Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Appuntamento 'olimpico' a Bardolino, il Triathlon internazionale scatta il 16 giugno

Comunicato organizzazione
Il 16 giugno il Triathlon Internazionale di Bardolino festeggia la 29.a edizione

Appuntamento con il triathlon olimpico tra il Lago di Garda e le colline venete

Iscrizioni aperte, con quota ridotta fino al 31 maggio

Il 16 giugno prossimo il Triathlon Internazionale di Bardolino tornerà ai nastri di partenza, con un'edizione che farà idealmente da ponte verso il trentennale del 2013, sempre sulla distanza olimpica.

Per festeggiare in grande stile il 29° compleanno il Triathlon Internazionale di Bardolino riproporrà i collaudati percorsi delle passate edizioni, composti nell'ordine da 1 km e mezzo da affrontare a nuoto nelle acque del Lago di Garda, uniti a 40 km in bici e a 10 km di corsa tra Bardolino e dintorni.

Per quanto riguarda il menu specifico delle tre prove, quella di nuoto prevede partenza ed arrivo a Punta Cornicello, nei pressi della quale saranno fissati anche lo start ed il traguardo dell'ultima frazione di corsa, mentre la prova "centrale", quella di ciclismo su strada, avrà sempre quartier generale a Bardolino ed interesserà in particolare le colline e i paesi limitrofi.

Ad oggi le iscrizioni hanno già superato le 500 unità, un dato ragguardevole se si considera che alla manifestazione mancano quasi due mesi.

Lo scorso giugno erano 1.250 i partecipanti radunati allo start, nella gara vinta al maschile da Balazs Pocsai con ottimo secondo il poliziotto Alberto Casadei, che nei giorni scorsi ha vestito la maglia azzurra ai Campionati Europei di triathlon in Israele. Al femminile la gara 2011 era stata vinta dalla slovena, ma italiana d'adozione, Mateja Simic. Tra le presenze note in "rosa" c'era quella della cantante lirica Katia Ricciarelli, ospite d'onore della passata edizione e starter d'eccezione.

In tema di big, il Triathlon di Bardolino ha molto da raccontare, nell'albo d'oro si legge un'interminabile serie di nomi aurei di questo sport, a cominciare del ceco Jan Rehula (bronzo a Sydney 2000), dell'ucraino Vladimir Polikarpenko (mattatore dell'appuntamento gardesano per ben 6 volte di fila) e dell'azzurro Danilo Palmucci, oltre all'australiana Joanne King (campionessa del mondo 1998 e vincitrice a Bardolino nel 1999), alla svizzera Magalì Messmer (bronzo a Sydney 2000) e all'azzurra Nadia Cortassa, argento europeo nel 2008.

Pilastro del Triathlon Internazionale di Bardolino è Dante Armanini, uno dei tre inventori dell'evento (insieme a Francesco Marchiori e a Camillo Cametti), triathleta, appassionato di sport dalla grande forza di volontà e dinamicità e da anni alla guida del comitato organizzatore.

Le iscrizioni, come accennato, sono in corsa e fino al 31 maggio la quota di partecipazione da versare sarà di 50 Euro, con un aumento di 10 Euro previsto tra il 1° e il 12 giugno, per ragioni organizzative è stato fissato anche un limite massimo di 1.200 partecipanti.

Il Triathlon Internazionale di Bardolino strizza un occhio alle nuove generazioni di atleti, infatti per le categorie Junior l'iscrizione costerà sempre 15 Euro indipendentemente dalla data in cui ci si registra; le iscrizioni sono da effettuarsi preferibilmente sul sito www.triathlontime.com.

Info: www.triathlonbardolino.it