Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

RADUNO GIOVANILE

selezione compagine Coppa delle Regioni 2013
Nuovamente al centro dell'interesse di questo Comitato, il settore giovanile toscano segna un'altro passo in avanti.

In vista del'appuntamento di carattere nazionale di Lignano Sabbiadoro (UD), prosegue quindi nel migliore dei modi l'attività di promozione del CRTO in merito all'attività giovanile.



Oggi 22 settembre i tecnici e tutti i giovani atleti tesserati in società toscane si sono presenti alla "chiama" del DTRAG Fasano a Lucca. La splendida struttura sportiva di Capannori ha ospitato le selezioni regionali per la partecipazione alla Coppa delle Regioni offrendo, inoltre, l'opportunità di confronto e perfezionamento delle future squadre che disputeranno sabato e domenica prossima la Coppa delle Regioni 2013.



Alle ore 10:30 presso la piscina comunale di Capannori (LU) il raduno ha dato l'occasione ai partecipanti di allenarsi e di determinare il proprio ingaggio nella compagine Toscana, fornendo ulteriori dati al Tecnico Fasano. Le società che hanno risposto all'appello del tecnico sono giunte da ogni parte della nostra regione: La Fenice, Phisio Sport Lab, Vis Cortona, Aethalia, Atomica Triathlon, Freestryle, Lucca Triathlon, argentario tri. Pertanto a loro il plauso del Comitato Regionale Triathlon poichè hanno compreso l'importanza della manifestazione, non sottraendo un'opportunità ai propri atleti ed offrendo una motivazione ulteriore agli stessi.



la seduta di allenamento ha previsto un primo briefing sul lavoro da svolgere, dopodichè subito in acqua con la parte notatoria nella piscina Comunale di Capannori a disposizione delle attività. Riscaldamento, alcuni esercizi di tecnica e subito il via alla competizione. Prima le femmine poi i maschi, prima Youth poi Junior. I test previsti hanno rilasciato ulteriori informazioni ai tecnici a bordo vasca, attenti alle evoluzioni espresse.

Step successivo la corsa. Dopo un breve reintegro energetico ed il cambio abbigliamento l'attenzione si è sposta sul percorso running, multilap, chiuso al traffico. Gli atleti hanno espresso il proprio sano agonismo interpretando al meglio le proprie capacità individuali.

L'appuntamento è proseguito con una seduta di bici-corsa basata su ex tecniche in bici in stradine poco trafficate ed ex tecniche corsa. Dopo un approfondimento sulle regole previste dal regolamento tecnico in T1 e T2 i ragazzi hanno affrontato molteplici simulazioni di transizioni (T1-T1) a varie intensità evidenziando le proprie attitudini e capacità.

La manifestazione si è conclusa alle ore 13:30 con la merenda e l'entusiamo dei ragazzi, al quale si è aggiunto quello delle famiglie presenti dei tecnici e Presidenti di società.



Ora la parola passa al DTRAG Enzo Fasano che a fronte di una prima valutazione basata sulle perfomance precedenti di ogni singolo atleta andrà ad aggiungere ciò che oggi ha dato spettacolo, l'orgoglio di questi ragazzi di essere toscani in gara e non solo.





Il CRTO