Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

13° Triathlon olimpico Città di Pietra Ligure: triathlon senza barriere


(comunicato organizzazione) Il Comune di Pietra Ligure, Salvatore Cimmino e Triathlonpietra, in occasione della tredicesima edizione del Triathlon Olimpico Città di Pietra Ligure, in programma domenica 12 maggio, presentano Triathlon Senza Barriere, una staffetta di solidarietà e sensibilizzazione per un mondo senza ostacoli e barriere.

Salvatore Cimmino sarà il testimonial della manifestazione, ad accompagnarlo in questa avventura troveremo al suo fianco due atleti speciali: Gianluca Balbo e Carlo Costa.

Salvatore, colpito in giovane età da un osteosarcoma, per salvarsi la vita è costretto alla amputazione della gamba a metà del femore.

Qualche anno dopo, su consiglio medico, si appassiona al nuoto e da vita ad un progetto di sensibilizzazione sui problemi del mondo della disabilità.

Salvatore sta organizzando diversi tour composti da più tappe in mare di nuoto che vanno dai 15 km fino ad attraversate di 54 km.

Ricordiamo nel 2007 il "Giro d'Italia a nuoto", nel 2009 "Il giro d'Europa a nuoto" e nel 2010 " A nuoto nei mari del globo - Per un mondo senza barriere e senza frontiere".

Salvatore eseguita la frazione di nuoto, passerà il testimone al ciclista Gian Luca Balbo.

Gian Luca scopre a 22 anni che la parola "cancro" non è solo un segno zodiacale e si imbatte nella prova che gli cambierà l'esistenza rendendola nuova e meritevole di essere assaporata.

Il suo percorso inizia in corsia per merito di un sarcoma con percentuali di vittoria e sconfitta, continua con chemioterapia e radioterapia terminando con l'intervento chirurgico che, come la pennellata di un artista, definirà per sempre la tela della sua vita.

Si avvicina al nuoto per caso e l'acqua diventa un'amica in grado di colmare paure e mancanze, entra a far parte del gruppo di Triathlonpietra e inizia a pedalare.

Oggi Gian Luca è un triathleta che si allena tutti i giorni e partecipa a gare agonistiche.

Al termine della frazione ciclistica, il testimone verrà passato a Carlo Costa, atleta ipovedente che corre con i colori del Gruppo Podistico Trinese e dell'ASD Non Vedenti Torball Club Vercelli.

Carlo è ipovedente da bambino per una grave forma di maculopatia.

Carlo ha corso più di 40 maratone e su questa distanza, ha un record personale di 2° e 47', è stato campione italiano di maratona e di mezza maratona, è stato nella Nazionale Disabili, ha partecipato a Campionati Mondiali ed Europei.

Oggi corre tutti i giorni per la normalità, per stare bene e soprattutto per poi mangiare bene!

In questa staffetta, sarà accompagnato da una "guida locale".

Il nuoto, la bicicletta e la corsa sono solo un gioco, mentre la vera sfida è ricordare che molte cose si possono fare grazie alla tenacia e alla voglia di combattere... perché i migliori allenamenti e le più importanti motivazioni sono nella nostra testa.

Vi aspettiamo numerosi a questa iniziativa e vi auguriamo una giornata di VERO SPORT!

Ritroveremo Salvatore Cimmino al "Miglio di Pietra" il 30 giugno 2013 a Pietra Ligure.