Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Mondiali Winter Triathlon: Italia d’argento nella staffetta dietro all’imprendibile Russia

Russia dominatrice anche nella staffetta. Nella seconda giornata dei Mondiali di Winter Triathlon di Asiago, la Russia conquista la medaglia d’oro nella 2x Mixed Relay: sono Anna Medvedeva, argento nell’individuale, e l’8 volte campione del mondo Pavel Andreev a trionfare, davanti ai campioni italiani in carica Giuseppe Lamastra (Trisports.it Team) e Sandra Mairhofer (Granbike Triathlon) che conquistano uno splendido argento. Medaglia di bronzo per la Repubblica Ceca con Aneta Grabmullerova e Marek Rauchfuss, argento ieri nella prova individuale. Per la cronaca, la formazione Russia 2 con Surikova e Bregeda ha tagliato il traguardo in seconda posizione.

Anche tra gli junior, domina la Russia con Polina Sadovaya e Yaroslav Kurilenkov, argento alla Repubblica Slovacca con Zuzana Michailova e Dominic Dupej, bronzo per l’Italia con Gaia Tormena (Trisports.it Team) e Pietro Santini (Sai Frecce Bianche).

 

LE DICHIARAZIONI POST GARA 

Sandra Mairhofer: “Una prova veramente consistente. La gara è stata bella, piacevole, velocissima, un format veramente divertente questo della 2x Mixed Relay, bisogna gestire anche il recupero tra una frazione e l'altra, ma in quella fase senti ancora meglio il supporto del pubblico. Sono molto felice, oggi mi sentivo bene nonostante la gara di ieri sia stata piuttosto faticosa. L'argento mondiale conquistato in squadra ha un valore aggiunto, tutte le squadre si dimostrano sempre più competitive ma anche noi siamo della partita e siamo riusciti a confermarci al secondo posto”.

Giuseppe Lamastra: “È arrivata la medaglia, sono molto contento, l’abbiamo cercata ieri ma è sfuggita, oggi eccola qua. Sono davvero felicissimo: puntavamo all'argento, volevamo confermarci e ci siamo riusciti. I russi sono fortissimi, ma noi abbiamo fatto una bella gara, molto forte anche la Repubblica Ceca, in particolare Rauchfuss che già ieri è andato fortissimo. Complimenti a Sandra Mairhofer che ha fatto una grande gara, mi ha sempre permesso di avere un vantaggio da gestire. Meglio di così non potevamo fare. Sulla gara posso dire che ho fatto una prima frazione molto buona dove ho guadagnato su Rauchfuss, nella seconda ho controllato e gestito le energie, andavo proprio bene. Il Mondiale è stato organizzato alla grande, veramente un fantastico spot per la nostra disciplina”.

Gaia Tormena: “Sono felice della mia gara e devo dire che la staffetta si adatta meglio alle mie caratteristiche. In bici sono andata molto meglio di ieri, ho invece un po’ faticato nella frazione di sci, ma devo essere soddisfatta del podio e di aver preso parte ad un grande evento.

Pietro Santini: “Nelle frazioni di corsa e ciclismo sono andato bene, avevo il secondo in classifica a portata, ma sugli sci ho perso il contatto. Penso, comunque, di essermi difeso bene in questo esordio mondiale, sono contento e ho tanta voglia di crescere e continuare”.

 

LA CRONACA

Gara a tinte russe con le due squadre al via che prendono subito il comando della gara e una lotta lunga 4 frazioni per la medaglia d’oro. Favoritissima la coppia dei campioni in carica 2020 Medvedeva e Andreev.  Tutte le altre nazioni vanno alla ricerca dei posti lasciati liberi sul podio, tra queste l’Italia è in prima fila e intende replicare l’argento conquistato lo scorso anno. Durante la prima gara delle prime frazioniste Medvedeva e Surikova vanno via in coppia dopo la frazione bike, all’inseguimento Mairhofer (ITA), Bicanova (SVZ) e Grabmullerova (CZE). Al cambio dopo la prima delle 2 prove destinate alle donne, la campionessa Medvedeva passa il testimone a Andreev con circa 30” di vantaggio sulla coppia di connazionali Surikova – Bregeda. Terza squadra al cambio l’Italia con Lamastra che parte con oltre 10” di vantaggio sul forte ceco (argento individuale) Rauchfuss e sull’austriaco Igerc. Nella prima delle due prove degli uomini il campione Andreev prende il largo nella sua frazione di sci e Pippo Lamastra torna al cambio con oltre 25” di vantaggio conquistati nella frazione di sci sulla Repubblica Ceca. Tornano in gara le donne, prima posizione in ghiaccio per la Russia 1, seconda posizione in gara per Russia 2 e lotta aperta per argento e bronzo tra Italia e Repubblica Ceca. Sandra Mairhofer piazza l’acuto ed incrementa il vantaggio accumulato nella seconda frazione. Dopo il cambio la seconda prova degli uomini è una passerella per le posizioni del podio. Arrivo trionfale per Andreev che conferma la Russia sul tetto del mondo di specialità. Secondi a tagliare il traguardo Russia 2. Argento vivo per il team Italia che porta il tricolore sul secondo gradino del podio con Lamastra e Mairhofer. Terzo posto per la Repubblica Ceca con Rauchfuss e Grambullerova.

CLASSIFICHE COMPLETE

 

IL BILANCIO DEL TECNICO DEL WINTER TRIATHLON

Marco Bethaz: “Partiamo dalla giornata odierna, in cui tutto è andato per il verso giusto: nella staffetta élite avevamo grandi aspettative, sapevamo di potercela giocare con tutti tranne che con i russi e siamo riusciti a conquistare una bella medaglia d'argento. Sandra Mairhofer e Giuseppe Lamastra sono stati davvero bravi, si sono meritati questo piazzamento. Entrambi si sono comportati alla grande anche nelle prove individuali della prima giornata con Lamastra che ha lottato fino alla fine per un piazzamento da medaglia, e Mairhofer che ha chiuso con un ottimo piazzamento: sappiamo che il podio è davvero difficile da raggiungere. Inoltre, nelle prove individuali, ci aspettavamo la conferma di Pesavento, che ha centrato un bel titolo iridato Under 23 ripetendo il successo dello scorso anno: era in forma e ha centrato l'obiettivo. Ora ritroviamo la concentrazione in vista degli Europei: le aspettative saranno le stesse, ma in queste settimane lavoreremo per mettere a punto alcuni dettagli che ci consentiranno di arrivare ancora più competitivi come nazione. Il morale è alto e abbiamo ancora tanta voglia di metterci in gioco”.

 

PAROLA AL PRESIDENTE

Luigi Bianchi, Presidente della Fitri: “La seconda edizione dei Mondali di Winter Triathlon è stata la conferma del successo dello scorso anno con una organizzazione ancora più meticolosa. Gli Age Group si sono divertiti in questa splendida giornata e gli élite hanno raccolto un bottino in linea con le aspettative: abbiamo conquistato l'oro con Pesavento negli Under 23, l'argento nella staffetta élite con Lamastra e Mairhofer, entrambi autori di una buona gara individuale, e poi il bronzo tra gli juniores. La Federazione Italiana Triathlon e il Comitato Organizzatore del Triathlon 7C coordinato da Leonardo Franco hanno dato vita ad un grande weekend di sport, vorrei soltanto che più nazioni si impegnassero in questa disciplina, magari organizzando un circuito europeo con il fine di valorizzare questa disciplina spettacolare, ipotizzando comunque un programma internazionale con l'obiettivo di proporre il Winter Triathlon come disciplina olimpica, ma per questo aspetto gli organismi internazionali, su tutti l'ITU, dovranno muoversi per primi. Colgo l'opportunità per ricordare che il calendario di eventi internazionali non finisce qui: il 3 maggio ci saranno i Mondiali di Paratriathlon all'Idroscalo di Milano e il 30 maggio la World Cup di Arzachena (che sarà seguita da un evento age group, il Triathlon Costa Smeralda): il nostro percorso internazionale del 2020 è appena cominciato”.

 

PAROLA ALL'ORGANIZZATORE

Leonardo Franco, responsabile del Comitato Organizzatore: “Il bilancio di questa edizione dei Mondiali di Winter Triathlon è davvero positivo, abbiamo anche goduto di due magnifiche giornate di sole che ci hanno regalato immagini stupende che conserveremo per molto tempo. Ho avuto riscontri positivi dagli atleti e gli age group si sono davvero divertiti. La squadra ha funzionato e i risultati si sono visti, l'esperienza dello scorso anno ha aiutato molto, ma quest'anno ho preteso da tutto il mio team molto di più e i risultati si sono visti: siamo riusciti a lavorare molto bene con Fitri, che voglio ringraziare calorosamente per il lavoro svolto, e ITU. Quando si affrontano questi eventi, prima di tutto ci si interfaccia con la Federazione Nazionale che ti supporta e ti aiuta, poi si passa alla sponda internazionale: questi rapporti consentono la crescita dal punto di vista organizzativo, è un'esperienza che cambia l'approccio ad ogni evento che sarà utile per il futuro”.

In gara per il paratriathlon nella categoria PTS4 Paolo Cazzaro (Triathlon 7c) che ha conquistato la medaglia d'argento.

Ben rappresentato anche il  Team Italia Age Group che sulla pista iridata del Centro Fondo Campolongo si è presentato con 146 elementi. Sono arrivate numerose medaglie:

 

ATLETA

SOCIETA'

POSIZIONE

CATEGORIA

Martina Stanchi

Sai Frecce Bianche

1

16-19 Female AG

Camilla De Pieri

Trisports Team

2

16-19 Female AG

Josef Trebo

Kalterer Triathlon

1

16-19 Male AG

Francesco Ioriatti

Fersen Tri

2

16-19 Male AG

Marco  Matteazzi

Triathlon 7c

3

16-19 Male AG

Chiara  Gelmi

CUS Trento

1

20-24 Female AG

Viola Dorotea  Giglioli

Sai Frecce Bianche

2

20-24 Female AG

Sofia Dalla Libera

Padova Triathlon

3

20-24 Female AG

Thomas Francesco Previtali

Raschiani Triathlon Pavese

1

20-24 Male AG

Valentina Zanet

Eroi del Piave

1

25-29 Female AG

Sonny Stauder

Triathlon 7c

1

25-29 Male AG

Filippo Parini

Trischio

2

25-29 Male AG

Luca  Fighera

GP Triathlon

3

25-29 Male AG

Filippo Blanc

Trisports Team

1

30-34 Male AG

Marco Panzavolta

CUS Padova

2

30-34 Male AG

Matteo  Carli

Triathlon 7c

3

30-34 Male AG

Federica Ferrari

Friesian Team

1

35-39 Female AG

Anita Zanatta

Triathlon 7c

3

35-39 Female AG

Mattia Rizzo

Triathlon Team

2

35-39 Male AG

Davide Sossella

Trischio

3

35-39 Male AG

Sandra  De Luca

Trischio

2

40-44 Female AG

Emanuele Marchi

Km Sport

2

40-44 Male AG

Gianmarco Rivella

Granbike

3

40-44 Male AG

Pamela  Schiavini

Triathlon Alto Adige

2

45-49 Female AG

Guido Ricca

Triathlon Duathlon Cremona

1

45-49 Male AG

Luca Alladio

Trisports Team

2

45-49 Male AG

Toni Barp

A3

2

50-54 Male AG

Elena Garagnani

Tribo

1

55-59 Female AG

Michela Mazzarelli

Aquatica Torino

3

60-64 Female AG

Urbano Ferrazzi

Sportclub Merano

1

60-64 Male AG

Luisella  Iabichella 

Road Runners

1

65-69 Female AG

 

Soddisfatto di questa avventura ai Mondiali di Winter Triathlon Andrea Gabba, Team Manager del Team Italia Age Group: “I numeri degli age group sono cresciuti e l'Italia, da nazione ospitante, è stata un traino anche in questo: qui ad Asiago abbiamo vissuto un ottimo preludio alla stagione internazionale che proseguirà ai Campionati Europei in Austria e ai Campionati Mondiali in Olanda. Ho notato che ci sono alcuni atleti che sono dei veri e propri trascinatori e sono sicuro che riusciranno a far crescere il nostro movimento. Noi come Team Italia offriamo un valore aggiunto: facendo parte di questo gruppo, si rappresenta l'Italia, si ha la concreta percezione di essere una squadra e per alcuni aspetti offriamo servizi simili a quelli riservati agli élite come briefing personalizzati, assistenza prima della gara e pacchetti viaggio dedicati e abbigliamento personalizzato”.

 

Notizie correlate:
Mondiali Winter Triathlon Asiago: Russia dominatrice, Lamastra 4°, Mairhofer 5^. Pesavento Campione del Mondo Under 23


FITRIBallabio ASIAGO20 6760

FITRIBallabio ASIAGO20 6839

FITRIBallabio ASIAGO20 6758

FITRIBallabio ASIAGO20 6771

FITRIBallabio ASIAGO20 6461

 

FITRIBallabio ASIAGO20 6867

FITRIBallabio ASIAGO20 6500

FITRIBallabio ASIAGO20 6444

 

FITRIBallabio ASIAGO20 2879

FITRIBallabio ASIAGO20 6894