00:14:33
4 Fernando Alarza 1991  ESP 5 00:51:24 00:09:24 00:00:49 00:26:11 00:00:24 00:14:35
5 Jonathan Brownlee 1990  GBR 12 00:51:25 00:08:52 00:00:50 00:26:40 00:00:23 00:14:37
6 Vincent Luis 1989  FRA 2 00:51:30 00:08:50 00:00:52 00:26:40 00:00:25 00:14:41
7 Marten Van Riel 1992  BEL 8 00:51:59 00:09:01 00:00:49 00:26:32 00:00:23 00:15:12
8 Richard Murray 1989  RSA 3 00:52:06 00:09:24 00:00:47 00:26:11 00:00:26 00:15:15
9 Andreas Schilling 1991  DEN 14 00:52:10 00:09:24 00:00:50 00:26:11 00:00:29 00:15:14
10 Sam Ward 1994  NZL 18 00:52:13 00:09:11 00:00:51 00:26:20 00:00:31 00:15:17

 

Donne

PosFirst NameLast NameYOBCountryStart 
Num
TimeSwimT1BikeT2Run
1 Vicky Holland 1986  GBR 3 00:56:51 00:09:45 00:00:55 00:29:00 00:00:28 00:16:41
2 Ashleigh Gentle 1991  AUS 17 00:57:02 00:10:13 00:00:55 00:28:32 00:00:28 00:16:53
3 Georgia Taylor-Brown 1994  GBR 11 00:57:08 00:09:47 00:00:53 00:29:00 00:00:26 00:17:00
4 Jessica Learmonth 1988  GBR 8 00:57:12 00:09:33 00:00:56 00:29:11 00:00:29 00:17:02
5 Jodie Stimpson 1989  GBR 12 00:57:14 00:10:02 00:00:53 00:28:44 00:00:28 00:17:05
6 Katie Zaferes 1989  USA 1 00:57:30 00:09:45 00:00:53 00:29:02 00:00:29 00:17:19
7 Andrea Hewitt 1982  NZL 16 00:57:38 00:10:03 00:00:58 00:28:40 00:00:30 00:17:25
8 Summer Cook 1991  USA 19 00:57:38 00:09:32 00:00:58 00:29:13 00:00:28 00:17:26
9 Verena Steinhauser 1994  ITA 31 00:57:44 00:10:09 00:00:57 00:28:34 00:00:30 00:17:33
10 Taylor Spivey 1991  USA 6 00:57:50 00:09:44 00:00:55 00:29:02 00:00:30 00:17:37

 

PosFirst NameLast NameYOBCountryStart 
Num
TimeSwimT1BikeT2Run
17 Alice Betto 1987  ITA 18 00:58:35 00:09:46 00:00:55 00:29:00 00:00:28 00:18:24

 

La presentazione

podio donne edmonton

Staff WC Hamburg Tiziano Ballabio FITRI 76 47

Tiziano Ballabio FITRI 93

Tiziano Ballabio FITRI 67

2018wtsedmonton 173614 wga0215 copia

 

(foto: ITU Media, archivio Tiziano Ballabio/FITRI)