Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Il resoconto dei Tricolori Giovanili di Duathlon disputati a Viareggio


Una due giorni davvero intensa quella appena trascorsa : quasi 800 ragazzi dagli 8 ai 19 anni hanno dato vita al Campionato Italiano Giovani di Duathlon Individuale e a Staffetta ed al Trofeo Italia Giovanissimi, sfidando le intemperie del meteo che non ha dato quasi tregua per l'intera Manifestazione.
A fare da cornice alle prove dei giovani triathleti, la Cittadella del Carnevale di Viareggio , con i carri allegorici appositamente messi in mostra per l'occasione.
Le competizioni delle categorie giovani, con in palio il titolo di categoria, hanno confermato nomi già noti come quelli di Stateff Delian (Minerva Roma) tra gli Junior ,di Angelica Olmo (Pianeta Acqua) tra le YB e di Valerio Cattabriga (Minerva Roma) tra gli YB, ma hanno anche messo in luce nomi nuovi come i vincitori della categoria YA, entrambi classe '99, Samuele Angelini (Spezia Triathlon ) e Carlotta Missaglia (Pro Patria Triathlon). Non assegnato purtroppo, a causa di un errore organizzativo sul percorso ciclistico, il titolo junior femminile, in una competizione che aveva visto fin dalle prime battute Myriam Grassi (Peperoncino Team) e Chiara Piccinelli (Acquatica Torino) prendere la testa della competizione.
Nonostante la pioggia battente ben 350, in rappresentanza di 45 Società sono stati i giovanissimi che hanno dato vita al Trofeo Italia, sfidando la pioggia e regalando prove piene di emozione e di grinta. Si è notato con piacere e in modo maggiore rispetto al passato come anche i giovanissimi hanno gareggiato numerosi e senza indecisioni nonostante la pioggia battente.