Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Resoconto RTC Nord Ovest del 5 e 6 marzo a La Spezia

images/2016/News_2016/raduni_/rto/IMG_4592.JPG

IMG 4596

 

RESOCONTO RTC nord-ovest 5/6 marzo 2016 – La Spezia

Il 5 e 6 marzo si è svolto a La Spezia il Raduno Territoriale su convocazione del nord-ovest. Ben 26 i giovani atleti partecipanti, con alcune interessanti new entry tra gli YA 1° anno.

Lo staff tecnico composto dal Coordinatore di macroarea Roberto Barsi , i RGT Federico Angelini per la Liguria e Fabrizio Pitonzo per la Lombardia, Genevie Church, Lorenza Bernardi ed il Tutor giovani Nadia Cortassa. Con loro hanno fattivamente collaborato i tecnici societari Daniele Bargellini e Gianni Patanè. Numeri importanti per un raduno territoriale ma ben gestiti, anche grazie al prezioso sostegno offerto in loco dall’Istituto O.N.F.A. dell’Aeronautica Militare e dal Centro Nautico e Sommozzatori dalla Polizia di Stato, che hanno ospitato atleti e tecnici, supportandoli in ogni esigenza logistica ed organizzativa. In considerazione del periodo di svolgimento del raduno, con l’avvio della stagione agonistica giovanile, il programma di lavoro attuato si è posto l’obiettivo di raccogliere elementi di valutazione del grado di attuale preparazione degli atleti, sia sotto il profilo condizionale che tecnico.

In tale ottica, la seduta di atletica si è svolta con una preliminare esercitazione sulla tecnica di corsa, seguita da una seduta di potenza aerobica modulata che, oltre all’aspetto condizionale, potesse consentire anche di valutare le capacità degli atleti di saper correre e gestire differenti andature. Per il ciclismo, considerato che tra gli atleti convocati figuravano anche YA 1° anno, sono state proposte esercitazioni con andature di gruppo che potessero riprodurre le tipiche dinamiche di gara, con valenza prevalentemente didattica per i più giovani, mentre per i più grandi svolte anche ad elevata intensità. Stante l’eterogeneità dei gruppi, è risultata oltremodo funzionale la presenza di un tecnico in bici in ogni gruppo, che potesse coordinare l’esercitazione in tempo reale, interagendo con i ragazzi (solo che presto per i più grandi ci vorrà la moto… ma ben venga il momento). Per il nuoto ci si è avvalsi della collaborazione offerta dall’esperto tecnico FIN dello staff Nazionale giovanile Simone Menoni.

La seduta è stata anticipata da una sessione di preparazione atletica dedicata alla mobilità articolare e ad esercitazioni di stabilità posturale. In vasca si è poi svolta una seduta con una fase preliminare dedicata alla forza specifica, anche con ausilio di freni idrodinamici ed un trasferimento del lavoro proposto in combinazione modulata a differenti intensità, integrate da esercitazioni di velocità svolte in simulazione dinamiche gara, con nuotate raggruppate, scie, partenze in sospensione, ecc. La fase conclusiva e stata dedicata ad esercizi propriocettivi e di controllo tecnica. Relativamente agli atleti, tutti hanno partecipato con notevole impegno, anche sotto il profilo comportamentale. in linea generale, per coloro che erano già stati convocati in dicembre nel precedente RTC del n/o, si sono riscontrati progressi tecnici e condizionali, più marcati tra i maschi della categoria YB, mentre appare di interesse qualche nuovo ingresso, anche tra i più giovani… 

(Staff tecnico)

IMG 4538