Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Argento Daniel Antonioli è vicecampione del mondo di winter triathlon, oro e bronzo per i russi Andreev Pavel e Dmitriy Bregeda.

Quarto assoluto Giuseppe 'Pippo' Lamastra, tre azzurri nella top ten, si archivia così la prima giornata iridata della specialità invernale, a Cogne. Tutte le classifiche odierne complete.
Ancora una volta Daniel Antonioli è medaglia d’argento mondiale di winter triathlon: gara magnifica condotta fino alla fine con uno spettacolare testa a test che lo ha visto protagonista in casa, al fianco del suo avversario di sempre, il russo Andreev Pavel, artefice quest’ultimo della meritata vittoria a Cogne, per il secondo anno consecutivo. Terzo sul podio elite maschile, l’altro russo favorito della giornata, Dmitriy Bregeda, mentre alle sue spalle un bel quarto piazzamento per l’azzurro ‘padrone di casa’ Giuseppe Pippo Lamastra. A coronare la top five, il norvegese outsider, Oivind Bjerkseth, che nella frazione ciclistica aveva realizzato un exploit  lasciandosi temporaneamente alle spalle nella frazione bike i due leader Antonioli/Andreev, ma subito ripreso e superato nel prosieguo della gara sugli sci.

Non posso che essere felice di questo argento – commenta al traguardo l’azzurro dell’Esercito, Antonioli – non nascondo che mi sono presentato a Cogne per vincere, per aggiudicarmi l’oro mondiale dopo averlo perso per un soffio l’anno scorso, ma va bene anche così, sono soddisfatto di come ho condotto le tre frazioni, ho spinto fino in fondo, ho dato davvero tutto, complimenti al fuoriclasse Andreev”.

Ed infatti Daniel, fin dall’inizio della frazione di corsa, si è subito messo in evidenza ma sempre ‘guardato a vista’ dal russo Paveel che non si è mai staccato da Antonioli. La prima frazione, disputata sui 6km, è stata caratterizzata da un gruppo di 5, 6 leader , tra loro appunto Antonioli, Andreev, Lami, Bregeda e subito dietro pronto ad approfittare della sua frazione più forte, la mountain bike, anche Pippo Lamastra. Il ciclismo ha fatto registrare l’inserimento del norvegese Bjerkseth, che ha superato tutti a sorpresa uscendo dalla T2 con circa 20’’ di vantaggio sugli altri. Ma ha pagato evidentemente troppo nell’ultima frazione, dove l’atteso duello Antonioli/Andreev,  ha regalato un grande spettacolo agonistico, alternandosi l’uno sull’altro, alla testa della classifica. Negli ultimi 500m. il russo Andreev si è allungato ed è riuscito a superare Daniel Antonioli per un solo secondo.
Dietro di loro il nuovo talento Bregeda ed alle sue spalle un bravissimo Pippo Lamastra (Trisport.it), che ha saputo tener testa al norvegese e soprattutto ad uno dei favoriti della gara, il russo Kirillov.

Nessuna sorpresa oggi, medaglie che ci aspettavamo dai giovani ed un risultato elite maschile di un Daniel Antonioli che ci fa sempre sognare, certo un pizzico di rammarico per l’oro sfumato, ma il suo è un argento di grande talento e sono felice per questa giornata mondiale – commenta il responsabile di settore Marco Bethaz – ottimo anche il quarto piazzamento di Pippo Lamastra, bella sorpresa con un quarto posto ad una manciata di secondi dal podio."

Tre medaglie che ci confermano un’Italia protagonista nel winter  triathlon e diversi importanti piazzamenti che parlano della nostra tradizione di successi  in questa specialità – è il bilancio a caldo del Presidente FITRI Bianchi – emozione e soddisfazione per il nostro azzurro di punta Daniel Antonioli a cui va il merito di una bellissima gara e di una medaglia prestigiosa che conferma il suo valore mondiale”.

Nella classifica under23, ancora russi sul podio con Yakimov Pavel campione del mondo di categori, argento il suo compagno di squadra Roman Vasin e brozno allo slovacco Frantisek Lami.
Domani, domenica 16 febbraio, chiusura di Mondiali di Winter Triathlon con le gare di Staffette, Age Group e Paratriathlon.

Nella foto, Giuseppe Lamastra (ITA)

PODIO ELITE MASCHILE
Pos First Name Last Name Country   Time Run T1 Bike T2 Ski
1 Pavel Andreev RUS 01:03:39 00:20:29 00:00:30 00:20:42 00:00:34 00:21:21
2 Daniel Antonioli ITA 01:03:40 00:20:25 00:00:29 00:20:47 00:00:37 00:21:20
3 Dmitriy Bregeda RUS 01:04:19 00:20:27 00:00:27 00:20:48 00:00:43 00:21:52

PODIO U23 MASCHILE
Pos First Name Last Name Country   Time Run T1 Bike T2 Ski
1 Pavel Yakimov RUS 01:06:44 00:21:42 00:00:40 00:20:55 00:00:38 00:22:47
2 Roman Vasin RUS 01:09:48 00:21:56 00:00:29 00:23:12 00:00:49 00:23:19
3 Frantisek Lami SVK 01:10:37 00:21:12 00:00:43 00:21:32 00:01:03 00:26:05

Italiani Elite in gara
Pos First Name Last Name Country   Time Run T1 Bike T2 Ski
2 Daniel Antonioli ITA 01:03:40 00:20:25 00:00:29 00:20:47 00:00:37 00:21:20
4 Giuseppe Lamastra ITA 01:04:43 00:21:04 00:00:36 00:20:39 00:00:43 00:21:39
7 Andrea Tiberi ITA 01:07:02 00:22:24 00:00:36 00:20:12 00:00:48 00:22:58
12 Matteo Gismondi ITA 01:08:54 00:22:20 00:00:40 00:22:40 00:01:03 00:22:09
13 Alberto Comazzi ITA 01:09:17 00:21:58 00:00:40 00:22:11 00:00:50 00:23:35
15 Mattia De Paoli ITA 01:10:34 00:22:10 00:00:34 00:22:12 00:00:51 00:24:43

Italiani U23 in gara
Pos First Name Last Name Country   Time Run T1 Bike T2 Ski
7 Edoardo Buscaglione ITA 01:20:11 00:23:40 00:00:46 00:29:49 00:01:17 00:24:36

Classifiche complete della giornata di oggi (file .xls)