Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Marco Selicato e Venere Altamura vincono il primo aquathlon classico trofeo Cus Bari

bella giornata di sport al Cus Bari
Una delle ultime giornate calde d'estate ha accolto circa 140 atleti suddivisi in tutte le categorie dai cuccioi ai master che hanno gareggiato nel primo aquathlon Trofeo Cus Bar i- Memorial Luigi Marzulli, il fratello scomparsondel nostro amico Vito.

Per i kids la gara era sulla formula nuoto-corsa, mentre per il supersprint ed il classico si è svolta secondo la formula tradizionale corsa-nuoto-corsa.
Allora sono state la pista e piscina del Centro Universitario Sportivo di Bari ad ospitare tutti questi atleti, che hanno prima corso, poi nuotato e poi corso di nuovo.

Novità assoluta è stata l'utilizzo di un sistema di rilevamento elettronico in acqua, che ha consentito la misurazione accurata dei tempi ed il conteggio delle vasche. Il sistema di rilevamento è stato messo a punto da Tempogara, e costituisce una base sulla quale lavorare per sviluppare un sistema che consenta di rilevare i tempi anche in acque libere.

A parte troverete il commento di Fabio Leoni sulle gare giovanili. Per quanto mi riguarda posso dire che fa piacere vedere tanti ragazzi sfidarsi in questa nuova ed affascinante disciplina. Speriamo che alla crescita quantitativa del nostro movimento giovanile si accompagni una crescita qualitativa.

Per quanto riguarda invece le altre due gare ossia il supersprint ed il classico, nella prima ha vinto Alesandro Grieco della Athletic Amatori Matera fra gli uomini, forte delle sue maggiori doti natatorie, precedendo Marino Tinelli e Vito D'Augenti alla loro prima esperienza, mentre fra le donne ha vinto Angela Altamura della GP Modugno, che ha preceduto Sabrina Giannuzzi e Nicoletta Cereseto.

Nell'aquathlon classico ha vinto la gara Marco Selicato dei Los Tigres, che primo dopo i 2,5 km di corsa iniziali è stato rimontato da Giuseppe Romano (Teramo Triathlon), grazie alla migliore frazione di nuoto, ma poi negli ultimi 2,5 km è stato in grado di recuperare i 42 secondi di ritardo e chiudere la gara in 34'05". Alle sue spalle appunto Giuseppe Romano, terzo l'inossidabile Giuseppe Castellaneta (nadir On the Road).

Fra le donne la vittoria è andata a Venere Altamura, autrice della migliore frazione di nuoto in assoluto, che le ha regalato un vantaggio di oltre tre minuti nei confronti della seconda classificata, Rossella Ferrucci, vantaggio che ha compensato lo svantaggio subito da Venere nelle due frazioni di corsa. Terza Matilde Petruzzi.



Bilancio quindi positivo per questo nuovo evento. Gli impianti del CUS Bari si prestano ottimamente alla realizzazione di questa tipologia di manifestazioni, soprattutto in campo giovanile ed aupichiamo il prossimo anno l'organizzazione di un triathlon per i più giovani.

Speriamo in questo nel lavoro della Sezione di Triathlon del CUS, che sotto la guida del caposezione Gianni Cazzato ha organizzato l'evento.

Speriamo anche che si moltiplichino questo tipo di prove. Relativamente più semplici da organizzare, consentono a molti di conoscere la multidisciplina, anche se nella versione "minore" dell'aquathlon.

Per molti genitori per esempio, le gare giovanili sono state l'occasione per avvicinare i propri ragazzi ad una nuova disciplina, molto più divertente e completa delle tradizionali.



Dopo l'annullamento del triathlon supersprint di Noci, inizialmente previsto per domenica sei ottobre, la stagione pugliese si conclude con il tradizionale appuntamento del duathlon di Alberobello, ultima gara del Trofeo Puglia.

classifica generale
http://www.tempogara.it/site/joomla/