Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Il resoconto della 2^ prova NEC



Trecentocinquantasette iscritti e non sentirli.....questa la sensazione avuta prima durante e dopo l'evento nordest valido come seconda tappa del circuito interregionale NEC 2014, svoltosi lo scorso 4 magio: impeccabili gli organizzatori della società LC Bolzano, che hanno saputo creare ed adattare al cospicuo numero di persone , atleti, tecnici e genitori, una manifestazione perfetta: splendido il Lido di Bolzano, location ideale per sicurezza e visione delle gare da parte del numeroso pubblico, ambiente fantastico, gare con ulteriore valenza per la presenza anche di numerosi atleti stranieri provenienti da Austria e Germania, meteo e temperature ideali, orari rispettati, segreteria ottima classifiche in tempo reale, un corpo giudici di gara che, con i  loro sorrisi sono sempre capaci di far rispettare alla lettera i regolamenti senza mai peccare di superbia o essere irrispettosi, un valore aggiunto anche dal punto di vista didattico nell'insegnamento delle regole tecniche ed anche etiche del triathlon….
Per cio' che riguarda la parte puramente agonistica la gara importante è stata divisa in due manches una con gli atleti della categoria YOUTH A (maschile ed a seguire femminile) e la seconda con la categoria YOUTH B E JUNIOR.
La gara youth A femminile ha confermato la super ‘valore’  di Francesca Crestani (RN Marostica)che dopo una frazione di nuoto ‘così e così’,  ha realizzato una strepitosa rimonta in bici  ma soprattutto in corsa lasciando a bocca aperta tutti;  seconda e terza classificata Tosching e Fruh, che hanno dovuto ‘darsi battaglia’  per il podio con l'ottima Merlo (RN Marostica) e la sorprendente Meraner  (LC Bolzano) coprotagoniste di una bella e combattuta gara.
In campo youth A maschile un quintetto ha dominato il nuoto Palisca Ragazzo e Galeazzo della Padovanuoto, hanno saputo far valere in questa frazione le loro doti in compagnia di Strada (Pol Riccione) e Pasquotto (Fumane), quest'ultimo provava a forzare la frazione ciclistica ma a cedere era il solo Palisca ,si presentava cosi un quartetto in zona cambio dalla quale uscivano agguerriti Ragazzo e Strada che se la giocavano fino alla fine  arrivando nell'ordine fermando il cronometro del parziale corsa ad un ottimo tempo, terzo la sorpresa Galeazzo ,quarto Pasquotto.
La gara youth B /Junior femminile è vissuta sulla fuga solitaria di Alexandra Egger che nella gara di casa ha voluto sottolineare le sue doti di talento della triplice staccando tutte nella frazione natatoria , mantenendo il distacco in MTB e resistendo nella frazione finale di corsa.
L'ultima gara della giornata ha visto protagonisti youth e junior maschi che hanno praticamente dato vita ad un ‘cronotriathlon’ a partire dalla frazione ciclistica. Dopo un nuoto dominato dallo junior Klinger (AUT) seguito da un gruppetto composto da Marciano (pol Riccione) Springeth (LCBolzano) Sosniok (Alta Pusteria) Toneatti (RnMarostica) Rottensteiner (Bressanonenuoto), la frazione ciclistica ha visto al comando l'ottimo junior austriaco seguito dallo yout B Sosniok i quali hanno girato a ritmo regolare sui quattro giri del percorso, il primo fermando il cronometro del parziale bici col miglior tempo di giornata, dalle retrovie come previsto risaliva uno dei ragazzi piu' in forma del momento Spinazze' (Silca) che nella frazione podistica faceva valere la sua progressione raggiungeva Sosniok e lo superava allo sprint finale mentre era appena arrivato Klinger che , visti i tempi, era ceduto nella frazione di corsa ma non cosi tanto da permettere agli youth italiani di tagliare per primi il traguardo.
Tutti a casa divertiti ed appagati dalla giornata di sport e già pronti al prossimo appuntamento di TAMBRE (BL) valido come terza tappa nordest cup 2014
(Massimo Galletti).