Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Europei di Cross: un weekend da incorniciare per il Cross Triathlon azzurro

images/2021/Gare_INTERNAZIONALI/XTERRA/Dolomiti_Paganella/Cross_Triathlon/medium/IMG_1635_copia.JPG

Gli Europei di Cross Triathlon XTERRA Trentino Dolomiti Paganella rappresentano un evento da incorniciare per l'Italia del Triathlon, che incassa anche i complimenti del presidente del CONI Giovanni Malagò. "Giornata speciale per il Cross Triathlon azzurro, grazie ai titoli europei conquistati da Sandra Mairhofer e, tra gli Juniores, da Giulia Saiu. Gli altri podi di Dal Mas, Lanzinger, Menditto e Spinazzé, tra Juniores e Under 23, testimoniano la posizione preminente del movimento tricolore nel panorama internazionale della specialità, con la certezza di poter recitare a lungo un ruolo da protagonisti. Complimenti alle nostre campionesse, agli altri medagliati e alla Federazione".

Ottimi risultati agonistici, un grande spirito di squadra evidenziato da tutti gli azzurri e una spiccata sinergia tra territorio e istituzioni nella realizzazione di un ulteriore grande evento internazionale organizzato in Italia hanno reso indimenticabile questo fine settimana.

“Chiudiamo il campionato europeo di Cross Triathlon all'XTERRA Trentino Dolomiti Paganella con 13 medaglie complessive, dal duathlon al triathlon, dai giovani fino agli élite, a cui si aggiunge una grandissima presenza di Age Group che ci dà il senso della partecipazione – dice Riccardo Giubilei, presidente della Federazione Italiana Triathlon – Si comincia a respirare un forte senso di appartenenza ovunque l'Italia del Triathlon si presenti per inseguire traguardi prestigiosi: per noi è una grande soddisfazione vedere tanti giovani portare sul podio il tricolore, la conferma che investendo sull'area sviluppo di creano nuove generazioni di triatleti pronti a rappresentare l'Italia al meglio. Voglio ringraziare il tecnico Max Galletti e Stefano Davite che ha gestito le convocazioni, il camp e l'intensa trasferta tra Andalo e Molveno assieme al Direttore Sportivo Simone Biava, contribuendo a creare la giusta atmosfera che ha alimentato lo spirito di squadra che tutti abbiamo percepito, e i Consiglieri Federali Gianluca Tasin, Maurizio Zurma e Filippo Caporali che hanno seguito tutte le fasi di un Campionato Europeo davvero ben riuscito”.

“Siamo in chiusura di un grande evento internazionale ospitato dall'Italia e dalla Federazione Italiana Triathlon, in una location davvero suggestiva e ideale per questo tipo di sport – commenta Gianluca Tasin, consigliere federale e delegato della provincia di Trento – il territorio si presta in maniera impeccabile a queste manifestazioni e il cross triathlon trova il suo contesto naturale qui nell'altopiano delle Dolomiti Paganella. Questi Europei, sostenuti dal presidente di Europe Triathlon Renato Bertrandi e voluti da Trentino, è davvero un ottimo inizio: con il consueto gioco di squadra con cui inseguiamo i grandi obiettivi, siamo sicuri che questo sia solo il primo passo di un evento che crescerà vistosamente anche dal punto di vista numerico”.

“Un fine settimana positivo sotto tantissimi aspetti – sottolinea Stefano Davite, tecnico del Cross Triathlon che ha supportato gli azzurri agli Europei di casa – Abbiamo messo la ciliegina sulla torta con il trionfo di Sandra Mairhofer che ha dominato una gara difficile e resa insidiosa dalla pioggia. Grandi performance dei nostri Under 23 Menditto e Spinazzé, capaci di centrare un importante podio con un'ottima gestione di gara. Ci fa molto piacere aver centrato un successo e altre due medaglie tra gli junior: è un settore strategico in cui crediamo molto da cui usciranno i nostri élite di domani, grazie alla forza del gruppo e alla collaborazione con gli altri settori, in particolare con quello giovanile coordinato da Alberto Casadei. Davvero fantastico raccogliere i frutti di questo lavoro nella gara di casa, che ha messo a dura prova tutti gli atleti ed è stata organizzata in maniera impeccabile. Grandi gare, ma anche un lungo fine settimana di confronto qui in Trentino con i più esperti capaci di trainare i giovani sempre pronti a cogliere preziose indicazioni”.

 

IMG 3208

IMG 3360