Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Il resoconto del Circuito Interregionale Sud


 
Con la prova di Cosenza di domenica 22 giugno si è concluso il primo Circuito interregionale Sud di triathlon, idea nata durante l'inverno su iniziativa del Comitato Regionale Pugliese e il suo Presidente Claudio Meliota, in accordo con i delegati regionali di Basilicata, Angelo Rubino e Calabria, Mario Siciliano in collaborazione con l'RGT Puglia Domenico Ruggieri.
Dopo le prove di duathlon di Lecce ad aprile, di triathlon a Modugno a maggio e di aquathlon a Matera nel mese di giugno, è stata la volta del triathlon a Cosenza, nella splendida cornice delle piscine comunali e delle strade limitrofe ottimamente presidiate dallo staff dell'Atlas Cosenza in collaborazione con le forze dell'ordine.
Al circuito hanno partecipato, nelle varie fasi, tutte le nove società giovanili pugliesi due società calabresi e l'unica lucana di Matera, con una media di una cinquantina di atleti che si sono confrontati con intense prestazioni in tutte le prove. L'obiettivo è stato quello di ampliare l'area di confronto portandola costantemente al di fuori dei limiti regionali, quello di confrontare esperienze agonistiche e tecniche tra allenatori e di intrecciare rapporti duraturi tra i rappresentanti e dirigenti delle tre regioni con la speranza di incrementare, in futuro, ulteriormente numero di partecipanti, di società e di regioni interessate per innalzare sempre più il livello tecnico e prestativo degli atleti.
Ottimo il riscontro agonistico tenendo conto della giovane età delle società che da poco hanno rivolto le loro attenzioni ai giovani, alcune sono neonate, ma con belle prospettive, altre più esperte e in fase di costante sviluppo.
Tecnicamente si sono viste prestazioni intense e gare molto combattute in quasi tutte le categorie coinvolte, a far la parte del leone la società Team Matera che ha vinto il trofeo per club superando la Nest di Lecce, la Junior Brindisi, L'Atlas Cosenza, il Cus Bari e la Gp Modugno, ma molto bene per impegno anche Meridiana Taranto, Nuoto Catanzaro, MSL Lecce, Nadir on the Road di Putignano,  Giovinazzo e Treti Brindisi, meno costanti come presenze, ma con elementi validi che attendiamo alle prossime competizioni.
Tra gli individuali sono sicuramente da menzionare i due ragazzi materani Alessandro Grieco tra gli Youth B e Gabriel Lufrano tra gli Youth A vincitori della maggior parte delle competizioni, nelle due categorie, insieme a loro un complimento sincero va fatto a Davide Quarta della Nest Lecce, Alessandro Cinquantasei e Donatello Padolecchia del Cus Bari, Luca Leoni della Meridiana Taranto, Antonio Sibilia della Nadir di Putignano e i bravi Ruggieri, Iacovone, Paolicelli di Matera e tutta la squadra di Brindisi vincitrice del CDS di triathlon in Puglia. Belle impressioni hanno destato anche i calabresi Rocca, De Gregorio e Turano.
Tra le donne protagoniste di sicuro Viola Campanelli della Nest Lecce, brave anche Arianna Antelmi della Gp Modugno, Silvia Del Signore del Cus Bari e la neofita Paladini Alessia della Junior Brindisi, autrici di belle prove complessive nei quattro eventi e di parziali degni di nota in alcune frazioni che fanno essere ottimisti per un futuro degno di nota.
Le premiazioni ufficiali avverranno durante una manifestazione a fine stagione che sarà occasione per cominciare a progettare il circuito 2015, nel frattempo le competizioni continueranno per i nostri giovani in previsione delle prossime gare nazionali che li vedranno impegnati su più fronti, nel processo di crescita pluriennale continuo impostato già da un paio di stagioni nelle nostre regioni.
(Domenico Ruggieri)