Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Brava Anna Maria Mazzetti 11^ nel Mondiale di Triathlon Sprint! Vince la cilena Barbara Riveros Diaz, 31^ Charlotte Bonin


Ancora un prezioso piazzamento per l'Italia nei Mondiali di Triathlon Sprint, con l'azzurra Anna Maria Mazzetti (GS Fiamme Oro) che ha centrato oggi a Losanna un'ottima 11^ posizione, salendo di un posto rispetto alla passata stagione in cui concluse 12^ nella rassegna iridata sprint e competizione dove non erano presenti campionesse del calibro di oggi.

Un 11° posto di grande spessore quindi per Anna Maria, conquistato nel campo di gara dove atlete 'stellari' si sono date battaglia: il titolo mondiale della specialità è stato vinto dalla cilena Barbara Riveros Diaz che ha 'bruciato' tutte le avversarie negli ultimi 500m della corsa finale, da quarta che era, battendo sul finish l'australiana Emma Jackson, che ha festeggiato il suo compleanno con la prestigiosa medaglia d'argento e la neozelandese Andrea Hewitt, 3^ e medaglia di Bronzo, a solo due secondi dalle due avversarie.

Peccato per la 'medaglia di legno' Helen Jenkins che avrebbe sicuramente meritato un gradino del podio, vista la splendida gara di ciclismo nella quale ha condotto 'i giochi' da grande protagonista; si 'consola' comunque con la leadership del rank di campionato del mondo che la vede prima su tutte dopo la disputa di questa prova a Losanna.

Presenti tanti altri nomi, come tra le favorite, la Spirig, la Murua, la Dittmer, la Moffatt, che invece hanno concluso la loro gara a metà classifica e parecchie di loro dietro Anna Maria Mazzetti.

L'altra nostra azzurra in gara, Charlotte Bonin (GS Fiamme Azzurre) ha conseguito una 31^ posizione, sicuramente una posizione che le sta 'un po' stretta' visto che oggi ha condotto una buon prova di nuoto ed un ciclismo che le ha consentito di restare nel secondo gruppo, ricongiunto poi al primo nella fase finale della frazione; peccato con la corsa che ha fatto registrare tempi davvero 'proibitivi'.

Per Anna Maria, un nuoto che le ha creato qualche problema nella partenza, ma con una gara ciclistica che le ha consentito di recuperare il lieve gap iniziale: rimasta nel secondo gruppo che si è poi riunito e portatasi avanti, è riuscita a realizzare un'ottima seconda transizione, dalla quale è uscita tra le primissime; si è lanciata poi nella corsa conclusiva, mantenendo ottimi livelli ma non sufficienti a resistere all'incalzare di ritmi imposti dalle altre avversarie, come le 3 vincitrici o la Gentle o le americane Jorgensen e Groff...

"Sono molto soddisfatta della mia gara, avevo iniziato non benissimo col nuoto, mi sono trovata in mezzo alla mischia, ma sono riuscita con il ciclismo ad inserirmi nel secondo gruppo che poi fortunatamente si è riunito con quello di testa. Nell'ultima salita, alla fine della frazione in bici, voluto tenuto e spinto quanto più possibile per poter essere tra le prime ad entrare in zona cambio ed acquistare vantaggio, tant'è che sono uscita dalla T2 per prima, sentivo tutta la squadra fare il tifo, una grande emozione...Sì sono molto contenta, la corsa è ancora durissima sto crescendo settimana dopo settimana, i risultati ne sono la conferma" - commenta Anna Maria all'arrivo.

1 Barbara Riveros Diaz (CHI)
2 Emma Jekson (AUS)
3 Andrea Hewitt (NZL)
11 ANNA MARIA MAZZETTI (ITA)
31 CHARLOTTE BONIN

Classifiche ed approfondimenti www.triathlon.org