Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Triathlon Laureus della Città Metropolitana 'BE STRONG, BE A TRIATHLETE'!


(Credit foto: Tiziano Ballabio e Alice Redaelli)

320 partecipanti, 24 ragazzini under 15, 6 disabili, 82 volontari,  9 ex atleti Olimpici: Michele Ferrarin (campione del mondo di paratriathlon), Alessandro Fabian, Anna Maria Mazzetti e Daniel Fontana insieme ad altri nomi celebri del mondo dello sport: Antonio Rossi (Campione olimpico e mondiale nel Kayak), Luca Sacchi (bronzo olimpico), Gianni Motta (Campione Giro d’Italia 1966), Manuela Della Valle (ex nuotatrice), Giacomo Agostini (motociclismo), Paolo Savoldelli (Campione Giro d’Italia nel 2002 e 2005).

Questi alcuni numeri del Triathlon Laureus della città metropolitana “Be strong, Be  a triathlete!” svoltosi questa mattina e che ha coinvolto 4 grandi comuni - Settimo Milanese, Rho, Pero e Cornaredo, Provincia di Milano, Polizia Stradale, Polizia Provinciale, Carabinieri per realizzare il percorso bici sulla Tangenzialina SS11 fino all’entrata dell’autostrada A4, proseguendo sulle strade Provinciali 130 e 172 di Cornaredo per poi rientrare a Settimo Milanese.
Un gioco di squadra tra pubblico e privato ha garantito la realizzazione di un evento sportivo a costi zero e che ha permesso di raccogliere, con le donazioni degli iscritti, oltre 15.000 euro, somma destinata totalmente a finanziare il progetto Midnight Basketball che grazie agli educatori di strada coinvolge 300 ragazzi di Quarto Oggiaro nello street basket.
“A vincere è stata la forza di volontà, il coraggio e la determinazione“ dichiara il direttore di Fondazione Laureus Italia Silvana de Giovanni, che ha voluto premiare gli atleti che hanno tagliato il traguardo, indipendentemente dalla classifica finale, attraverso un’ estrazione di premi.
A premiare invece il gesto atletico l’icona del Triathlon Italiano Aldo Rock che con la sua storica frase “ la sofferenza e' debolezza che lascia il corpo” ha premiato i vincitori della triplice.
Primi classificati Sprint Donna/Uomo (750 m nuoto, 20 km bici, 5 km corsa): Anna Maria Mazzetti, Alessia Orla e Sara Longoni/  Alessandro Fabian, Ivan Risti e Tommaso Crivellaro.
Primi classificati Super Sprint Donna/Uomo (400 m nuoto, 10 Km bici, 2,5 Km corsa): Carlotta Missaglia, Carlotta Bonacina entrambe Youth A (14-15) e Giorgia Paglieri rispettivamente della Pro Patria e AS Virtus/ Marco Geremia (Youth A) Triathlon Lecco, Riccardo Sesana e Antonio Petrillo
Paratriathlon: Michele Ferrarin, MariaCristina Luisani e Giorgio Vanerio
Una grande festa dello sport e della solidarietà che conferma la capacità di unirci per un fine comune: il bene di tutti i cittadini.