Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Mixed Relay World Series: la Gran Bretagna trionfa a Nottingham, sesta l'Italia

images/2019/gare_internazionali/WTS/MR_Nottingham/medium/quartetto_azzurri_nottingham.jpg
Mixed Relay

La Gran Bretagna domina la tappa di Nottingham della Mixed Relay World Series. Un vero e proprio trionfo per i padroni di casa nella staffetta mista 2+2 trasformata in duathlon alla vigilia a causa dell'impossibilità di nuotare nel fiume Trent dovuta al maltempo: Georgia Taylor-Brown, Ben Dijkstra, Sophie Coldwell e Alex Yee non hanno rivali e salgono sul gradino più alto del podio davanti a Svizzera (Annen, Studer, Konig, Briffod) e Francia (Morier, Coninx, Periault, Le Corre). Seguono Canada, Germania mentre l'Italia che ha schierato Verena Steinhauser (G.S. Fiamme Oro), Gregory Barnaby (707), Alice Betto (G.S. Fiamme Oro) e Nicola Azzano (Minerva Roma) conquista un ottimo sesto posto (eguagliato il miglior piazzamento di sempre ottenuto ad Abu Dhabi). Alle spalle degli Azzurri, Nuova Zelanda, Australia, Olanda e Usa.

 

LA CRONACA
1.5 km di corsa, 7 km ciclismo, 1.5 km di corsa le distanze di gara per ciascun frazionista. Al via della gara si allinea Steinhauser per una insolita partenza di corsa: l'azzurra rimane nel cuore della gara nella prima fase e sale in bici in sesta posizione. La Taylor-Brown prova a fare il break per la Gran Bretagna e arriva in T2 con 24 secondi di vantaggio sull'Italia che insegue con altre 6 nazioni.
Al primo passaggio di testimone, la Gran Bretagna è in testa, seguono Francia, Canada e Italia (a 28 secondi). Ancora Dijkstra al comando con Barnaby che tiene bene e insieme agli inseguitori sale in bici con 25 secondi di distacco che poi diventerà di 40 secondi all'ingresso della T2. Al secondo cambio, ancora davanti i padroni di casa seguiti da Germania e Francia (a 35 secondi) mentre Barnaby dà il cambio alla Betto in quinta piazza a 43 secondi dalla testa. Stati Uniti fuori dalla lotta per le medaglie sin dalla prima frazione a causa di un'infortunio occorso alla Tomlin.
Dopo la prima tornata di corsa del terzo frazionista, alle spalle della Coldwell sempre al comando, si forma una terzetto (Francia, Svizzera e Germania) mentre gli Azzurri con la Betto sono in sesta posizione e inseguono le atlete in zona medaglie a una decina di secondi. Terminata la bici, i due gruppetti che inseguono si ricompattano grazie al consistente impulso dell'azzurra che entra in zona cambio in terza posizione. Alice tiene bene anche nei 1500 m di corsa che concludono la sua frazione e passa il testimone ad Azzano in quarta posizione.
Per la Gran Bretagna, Yee si appresta a percorrere un segmento il solitaria verso il successo, la Francia con Periault che lancia Le Corre in ultima frazione prova a difendere la seconda posizione mentre per il terzo posto è lotta tra Svizzera e Italia. Nulla è ancora deciso, in T2 le carte si mischiano ancora: dietro a Yee, ci sono Le Corre e Briffod, più indietro Azzano con Nieschlag e Lepage. Le posizioni non cambiano dopo l'ultima transizione. La Gran Bretagna trionfa in casa, Briffod piazza l'allungo vincente e regala il secondo posto alla Svizzera mentre la Francia chiude terza. Azzano paga qualcosa nelle ultime fase della corsa, ma tiene la sesta posizione, un piazzamento di tutto rispetto per la nostra formazione.

 

 

RISULTATI

La pagina dell'evento

 

NOTIZIE CORRELATE
Mixed Relay World Series: il quartetto per Nottingham
Che bella Italia ad Abu Dhabi! Azzurri sesti nella Mixed Relay World Series. Trionfa l'Australia

 

azzurri nottingham(foto FITRI)