Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Maratona di Treviso, ancora triathleti ma anche altri di altissimo livello: da Zanardi a campioni paralimpici

(comunicato organizzazione) L'ex pilota di Formula Uno torna a Treviso e trova una gara d'altissimo livello. Al via anche lo svizzero Frei, 14 medaglie d'oro ai Giochi, e la belga Vervoort, prima donna in carrozzina a partecipare al mitico triathlon Ironman delle Hawaii
Verranno dall'Austria, dalla Spagna, dal Belgio, persino dalla Norvegia. C'è una gara, nella cornice dell'8^ Treviso Marathon, in cui gli stranieri saranno più degli italiani.

Potenza di Internet e del passaparola. Treviso ha uno dei percorsi più scorrevoli d'Italia, l'organizzazione è collaudata e la bellezza del territorio (oltre al richiamo della vicina Venezia) funge da indubbia attrattiva.

Così, mentre domenica 27 marzo saranno circa 25 le nazioni complessivamente rappresentate ai nastri di partenza della maratona, la prova delle carrozzine olimpiche e delle handbike si annuncia particolarmente interessante.

Oltre 50 gli iscritti, un numero con pochissimi eguali nel panorama delle maratone italiane. E se l'ex pilota di Formula Uno (ora anche apprezzato conduttore televisivo), Alex Zanardi, sarà il volto più noto, domenica, lungo i 42 km da Vittorio Veneto a Treviso, si respirerà l'atmosfera di una piccola Paralimpiade.