Logo Arena

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Giornata dello sport paralimpico 2017

 

Sei città coinvolte, centinaia di scuole e circa ventimila studenti, decine di attività da provare per tutti, nessuno escluso: sono questi i numeri della XI edizione della Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico, che, a partire dalle ore 9, si è svolta a Milano (Centro Pavesi della FIPAV) Bologna (piazza Maggiore), Roma (Porto di Ostia), Sassari (piazza Italia), Foggia (piazza Cavour) e Palermo (piazza Politeama) il 5 ottobre scorso. "Non mettere un punto dove può esserci la virgola: è questo il claim dell'edizione 2017 del progetto che, sostenuto da INAIL, Fondazione Terzo Pilastro-Italia e Mediterraneo, ENI, Toyota, Gruppo Mediobanca e con la media partnership di RAI, punta a portare lo sport praticato dalle persone disabili nelle più belle piazze italiane, perché sia possibile provare le discipline paralimpiche e valorizzare le iniziative di sport integrato già presenti negli istituti scolastici italiani, nel segno della massima inclusione. Sono state decine, infatti, in ognuna delle sei città, le attività dimostrative da parte degli atleti paralimpici delle sei regioni, che sono poi state messe a disposizione degli studenti, grazie ad aree sportive allestite in ognuna delle location.

A Roma, nel porto di Ostia sottoposto a gestione commissariale, centinaia di ragazzi hanno partecipato alle dimostrazioni di basket in carrozzina, wheelchair tennis, sitting volley, bocce, judo, calcio, nuoto paralimpico. All'evento di Ostia è intervenuto anche il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli e la sindaca di Roma Virginia Raggi

La Federazione italiana Triathlon ha partecipato ed è stata presente in tre delle 6 location con i propri tecnici ed atleti. Centro nazionale della manifestazione è stata Roma ed esattamente il porto di Ostia, location spettacolare, al centro di recenti vicende giudiziarie e desiderosa di riscatto. Presenti a Roma il Project manager Neil Andrew Macleod, il consigliere regionale Roberto Burtone e gli atleti del Minerva Roma Gianluca Cacciamano, Chiara Vellucci e Mario Gabini. A Milano invece è stato presente il tecnico federale Diego De Francesco mentre a Sassari grande protagonista è stato la medaglia di bronzo a Rio De Janeiro Giovanni Achenza

 

Logo Arena