Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

650 atleti per la Silca Cup dell’Alpago del 25-26 luglio

images/2020/Gare_ITALIA/Silca_Cup_Vittorio_Veneto/medium/DASX_Costa_Zanetti_Soccal.jpg
A Farra d'Alpago

Ci siamo. Si riprende a gareggiare dopo il lockdown. Ad aprire le “danze” il lago di Santa Croce, in Alpago (BL) che ospiterà non uno ma ben tre eventi dedicati alla triplice disciplina, sabato 25 luglio l’Aquathlon Kids e domenica 26 luglio la Triathlon Sprint Silca Cup Gold e la prima tappa del circuito IPS di paratriathlon.

Oggi, giovedì 23 luglio, la videopresentazione (sulla piattaforma Zoom) alla presenza del sindaco di Alpago, Umberto Soccal, dell’assessore al turismo Federico Costa, del presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti e, in collegamento, del presidente della Federazione Italiana di Triathlon, Luigi Bianchi (da Roma) e del presidente della Fitri Veneto, Vladi Vardiero. Molti gli atleti e gli addetti ai lavori che si sono collegati per seguire la diretta che ha riservato uno spazio anche per il briefing riservato ai triatleti. Tanto l’interesse per questo weekend che segna la ripresa dell’attività del triathlon. E i numeri della manifestazione alpagota sono importanti: oltre 650 gli atleti al via, con quasi 200 under 18, una ventina per il paratriathlon e quasi 450 nello sprint.

“Finalmente riusciamo a partire con queste gare – afferma il presidente federale Bianchi – come federazione siamo stati i primi a sospendere l’attività fino al 30 giugno. Ora per fortuna la situazione non è più di emergenza come nei mesi scorsi e possiamo ripartire, ovviamente seguendo tutti i protocolli che garantiscano la tutela della salute dei presenti, dagli atleti ai volontari dello staff organizzativo. Non è per niente semplice, viste le normative molto rigide, e per questo ringrazio una volta di più Silca Ultralite Vittorio Veneto e il Comune di Alpago per l’impegno e gli sforzi, che in pratica si sono triplicati per portare in campo anche paratleti e giovani. Siamo ben felici di ricominciare a gareggiare, per rientrare, piano piano, in un clima di normalità”. Molto contento della ripartenza anche il presidente del comitato Veneto, Vladi Vardiero che domenica sarà in gara sul lago di Santa Croce. “Ripartiamo alla grande, con numeri importanti, che dimostrano che la voglia di triathlon è tanta – dice Vardiero – devo fare un plauso agli organizzatori che hanno dimostrato coraggio, non tutti se la sono sentita di affrontare questa impresa. Grande merito a Silca Ultralite Vittorio Veneto per aver accettato questa sfida, tra l’altro in Alpago, diventato punto di riferimento per la nostra disciplina. Non posso che augurare il meglio per questo weekend, che segna la svolta per il triathlon”.

Si incomincia sabato 25 luglio alle 10.00 con l’Aquathlon Kids, che vedrà in gara Minicuccioli (6-7 anni), Cuccioli (8-9 anni), Esordienti (10-11 anni), Ragazzi (12-13), Youth A (14-15) e Youth B (16-17). Le competizioni, che prevedono, con distanze diverse a seconda delle categorie, le frazioni di corsa, nuoto, corsa, si svolgeranno completamente all’interno della spiaggia, con campo gara vicino al Camping Sarathei.

“Siamo contenti di inaugurare gli eventi sportivi post-covid in Alpago con il triathlon – commentano il sindaco Soccal e l’assessore Costa – sarà bello rivedere il lago di Santa Croce pieno di atleti in gara. Non sarà semplice, le normative da seguire sono stringenti, ma è giusto ripartire, lo facciamo per lo sport e per il nostro territorio. Lo sforzo è immane, ma siamo convinti che sarà un weekend di sport e gioia, soprattutto quella dei ragazzini più piccoli che tornano a fare l’attività che più amano”.

Domenica 26 luglio le gare inizieranno alle ore 8.00, con la gara di paratriathlon, distanza sprint. Alle 9.00 start per la gara femminile, alle 10.45 di quella maschile. Nella gara di paratriathlon (750 metri a nuoto, 19 km per il ciclismo e 4,5 km per la corsa), attesi una ventina di atleti che hanno già indossato la maglia azzurra e regalato medaglie all’Italia salendo sul podio nelle più importanti competizioni internazionali. Ci saranno Veronica Yoko Plebani, bronzo agli Europei 2019 e quarta ai Mondiali, Michele Ferrarin e Giovanni Achenza, rispettivamente argento e bronzo alle Olimpiadi di Rio 2016 nella gara sprint a cronometro e Anna Barbato (con la guida Charlotte Bonin) bronzo agli Europei 2019 e vincitrice della prima tappa della Coppa del Mondo 2020 a febbraio. Per quanto riguarda la Triathlon Sprint Gold Silca Cup, il modenese Davide Uccellari, atleta olimpico a Londra 2012 e a Rio 2016, torna in Alpago dove nel 2015 si era laureato campione italiano di triathlon olimpico. A dargli filo da torcere, un bel lotto di giovani, guidati dall’atleta di casa Silca, Federico Spinazzè, che cercherà di bissare il successo 2019. Da tenere d’occhio Alessio Crociani, il riminese nel 2018 bronzo ai Giochi Olimpici della Gioventù di Buenos Aires (e oro con il team Europa) e campione italiano junior, Nicolò Strada, Federico Zamò, Davide Ingrillì, Federico Pagotto e l’ex ciclista professionista, Massimo Cigana, re delle lunghe distanze. Al femminile, tenterà di salire sul podio, dopo averlo sfiorato nell’edizione 2019, quando fu quarta, Lilli Gelmini, al via con il pettorale numero uno (vanta anche un secondo posto nel 2017). A contenderle la vittoria la plurimedagliata tricolore, Sharon Spimi.

“Ritorniamo ad assaporare le emozioni delle gare, l’attesa alla partenza, la voglia di confrontarci con gli avversari, di sentire il profumo del sano agonismo – dice Zanetti – non posso negare che le difficoltà con le quali confrontarci siano molte per noi organizzatori, ma la voglia di contribuire alla ripartenza dello sport che tanto amiamo è grande, grandissima. Chiedo a tutti coloro che faranno parte di questo evento, in ogni ruolo, di seguire attentamente le normative anticovid, per permettere lo svolgimento in sicurezza e il sano divertimento che ci meritiamo tutti dopo questi mesi bui. Al motto RI – PAR – TRI -AMO, finalmente si torna a nuotare, andare in bicicletta e correre a piedi”.

Per quanto riguarda il protocollo anticovid, sabato le partenze saranno a cronometro, con area di chiamata singola per ogni atleta. Domenica le partenze avverranno con il sistema rolling start, massimo 5 atleti ogni 10 secondi; la frazione di ciclismo sarà no draft, senza scia, mentre il percorso della frazione di corsa è stato modificato realizzando un unico giro che eviterà andata e ritorno sulla medesima strada. Cinquanta metri prima dell’arrivo ci saranno due corsie distanziate di un metro. Ovviamente, anche per gli atleti, una volta giunti al traguardo, valgono le regole sull’uso della mascherina (che verrà consegnata agli atleti sul traguardo proprio dai volontari dell’organizzazione), del distanziamento sociale di un metro e sugli assembramenti da evitare.


Per informazioni visitare il sito internet www.silcaultralite.it

 

(fonte: comunicato stampa Silca Ultralite)