Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

2° Duathlon RIDE FOR LIFE

images/eventi/duathlon_ride_for_life.jpg

/>

Nonostante la pioggia torrenziale sabato 15 a Ottobiano (PV) ha preso il via la quinta edizione di Ride for Life con la 2° prova del Duathlon che prende il nome dalla manifestazione. Il maltempo ha inevitabilmente condizionato la gara in programma per la prima giornata del week end a scopo benefico, alla Pista South Milano del piccolo paese lomellino, ma non ne ha impedito lo svolgimento che ha pochi minuti dalla partenza sembrava compromesso nonostante i 4 cambi del percorso ciclistico avvenuti dal venerdì ad un'ora prima della partenza, per lo smottamento all'ultimo momento di una strada di collegamento, indispensabile per unire le tre zone del circuito bici e soprattutto per portare eventuali soccorsi nel caso di infortuni.

La volontà degli atleti presenti di effettuare comunque la gara, ha portato gli organizzatori dello Junior Club Vigevano a proporre l'intera gara sul circuito in asfalto, dividendolo in due corsie, una per la corsa ed una per la bici. Soluzione accettata dai duathleti, nonostante una frazione multilap elevata. Applauditi da grandi campioni del ciclismo, del motociclismo e del triathlon, presenti in nome della solidarietà e della ricerca, si sono presentati al via 67 dei 113 iscritti alla prova che ha visto un gruppetto di 4 atleti prendere il largo nella 1^ frazione, Ballerini (Raschiani Triathlon Pavese), Giacomelli(Freezone), Mattacchini (CusioCup), Villanova (Junior Club).  Nel primo giro in bici Giacomelli rompeva una pedivella e si ritirava, Ballerini e Mattacchini si davano battaglia fino all'ultimo giro, dove il pavese si presentava in zona cambio con 7" di vantaggio che diventavano 14" nell'ultima frazione di corsa, mentre per il 3° posto Roasio (Los Tigres) superava il vigevanese Villanova.

Tra le donne vittoria della Zavanone (Torino triathlon) davanti a Frigeri (Pro Patria Busto ARC), al terzo posto Fustella Elena (F.I.Tri).  Le premiazioni, assolute e di categoria, sono state effettuate da Marina Romoli e dai "campioni" presenti, Fabian, Bonin, Risti, Fontana, Melandri, Salvini, con grande soddisfazione di tutti gli atleti saliti sul palco. Al termine della premiazione è stato consegnato dallo Junior Club Vigevano, a Marina Romoli, un "assegnone" di 3.928 euro, l'intero introito delle iscrizioni alla gara di duathlon che ha salutato i duathleti dando appuntamento a tutti per il 3° Duathlon  RIDE FOR LIFE 2015.

Nel pomeriggio di Domenica i "nostri atleti" (Fabian e Risti) hanno affrontato sfide in bici, in copia con campioni del motociclismo (tra questi Dovizioso, Capirossi, Melandri e Cecha) contro i ciclisti professionisti (Paolini-Pozzato-Quinziato ed altri), in gare ad eliminazione. Successivamente  si sono esibiti in manche ad eliminazione nei kart (Fabian-Hofer-De Ponti) facendo divertire il folto pubblico presente.