Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

L'azzurro Alberto Casadei terzo sul podio nell'Ironman 70.3 Laguna Phuket

Comunicato GS Fiamme Oro
Il veneziano Alberto Casadei del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, chiude la stagione 2012 alla grande centrando il terzo podio consecutivo nelle ultime tre apparizioni internazionali. Dopo il terzo posto nella Itu Premium Cup a Sashui in Cina e il terzo posto nel Laguna Phuket Triathlon in Thailandia ancora un terzo posto questa volta nell'Ironman 70.3 Laguna Phuket.

La gara si è svolta sulle classiche distanze dell'importante circuito Ironman 70.3: 1.9 km di nuoto, 90 km in bici con scia tra concorrenti vietata e 21 km di corsa. Casadei, campione italiano in carica sulla distanza, è stato protagonista sin dalle prime bracciate uscendo primo dall'acqua e proseguendo in solitaria per 20 km prima di essere raggiunto dai primissimi inseguitori. Questi erano lo svizzero Ruedi Wild, olimpionico a Londra 2012 e vincitore la settimana precedente del Laguna Phuket Triathlon, il campione americano in carica Chris Lieto e l'australiano Chris McCormack, vincitore per ben due volte del leggendario Ironman Hawaii e campione del mondo in carica Itu Long Distance. Il quartetto ha così continuato lungo i 90 km contraddistinti da alcuni strappi con pendenze sino al 20%. Solo negli ultimi km del percorso l'americano Lieto è riuscito ad avvantaggiarsi di qualche secondo sulle strade rese scivolose dalla copiosa pioggia presentandosi solitario in zona cambio. Casadei in compagnia di Wild e McCormack dopo meno di un chilometro prendono insieme la testa della corsa e proseguono affiancati sotto la pioggia sono al quarto km chilometro quando Casadei, afflitto da crampi, è costretto prima a rallentare e poi addirittura a fermarsi per risolvere il problema. Superata la fase di dolore acuto il poliziotto è riuscito a riprendere a correre, prima piano poi sempre più forte andando a segnare addirittura il miglior tempo negli ultimi 4 km quando però ormai le posizioni erano già delineate. Difatti nel frattempo McCormack aveva allungato nei confronti di Wild andando a vincere in 4h04'40'' con 2'30'' di vantaggio sullo svizzero il quale tagliava il traguardo con 49'' di vantaggio nei confronti di Casadei.

Nella gara femminile vittoria della campionessa del mondo di Ironman 70.3 2011 Melissa Hauschildt in 4h23'30'' davanti alla ceca Radka Vodickova (vincitrice del Laguna Phuket Triathlon) e alla pluricampionessa Ironman Belinda Granger.

"Un finale di stagione semplicemente incredibile! - ha dichiarato Alberto Casadei - Difficilmente un mese fa avrei potuto credere di centrare tre terzi posti in tre gare importanti anche se così diverse sia nelle distanze che nelle condizioni come Sanshui, il Laguna Phuket Tri e l'Ironman 70.3! Quest'ultima gara è stata, se possibile, anche la più emozionante: gareggiare spalla a spalla con campionissimi assoluti del triathlon come McCormack e Lieto è stato per me un'emozione indescrivibile. Torno a casa dalla Thailandia con nuove convinzioni e motivazioni per il prossimo anno! Dopo una lunghissima stagione iniziata a Marzo e conclusa a Dicembre ora mi prendo un po' di riposo ma già non vedo l'ora di rimettermi in gioco in vista della prossima stagione che magari segnerà il salto di qualità definitivo della mia carriera sportiva!"

Podio
1. McCORMACK CHRIS (Australia) 04:04:40
2. WILD RUEDI (Svizzera) 04:07:17
3. CASADEI ALBERTO (Fiamme Oro) 04:08:06