Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

La Fitri ufficializza i nomi dei 4 azzurri a Rio: Bonin, Fabian, Mazzetti, Uccellari! Le prime notizie sul Triathlon italiano a Rio 2016…

images/2016/RIO2016/medium/Azzurri_a_Rio_def.jpg

logo RIO2016

 

Charlotte Bonin (G.S. Fiamme Azzurre), Alessandro Fabian (C.S. Carabinieri), Annamaria Mazzetti (G.S. Fiamme Oro) e Davide Uccellari (G.S. Fiamme Azzurre) sono gli azzurri del Triathlon che vedremo in gara ai Giochi Olimpici di Rio.

Il Direttore Tecnico Nazionale Mario Miglio ha indicato gli atleti relativi ai 4 ‘posti nazione’ del triathlon italiano - conseguiti grazie ai risultati degli stessi Bonin, Fabian, Mazzetti e Uccellari - al Consiglio Federale che ha ratificato sabato scorso 11 giugno.

4 azzurri, i ‘magnifici 4’,  ‘punte di diamante’ dell’attività di vertice che vedremo impegnati nella XXXI^ Olimpiade, al via sulla spiaggia di Copacabana il 18 agosto nella la prova maschile ed il 20 agosto in quella femminile.

Charlotte Bonin: "Rappresentare la mia nazione partecipando alla mia seconda Olimpiade mi emoziona davvero tanto! É stata una qualifica iniziata in maniera strepitosa, per poi essere rincorsa fino all’ultimo per tutta una serie di problemi che non sono stati facili da individuare e poi da superare ... ma i traguardi conquistati con più fatica e sacrificio sono quelli più apprezzati! Quello che però ho capito da tutto questo percorso é che sì gli ostacoli ti rendono più forte, ma è difficile superarli da soli; per questo ringrazio tutte quelle persone che mi sono state accanto sempre, gioendo con me nei momenti felici e aiutandomi a rialzarmi senza lasciarmi mai sola nei momenti difficili. Grazie a loro parteciperò a Rio e cercherò di dare il meglio di me e se possibile anche qualcosa in più quel 20 agosto!"

Alessandro Fabian: "Nella nostra disciplina l’uomo lotta da solo contro tutti e in gara non esiste un concetto di squadra. È proprio in questo momento che ci rendiamo conto di non essere soli, di avere un “compagno” al nostro fianco pronto a sostenerci "ed essere per noi" quello stimolo che ci fa fare quel metro, quella bracciata o quella pedalata in più per poter essere davanti, per poter essere i migliori. A Rio non sarò da solo, nuoteremo, pedaleremo e correremo tutti assieme per andare a prendere quello che ci spetta. Oggi a poco meno di due mesi dalle Olimpiadi di Rio, la notizia della convocazione mi motiva e mi rende estremamente orgoglioso di poter rappresentare ancora una volta i colori della mia Nazione insieme ai miei compagni. Un team di successo batte con un solo cuore."

Annamaria Mazzetti: "Dopo tanta attesa finalmente ora si può dire "Rio io ci sono!"...mi sono allenata per 4 anni duramente, ottenendo risultati di prestigio europei e mondiali che mi danno forza e determinazione in vista di questo secondo appuntamento olimpico e, nonostante quest'ultimo periodo di difficoltà...ci sarò ECCOME CI SARÒ!!!"

Davide Uccellari: "Mi sento sereno e concentrato, allo stesso tempo 'umile', con piedi ben saldi a terra: quest'ultimo periodo di qualifica è stato compromesso da vari problemi fisici, soprattutto una brutta influenza che è durata parecchio... ma non ho mai perso le speranze. Negli ultimi due anni ho lottato per portare a casa punti anche quando le condizioni non erano le migliori per raggiungere questa mia seconda Olimpiade. Sto lavorando 'alla grande' ora, sento dentro la voglia non di far bene, ma benissimo! Desidero dimostrare tutte le mie capacità, innanzitutto stupire me stesso, per l'ennesima volta, potendo regalare un ottimo risultato, specialmente per la mia famiglia e tutte le persone che lavorano nel mio quotidiano."

Saranno 55 donne e 55 uomini in gara: questi i nomi ufficializzati dalle Federazioni Nazionali ad oggi: http://www.triathlon.org/news/article/athletes_selected_for_rio_olympics

Gli azzurri partiranno alla volta del Brasile l’8 agosto, la prima tappa sarà Santos (zona balneare di San Paolo) dove trascorreranno un periodo di raduno in allenamento ed acclimatamento, mentre dal 15 agosto saranno a Rio, nel Villaggio Olimpico.

Tante le novità, curiosità, gli aggiornamenti che saranno dati via via dal sito FITRI e dai social, per la nuova avventura olimpica del Triathlon azzurro: dalle coperture televisive RAI e i suoi commentatori, agli impegni degli atleti nel periodo di soggiorno in Brasile, alle storie del Triathlon italiano e della sua attività in questa XXXI^ Olimpiade.

Parlando di italiani a Rio 2016, oltre alla delegazione, ci sarà il giudice di gara e delegato tecnico nazionale Laura Patti,  con l’incarico di Technical Official ITU.  Patti, alla sua ‘prima volta’ nell’Olimpiade di Londra, è stata riconfermata dalla Federazione Mondiale anche in quest’occasione. Prestigioso riconoscimento per l’esperienza mostrata che risulta, nella giovane storia del nostro Triathlon, la seconda italiana Technical Official selezionata per un’Olimpiade da ITU: il primo fu Oscar Petroboni ai Giochi di Pechino 2008.
Questo l’elenco dei Giudici di Gara che saranno a Rio: http://www.triathlon.org/uploads/sport/itusport_2016_olympic-paralympic-officials.pdf

Altro italiano presente ai Giochi di Rio, è il dott. Sergio Migliorini, Medical Officier delle gare di triathlon, nominato direttamente dall'E.B. Per tutte le problematiche quest’anno collegate alle regolamentazioni qualità acque è stato inserito anche nel Venue Emergency Group con i rappresentanti del CIO e del LOC, che dovrà decidere in caso di problemi del ricollocamento della gara. Anche per il dott. Sergio Migliorini non è la prima esperienza di incarico ad un'Olimpiade, già a Londra 2012 era stato coinvolto dall'ITU come Mefical Officier.

News CONI: http://www.coni.it/it/news/primo-piano/11959-decisi-i-4-azzurri-del-triathlon-ai-giochi.html