Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Happy Mary: pieno successo per la serata di Verona

In occasione dell'8 marzo, giornata per i diritti delle donne, il Comune di Verona per le pari opportunità ha creato un palinsesto chiamato "ottomarzo femminile plurale" con molte associazioni di Verona che si occupano della donna. Circa 60 gli eventi in programma e le Woman Triathlon Italia hanno aderito portando in scena lo spettacolo "Happy Mary".

La presidente della squadra Antonella Salemi ha inaugurato la serata simulando una telefonata (dietro le quinte con il teatro al buio) con una donna che chiedeva informazioni. Ha spiegato come Woman Triathlon Italia è un realtà che abbraccia sia chi comincia con il triathlon, sia atlete campionesse italiane che paratriathlete nazionali. Ha raccontato lo spirito, l'amicizia che si crea tra la tesserate e ha informato dei premi vinti e come sia nato un forte progetto sulla donna . Un progetto che prevede serate a tema, eventi, feste, sempre con lo scopo di avvicinare le donne al triathlon, rimanendo sensibili al tema delle donne in difficoltà e per questo donando sempre il ricavato delle serate in beneficenza. La telefonata si è conclusa con l'entusiasmo della donna che chiedeva informazioni ma per lei forse sarebbe rimasto tutto un sogno perchè famiglia, lavoro, figli non le permettono di dedicare tempo per sè. E se proprio un cambiamento la farebbe vivere meglio anche con gli altri? Con questa domanda la Presidente è entrata sul palco e si sono accese le luci e ha sottolineato che la telefonata che hanno ascoltato le capita spesso quando qualcuna chiede informazioni su Woman Triathlon Italia. Le donne sono a volte legate all'idea di subire la vita invece di viverla e che realizzare se stesse non deve rimanere un sogno ma una scelta di vita. 

Ha poi spiegato come questo spettacolo è stato reso possibile. Dal comune di Verona per le pari opportunità con l'aiuto dell'assessore Francesca Briani, salita sul palco per un saluto, dall'aiuto della FITRI commissione donne. La presidente ha specificato che ne fa parte e ha spiegato l'obiettivo della Commissione Donna ringraziando la FITRI perchè appoggia sempre le iniziative legate alla società veronese. Infine ha ringraziato tutti per l'offerta libera a favore della Protezione della Giovane: casa di prima accoglienza per donne che hanno subito violenza

Il successo della serata è stato tangibile con una grande affluenza. Il pubblico si è divertito, cogliendo ogni messaggio dell'attrice Laura Magni nel ruolo di Maria.

Risate, ma anche spunti di riflessioni: uno spettacolo divertente quindi, irriverente ma pieno di gioia e di fede

 

(fonte: comunicato stampa Women Triathlon Italia)