Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Il resoconto del Raduno Territoriale su Convocazione - Centro


  foto di Enzo Fasano - RGT Toscana
 
 
Il primo raduno territoriale su convocazione (RTC) del 2014 si è svolto a Roma presso il centro sportivo “Giulio Onesti” Acqua Acetosa  nel week-end del 15/16 febbraio 2014 u.s. ed ha visto coinvolti 18 atleti provenienti da Lazio, Abruzzo e Toscana; il raduno è stato tecnicamente coordinato da Mauro Tomasselli (Coordinatore Tecnico Lazio-Umbria  ), Daniele Marrama (Coordinatore Tecnico Marche –Abruzzo – Molise) e Enzo Fasano ( RGT Toscana).
 
La prima sessione di allenamento si è svolta alle 10:45 presso il parco di Villa Ada, dove i giovani atleti si sono cimentati in una seduta di corsa nella cui parte centrale  è stata proposta una serie standard costituita da 4/6 x 1000 ( declinati a seconda delle categorie di appartenenza) su un percorso vallonato con 2' di recupero passivo.

 


 
 
Dopo il pranzo tecnici e atleti hanno esaminato la prestazione del mattino e sono stati affrontati temi di allenamento quotidiani : i confronto ha fornito informazioni interessanti e spunti su cui lavorare una volta rientrati nelle proprie sedi. A seguire i ragazzi sono stati divisi in tre gruppi che hanno svolto a rotazione le seguenti attività:
 
gruppo 1: colloquio individuale da cui sono emerse le motivazioni sottostanti l’attività svolta e la realtà di allenamento
gruppo 2: valutazione funzionale, test di mobilità articolare e capacità di forza generale
gruppo 3: sessione di preparazione fisica per il potenziamento generale con metodo a circuito.
 
Alle ore 16:30 gli atleti hanno iniziato la preparazione alla sessione di nuoto:  è stata proposta una progressione didattica nel riscaldamento, suddivisa in tre fasi ad intensità crescente.
La sessione di nuoto ha toccato un volume totale di 4000m, con una  serie standard  centrale di 2/3 x 6 x 100 con un rec di 15”, 20”a seconda delle categorie di appartenenza. A fine allenamento è stato proposto un test facoltativo su un 100m massimale, a cui il 90% dei ragazzi ha partecipato e risposto con grande positività. Quest'ultima prova post affaticamento è stata inserita per valutare le capacità mentali, fisiche e la disponibilità all'allenamento.
 
A seguire è stata valutata la sessione di nuoto e sono stati trattati i seguenti argomenti:
 
·         percezione della fatica
·         sopportazione della fatica
·         capacità di autovalutazione della prestazione
·         disponibilità al lavoro
·         differenza nei diversi tipi di fondi nel nuoto e nella corsa
 
Prima di cena sono è stato portato a termine il lavoro  a gruppi iniziato nel primo pomeriggio.
 
La giornata di domenica ha visto un programma molto denso:  alle ore 9:00 è stata effettuata l’uscita di ciclismo con i ragazzi divisi  in due gruppi, scortati da una moto (messa a disposizione dal presidente del Comitato Regionale  Lazio Luigi Ruperto), 2 tecnici in bici e un furgone messo a disposizione dalla società Minerva Roma.
 
Nel riscaldamento di 20 km sono state valutate la capacità individuali nella tecnica di  gruppo, mentre come serie centrale è stata  eseguita una prova  cronometro su un percorso vallonato con partenza ogni 30” dove i ragazzi hanno potuto mostrate le loro competenze e capacità individuali.
 
Dopo la sessione di ciclismo di 45 km totali è stata proposta una prova di corsa sui 2000m a eseguire in progressione da intensità media ad elevata.
 
I due giorni di raduno si sono mostrati intensi e fondamentali nel percorso di formazione dei giovani triatleti. La partecipazione dei ragazzi è stata totale e piena di interesse di fronte alle esercitazioni proposte e ai temi trattati nei momenti di recupero.
 
Infine, da sottolineare la preziosa collaborazione e disponibilità per la riuscita del raduno da parte di Luigi Ruperto, Presidente Sport Shuttle e Presidente del Comitato Regionale Lazio, di Marco Comotto Presidente Minerva Roma, della Commissione Giovani e vicepresidente FITRI, di Valerio Pugliese Presidente Torrino Triathlon e di Tommaso Dusi, Tecnico NGH.
(Mauro Tomasselli -Coordinatore Tecnico Lazio-Umbria) 


REGOLAMENTO