Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

A Marostica nel week-end raduno del Progetto Talento & Duathlon di Arcugnano


Il raduno del progetto talento che si terrà a Marostica dall'11 al 13 marzo, ha l'obiettivo tecnico e formativo di trasmettere ad atleti e allenatori il corretto approccio nell'affrontare una competizione.
Lo stage dopo due giorni di allenamento prevede nella terza giornata (domenica) la partecipazione alla gara di duathlon sprint di Arcugnano. La scelta di portare i ragazzi a partecipare ad un evento agonistico si inserisce in un processo di crescita che partendo dal venerdi (primo giorno di raduno) vuole valutare e insegnare ai ragazzi il giusto avvicinamento alle competizioni. In quest'ottica sarà fondamentale l'intervento in aula tenuto dal tutor Nadia Cortassa dal tema "Affrontare una competizione nel modo corretto". In questo incontro verranno toccati diversi argomenti come il giusto comportamento da tenere in occasione delle gare (rispetto della puntualità, l'utilizzo dell'abbigliamento appropriato) l'adattamento a situazioni logistiche imponderabili (situazioni climatiche, percorsi differenti, ecc) la gestione degli allenamenti pre gara (rispetto degli orari per provare i percorsi, utilità dei sopraluoghi, ecc.) l'importanza del briefing pre gara (conoscenza della lingua inglese per gare internazionali, attenzione durante le spiegazioni, ecc.), l'avvicinamento e la partecipazione alla gara in senso stretto (il riscaldamento, l'allineamento, la scelta della posizione sul pontile ecc); saranno date anche alcune informazioni sullo svolgimento dell'attività internazionale.
Durante l'intero stage sfruttando come pretesto la partecipazione ad una "gara-test" dalla valenza agonistica relativa (nel contesto legato al progetto talento) i ragazzi saranno quindi monitorati ed educati ad avere cura di piccoli-grandi dettagli (alimentazione pre-gara, il riposo, la cura del materiale, ecc.) che a livello nazionale e soprattutto internazionale fanno la differenza.

(Il responsabile Andrea Gabba)