Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

World Cup Tongyeong: quinto posto per Fabian e Mazzetti

images/2018/gare_internazionali/world_cup/Tongyeong/medium/md9a1682.jpg
World Cup

Doppio quinto posto per l'Italia alla Coppa del Mondo di Tongyeong, in Corea del Sud. Nella gara maschile, Alessandro Fabian (Trif Dream) taglia il traguardo della gara su distanza sprint in 54:12, in quinta posizione a 11 secondi dal podio. Successo all'elvetico Max Studer che precede il francese Felix Duchampt e l'americano Eli Hemming. 

Gara di testa quella dell'azzurro, uscito bene dall'acqua, a ridosso delle prime posizioni così come Delian Stateff (G.S. Fiamme Azzurre), terzo dopo il nuoto, e Gianluca Pozzatti (707). Il ciclismo prima mescola le carte poi ricompatta gli atleti rendendo decisiva per tutti i piazzamenti la frazione di corsa. Fabian tiene e difende la quinta piazza, Davide Uccellari (G.S. Fiamme Azzurre) risale al 13° posto, Stateff e Pozzatti scivolano di qualche posizione e chiudono rispettivamente 18° e 19° mentre Gregory Barnaby (707) termina in 23^ posizione.

Bel quinto posto anche per Anna Maria Mazzetti (G.S. Fiamme Oro) in 1:00:06 che in acqua rimane agganciata al gruppo di testa in cui sono rientrate tutte le favorite al successo finale. Come per la gara maschile, le posizioni di vertice sono state stabilite nella terza frazione: a spuntarla, la giapponese Ai Ueda, a segno in 59”39 e autrice del miglior parziale di corsa, sul podio la francese Sandra Dodet e l'americana Renee Tomlin. L'azzurra manca la zona medaglie per soli cinque secondi. Ilaria Zane (DDS), bene in acqua, taglia il traguardo in 20^ posizione mentre Giorgia Priarone (707) chiude al 31°posto. 

"Molto contenta della mia gara - racconta Anna Maria Mazzetti - dopo 2 podi volevo fare un altro bel risultato e 5° posto in una gara sprint con molte più variabili rispetto all'olimpico e molte atlete che possono dire la loro è un bel risultato. Per quanto riguarda la gara ho commesso qualche errore ma non mi sono lasciata abbattere, ho gareggiato da protagonista sia nella frazione di ciclismo entrando davanti in T2 che in quella di corsa, ho dato tutto fino alla fine, sono contenta".

"Gara solida, commenta Alessandro Fabianpartenza a nuoto non esaltante ma sono riuscito a gestirla bene durante tutta la frazione 'sgattaiolando' lungo il serpentone ed uscendo ai piedi dei primissimi. Ho fatto una T1 molto veloce che mi ha portato subito alle spalle del primo. La frazione di ciclismo non è stata molto selettiva e anche in considerazione del fatto che durante il nuoto non ci sono state fratture, è stata una frazione di transizione fino ai 5000 m finali decisivi. Durante il ciclismo, comunque, ho provato con due tentativi a creare una fuga ma il gruppo ha subito reagito. Nella frazione di corsa le sensazioni erano buone, mi dispiace perché ho dato tutto me stesso facendo il passo e provando a sfiancare gli altri, purtroppo negli ultimi 500 m, sulla salita finale, mi sono staccato ed ho pagato lo sforzo. Ci sono andato vicino e questo mi piace. Una battuta conclusiva anche sull'andamento dell'anno che  può esser riassunto con saper aspettare, pazientare e trovare l'equilibrio è una delle doti più difficili ma alla fine ti premia e ti permette di essere più prestativo.".


DALL'ITU

Max Studer sprints to his first World Cup victory in Tongyeong
Ai Ueda produces a powerful victory in Tongeong


RISULTATI

Uomini
Donne

La presentazione

 

44933806 10158748593069572 46743550716542976 n

43648042 10158748911894572 2578277109831041024 n

 181027 tongyeong men web msj 019 medium

181027 tongyeong men web msj 022 medium

181027 tongyeong men web msj 024 medium 2

181027 tongyeong men web msj 032

181027 tongyeong women web msj 023

181027 tongyeong women web msj 032

181027 tongyeong women web msj 040

(foto ITU)