Logo Arena

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

IMG 2733

 

Grande spettacolo e pubblico caloroso per la prima edizione dell’Hard Sprint Bellagio-Magreglio. Malgrado si tratti di una novità la manifestazione è stata un successo, con 200 atleti alla partenza. E’ stato modificato il tradizionale percorso olimpico, dando vita a uno sprint. Una scommessa assolutamente vinta dalla regia Spartacus. 

Trionfa dopo una lotta all’ultimo respiro Andrea Secchiero. Il portacolori delle Fiamme Oro ha chiuso in 1h 19′ 39” precedendo di pochi secondi Marco Corti e Tommaso Gatti.  Dopo una suggestiva partenza a Bellagio con la frazione natatoria di 0,75 Km, è Secchiero a comandare il gruppo, ma la salita al Ghisallo rimescola le carte mettendo a dura prova gli atleti. Un temporale ha condizionato la performance di tutti i partecipanti nella seconda parte di gara. Ottima prestazione anche per gli atleti della Pool Cantù presenti alla gara.

Per quel che riguarda la gara femminile, vince Giorgia Priarone in 1h 27′ 41” davanti  a un’ottima Margie Santimaria e alla russa Elisaveta Pokrovskaya.

Il prossimo appuntamento con Spartacus Events è fissato per domenica 27 agosto con la seconda edizione dello Sprint Città di Valmadrera.

«E’ stata una prima edizione davvero azzeccata- commenta il presidente di Spartacus Triathlon Lecco Renzo Straniero -. Questo sprint è unico in Italia, certamente molto duro ma allo stesso tempo sicuro con la chiusura delle strade. Il battesimo è stato con la pioggia, ma tutto è andato al meglio e in sicurezza. Un ringraziamento particolare va al Museo del Ghisallo, alle Amministrazioni di Magreglio e Bellagio, alla Polizia Locale, ai Carabinieri, all’associazione le Aquile di Civenna, alla Foglia Verde di Castello Brianza e  alla polisportiva Magreglio, oltre a tutti i nostri volontari».

Atleti Lecchesi: 10. Luca ratti (3 Life) 1h28’04’’; 11. Andrea Rainolter (Pool Cantù 1999) 1h28’07’’; 16. Filippo Ugolini (Pratogrande) 1h30’42’’; 25. Michele Spiller  (Triathlon Lecco) 1h33’33’’; 29. Andrea Appiani (3 Life) 1h35’36’’; 37. Oreste Alegi (3  Life) 1h38’01’’; 47. Michele Gerosa (3 Life) 1h42’50’’.

Atlete lecchesi: 10. Regina Casey Thompson (3 Life) 1h57’24’’. 

(fonte comunicato società organizzatrice)

 

IMG 9547

IMG 4763 2

 

Logo Arena