Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Chiusa la due giorni del Triathlon a Milano con le vittorie di Annovazzi e Church


Dopo un freddo sabato, e viste le previsioni meteo, si preparavano tempi duri per i triathleti che erano iscritti al 23mo Triathlon Internazionale con partenza all'idroscalo di Milano alle 9.15 di mattina. Ma accertata la temperatura dell'acqua gli atleti, premiati dopo il nuoto dall'apparizione del sole, sono regolarmente partiti suddivisi in due batterie. Nella gara femminile ottima prova di Genevieve Church che faceva gara solitaria conquistando il gradino più alto del podio, e la combinata Duathlon&Triathlon, battendo Francesca Pellegrini e Virginia Rizzi. Nella gara maschile battaglia serrata tra i tre favoriti risoltasi in favore di Matteo Annovazzi, fresco campione italiano sulla distanza Ironman, che negli ultimi duecento metri staccava e batteva Vincenzo Martino. Buone le prove di Cristiano Marchesin terzo, dello Junior Ermanno Bertoldi e dell'Allievo Alessandro Beranger. Fabio Terzoni del Cus Parma vinceva la combinata Duathlon&Triathlon maschile dopo il sesto posto nel Duathlon e il dodicesimo nel Triathlon. Ottima l'organizzazione che ha brillantemente risolto i problemi sul percorso ciclistico creatisi nella precedente edizione.