Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Triathlon e schizofrenia: Fitri protagonista del convegno di Roma

images/2018/varie/JANSSEN/medium/Janssen_Roma.jpeg
Responsabilità Sociale

 

 

Il progetto nasce nell'inverno 2016 periodo in cui si instaura la solida collaborazione tra la casa farmaceutica Janssen e la Federazione Italiana Triathlon 

TriathlON – Vivere con la Schizofrenia è il tema del convegno che dal 12 al 14 giugno ha analizzato e discusso un primo bilancio di questa esperienza.

Si è ribadito il significato dell'iniziativa orientata alla dimensione sociale dello sport, che mira a sottolineare l'importanza dell'attività fisica e dei suoi benefici fisici e sociali, con lo scopo di limitare l'uso di farmaci.

Dopo una fase teorica in aula, il progetto è passato ad una fase più impegnativa, quella sul campo. Perché il progetto prende il nome di TriathlON? Il reinserimento del paziente con psicosi passa attraverso tre dimensioni, quella clinica, quella organizzativa e la dimensione sociale, per arrivare a indipendenza, benessere e integrazione. 

A Roma, ho percepito quanto le persone coinvolte in questo progetto credano nelle potenzialità dell'attività fisica – racconta Costantino Bertucelli, responsabile del Settore Istruzione Tecnica della Fitri che è stato relatore del Convegno – Ho voluto sottolineare il messaggio positivo del 'volere': bisogna avvicinarsi all'attività fisica per il piacere e la voglia di farla, perché fa star bene, non perché si deve fare. In questa sede, ho rappresentato un'Istituzione sportiva che ha lo scopo di conquistare medaglie alle Olimpiadi – aggiunge Bertucelli – ma noi di Fitri riteniamo importante declinare questo sport anche come integrazione sociale. A questo progetto, la Federazione ha lavorato a fondo, a partire dal Presidente, passando per gli aspetti promozionali e di marketing, con il fondamentale supporto operativo degli uffici”.

Sino a questo momento, per la prima fase in aula sono stati coinvolti 14 trainer Fitri in 15 Regioni per 34 incontri complessivi il altrettante sedi. Per quanto riguarda l'esperienza sul campo, si sono svolti 61 incontri in 17 sedi che hanno coinvolto 931 partecipanti e 8 trainer Fitri.

IL PROGETTO

Janssen aula

Janssen Roma 1