Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

37° Stormo Triathlon: il resoconto

images/2019/gare/Triathlon_Birgi/medium/37_Stormo_Triathlon_DSC_6871.JPG
Triathlon Birgi

Va ad Antonio Limoli la seconda edizione del 37° Stormo Triathlon Sprint organizzata da asd Triathlon Team Trapani e dalla base Aeronautica Militare, gara valevole per rank nazionale e campionato regionale age/group, svoltasi nella Base Aerea di Trapani Birgi e disputata sulla distanza di 750 metri nuoto, 21 km ciclismo e 5 km corsa. In una giornata di caldo asfissiante il portacolori del Magma Team Catania si è imposto con il tempo complessivo di 1h03’33”. Limoli ha preso sin dalla frazione di nuoto la testa della gara sul duo Schiavino-Pruiti. Sceso dalla bici con 50" di vantaggio, nonostante il tentativo di rimonta di Enrico Schiavino della Minerva Roma, secondo in 1h04’17”, è riuscito a mantenere la testa della gara. Sul gradino più basso del podio un altro atleta del Magma Catania, Fabio Pruiti, che h tagliato il traguardo in 1h04’ 59”. Più staccato e fuori dal podio Dario Monfrecola della C.Can. Roggero di Lauria in 1h05’54”, mentre al quinto posto si è piazzato Federico Di Pietro del Pianeta Sport Reggio Calabria in 1h06’59”. I migliori trapanesi sono stati i fratelli Trapani, con Michele 25esimo assoluto e terzo nella categoria Master 1 Maschile e Giuseppe, 33esimo assoluto e secondo nella categoria Master 3 Maschile.

In campo femminile affermazione di Cristina Ventura. L’atleta catanese del Magma Team ha concluso la massacrante prova in 1h11’11”,precedendo di 33” le compagne di squadra, Nicoletta Santonocito di 1’11” e la favorita e vincitrice della prima edizione la Trapanese Federica Cernigliaro. Fuori dal podio l’alcamese Marianna La Colla della Now Team Palermo in 1h19’41”, a seguire la catanese Gaia Patrinicola a 10’08” dalla vincitrice e la Mazarese Anna Spina a 16’35”12.

Nella prova riservata alle staffette, affermazione dell’Atletica Mazara con Andrea e Nicola Ingargiola e Giovanni Galfano in 1h09'20”, quindi le Fiamme Cremisi con Balsamo, Angelo e Adragna e terza la staffetta di casa dell’Aeronautica Birgi con Milo, Melito, Vaiana in 1h12'55”.

Si aggiudicano la maglia di Campione Regionale Marianna La Colla, Anna Spina, Benvenuta Busa’,Cristina Ventura, Federica Cernigliaro, Girmenia Viviana, Gianluca Buffa, Giuseppe Rausei, Giovanni Tarantino, Gualtiero Guerrieri, Antonio Zingali, Vito Siracusa, Antonio Limoli, Roberto Re, Fabio Pruiti, Dario Monfrecola.

A fine gara soddisfatto il Colonnello Pilota Mauro Gnutti, Comandante della base dell’aeronautica di Birgi che ha ospitato la prova, resa possibile grazie alla disponibilità operativa del personale dell’aeronautica, degli uomini dell’82° Centro Combat S.A.R. e Moto d’Acqua Soccorritori Acquatici Vigili del Fuoco di Trapani oltre all’infermeria di Corpo e dei Carabinieri del 37° Stormo con la Croce Rossa Italiana e Misericordia Trapani Sant’Alberto, dalla Force Protecion, dal P.UMA.S.S., dallo Staff del Distaccamento Straordinario AM di Marausa, dalla Biotrading, Acqua Fontalba Sinatra, Pollina Auto, Mobilificio Buscaino. “Siamo soddisfatti – ha detto a fine gara Leo Vona, del comitato organizzatore – per una manifestazione che, nonostante sia appena alla sua seconda edizione, è stata premiata da circa 160 partecipanti,provenienti da tutta Italia, visto il valore per il rank nazionale”.

 

(fonte: comunicato stampa società organizzatrice)