Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Triathlon Olimpico della Versilia: il resoconto

images/2018/gare/qualitry/medium/VERSILIA_PHOTO-2018-10-15-19-04-38.jpg
Resoconto

L'obiettivo era quello di offrire in finale di stagione una gara veloce e divertente. A giudicare dal numero di partecipanti e dai tempi realizzati sembrerebbe proprio che il "Fast-fast-fast" Triathlon Olimpico della Versilia di domenica 14 ottobre abbia soddisfatto le attese. La Versilia ha ospitato innumerevoli volte gare Fitri, ma per la prima volta Lido di Camaiore è stata la sede di una gara di triathlon. La prova valida anche come penultima prova di Coppa Toscana, ha attirato 300 partecipanti non solo provenienti da tutta Italia, dal Trentino alla Sicilia, ma anche due atlete brasiliane, un americano e una tedesca.

In una giornata estiva, alle 9:30 prende il via la prima batteria maschile, seguita a 5' dalla seconda e dopo ancora da quella femminile.

In poco più di 15' escono dall'acqua Gabriele Salini, 707, e Elia Mozzachiodi, Spezia Triathlon; a 15" Daniele Zomer, Cus Trento, a 30" Antonio Limoli, Magma Team e Stefano Mutti, SSD Schiantarelli. In pochi chilometri i primi cinque si ricompattano lungo i 3 giri del "bastone" di andata e ritorno fino a Forte dei Marmi. 

Dopo i 39 km di bici, fuori dalla T2 i velocissimi Salini e Mozzachiodi, si avviano con passo decisamente più lesto a percorrere i 3 giri da 3,2 km. Al termine del primo, Salini ha già un vantaggio di circa 25" che manterrà fino al traguardo andando a vincere in 1h44'34". Dietro a Mozzachiodi, finisce terzo il siciliano Limoli, per soli 9 secondi su Roberto Crescenti, Spezia Triathlon, partito in seconda batteria ed autore di un’ottima prestazione.

Protagonista di una notevole rimonta la vincitrice della classifica femminile, Valentina D'Angeli, Cus Trento. Uscita dall'acqua con 1'30" di ritardo dalla brasiliana Liliane Lecheski, si è resa protagonista di una straordinaria frazione ciclistica che le ha consentito di superare l'atleta ospite del Triathlon Bordighera di Luciano Fondrieschi, di staccarla di 6' al cambio in T2. Dopodiché ha difeso il vantaggio amministrando nella corsa finale. Terza classificata Marina Matarazzo, Livorno Nuoto, che era uscita seconda dopo la frazione a nuoto.

Soddisfatta l'amministrazione del Lido di Camaiore, presente alle premiazioni con l'assessore allo sport, Sara Pescaglini, e soddisfatti gli organizzatori, Qualitry e Jo.Er Marine Project uniti in quest'occasione in un benefico proposito. Parte del ricavato dell'evento verrà infatti devoluto alla ONLUS "Il sorriso di Elisa", che promuove la sicurezza stradale e anche il rispetto delle regole da parte di tutti: automobilisti, ma anche motociclisti, ciclisti e pedoni.

 

(fonte: comunicato stampa QualiTry)