Logo Arena

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Già raggiunta quota 400 atleti per una delle ‘temute’ sfide di triathlon denominata "IDROMAN/alive in hell" in programma a Crone di Idro il giorno 25 Giugno su doppia distanza di MEDIO/K113 km(2nuoto+90ciclismo+21podismo)e OLIMPICO km(1,5nuoto+40ciclismo+10podismo).
In sala di regia organizzazione Spartacus Events che si muove su tutto il territorio nazionale allo scopo di promuovere la triplice disciplina e che potrà vantare sulla preziosa collaborazione dell'Amministrazione Comunale di Idro e sulle varie Associazioni Locali. La gara è inserita nel Calendario nazionale della Federazione Italiana Triathlon con inserimento nel Circuito No Draft e assegnazione di punteggio Rank. Ma la febbre per IDROMAN è salita vertiginosamente anche a livello internazionale ed i nostri top italiani presenti come SARA DOSSENA e MASSIMO CIGANA dovranno "fare i conti" con atleti stranieri di assoluto livello come in campo femminile,le due ‘terribili’giovani junior russe ALIZAVETA POKROVSKAIA e EKATERINA SHABALINA,la svizzera NINA DERRON(3^al 70,3 di Rapperswill),la bella e temuta olandese MJRIAM WEERD(vincitrice del Challenge European Circuit 2016), mentre in campo maschile presenti i forti PEDRO GARCIA VERA(Spagna),IGOR DUDAR(Russia),MARCO GUIDI(Svizzera)e FRANCIS AGRESTI(Francia).
La partenza verrà data in acqua alle 8:00 per la distanza K113 ed alle 9:00 per l'OLIMPICO con la prima frazione natatoria spettacolare su doppio giro,uscita intermedia dal Lago di Idro e scenografico attacco al secondo giro con tuffo dal recente pontile sul golfo di Crone. 
La seconda durissima frazione ciclistica vedrà i concorrenti cimentarsi su un anello di 40 km lungo i territori comunali di Idro,Capovalle,Valvestino per fare poi ritorno a Crone dove termineranno la ‘fatica’ gli atleti dell'olimpico, mentre per il K113 è previsto un secondo giro con variante sino al centro storico del Comune di Magasa dove si raggiungerà anche il 15% di pendenza, dislivello attivo totale per l'olimpico mt 1360 e di mt 3000 per il k113. La terza frazione podistica tendenzialmente pianeggiante si svilupperà sulla pista ciclo-pedonale tra le località di Crone-Lemprato e i loro centri storici,mentre l'aspra presenza dei "10 gradini del diavolo"rappresentarà un’importante insidia per tutti gli atleti che si vedranno costretti ad interrompere il ritmo della corsa.
IDROMAN ancora una volta sarà un momento agonistico di assolute qualità tecniche, con uno scenario di gara di notevole impatto paesaggistico e un centrum logistico rappresentato dalla splendida e polifunzionale tensostruttura di Crone e dal Centro Natatorio Narciso.

Fonte comunicato società organizzatrice

Logo Arena