Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Campagna e Intagliata protagonisti nel Triathlon di Palermo

Buona prova dei 2 CCN alla gara ETU a inviti
Torna il Triathlon del Mediterraneo dopo 5 anni di assenza dalle scene italiane e torna con una eccellente kermesse europea, in un clima primaverile.



Si è infatti svolta domenica la 20° edizione di quella che è stata "la Gara" per tanti campani che hanno iniziato nei primi anni '90, quando Iano Monaco prima e Maurizio Primiero poi hanno regalato il paradiso di Mondello al triathlon Italiano. (cliccare sul titolo)
Giuseppe Strano ha ripreso questa straordinaria gara - la cui prima edizione è del 1985 - e con alcuni partner ha rilanciato in pochi mesi Palermo sul proscenio continentale. Location e organizzazione maestosa, con format ITU, il tradizionale tappeto cobalto e un palco gigante da concerto perfettamente allestito, con mega screen che proiettava le immagini registrate da 3 telecamere fisse e 3 mobili con cabina di regia mobile, il tutto visibile in diretta in streaming sul sito della manifestazione.



Si è svolta una gara ETU ad inviti con 27 uomini e 11 donne provenienti da tutta Europa (con la presenza anche del messicano Gonzales): per gli uomini si è disputata una batteria di qualificazione su distanza 500-13-3,4 e i primi 10 si qualificavano per la finale su distanza ancora inferiore 250-7-1,7, la somma delle due gare arriva alla distanza Sprint.



Per la Campania ha partecipato Salvatore Campagna della Canottieri Napoli, accolto come "l'idolo di casa" dai palermitani essendo di Termini Imerese. Con Campagna in gara Stefano Intagliata anch'egli siciliano di Augusta (Ct) che vestirà il body CCN nel 2012.



Campagna non tradisce le attese e parte fortissimo, alla prima boa è terzo, dietro il francese Raphael e Mattia Ceccarelli, al termine dei 500 mt è sesto e parte in bici col 1° gruppo. Più indietro esce Intagliata che parte col 2° gruppo. Sulla salita del Parco della Favorita forcing di Ceccarelli che con i francesi Raphael e Moulai stacca tutti, mentre dietro si formano 2 gruppi. Al termine della bici i due gruppi degli inseguitori si riuniscono e gli atleti partono a tutta per entrare nei primi 7, essendo le prime 3 posizioni irrangiungibili.



Campagna esce 5° dalla zona cambio tra gli applausi dei palermitani ma commette un errore, lancia il casco che finisce fuori dalla cesta e scatta la penalità di 15", penalty box e sfuma il sogno della finale....ironia della sorte tocca al papà Giuseppe Campagna (addetto al penalty box) fermare l'ottima gara del figlio.



Campagna termina intorno alla 20° posizione e subito dietro il neo compagno di squadra Intagliata che recupera posizioni con una buona progressione nella corsa finale.



Ottimo fine di stagione o debutto della nuova per la coppia della Canottieri Napoli, con un confronto duro quanto esaltante sul palcoscenico continentale.



La gara è stata poi vinta dal francese Tony Moulai e dalla formidabile olandese Rachel Klamer, un'atleta con ottime qualità.



[img=phocadownload/data2011/20111205_093944_cm.jpg]

la partenza maschile



[img=phocadownload/data2011/20111205_094644_cm.jpg]

Campagna in zona cambio



[img=phocadownload/data2011/20111205_094950_cm.jpg]

Intagliata col il palco alle spalle