Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Conferenza stampa a Palazzo Vecchio per la prima edizione del Triathlon Città di Firenze

images/2015/foto_news/IRONLAKE_Mugello/Conferenza_stampa_Triathlon_Firenze_1.jpg

Conferenza stampa Triathlon Firenze 2


Mercoledì 29 luglio è stato presentato, nella prestigiosa sede di Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria, il progetto del Triathlon Città di Firenze. Erano presenti l’Assessore allo Sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, il Presidente FITRI Luigi Bianchi, il Dirigente dell’Ufficio Sport della Regione Toscana Sandro Tacconi, il Presidente del Comitato Regionale Toscano Francesco Laino, i rappresentanti della società organizzatrice TRIevolution Sport Eventi Michele Parpajola e Alessandro Boretti, il Presidente dell’ASD Firenze Triathlon Massimiliano Lenci.

Logo Triathlon di FirenzeIl progetto è il frutto di un lungo lavoro con incontri, verifiche, test percorsi che dura ormai da qualche anno e l'idea era stata presentata dagli organizzatori di TRIevolution Sport Eventi già con la giunta precedente ottenendo l'entusiasmo dell'allora Sindaco di Firenze Matteo Renzi e del Coni provinciale presieduto al tempo da Eugenio Giani. Con l'attuale Sindaco Dario Nardella e l'Assessore allo Sport Andrea Vannucci il progetto si realizza con questa anteprima che servirà da "test event" per lo sviluppo di una grande manifestazione di Triathlon internazionale sulla distanza olimpica prevista per il 2016.
L’Assessore allo Sport Andrea Vannucci: «è una grande sfida portare nel centro di Firenze un evento importante di Triathlon, ma le sfide sono una caratteristica peculiare del mondo della multidisciplina e l’Amministrazione Comunale sostiene pienamente questo progetto che si inserisce nel solco dei grandi eventi sportivi che Firenze ospita e promuove in questi anni».

Luigi Bianchi Presidente FITRI: "La Federazione segue con attenzione ed interesse questo importante progetto che spero possa vedere la luce a breve. Il test event che verrà fatto quest'estate sarà il primo passo verso l'organizzazione di un grande evento che vogliamo portare a Firenze. Entriamo nel rush finale della candidatura alle Olimpiadi di Roma 2024, pertanto è molto importate creare grandi manifestazioni nelle nostre città che testimonino capacità organizzativa e di gestione di eventi internazionali come già avviene nelle più grandi capitali europee. Per questo sono fiducioso sulla possibilità di vedere un Triathlon a Firenze con la frazione di nuoto lungo il fiume Arno."

Sabato 19 settembre 300 atleti, la gara è rigorosamente a numero chiuso, si ritroveranno alla Piscina delle Pavoniere nello splendido Parco delle Cascine, la zona cambio dove sosteranno le biciclette dei partecipanti sarà allestita nel viale che costeggia l’Arno di fronte alla piscina, gli atleti suddivisi per batteria dovranno effettuare 21 vasche da 33 metri dopodiché inforcheranno le biciclette ed effettueranno tre giri completi del Parco delle Cascine transitando sui percorsi già utilizzati dai ciclisti in occasione del mondiale di ciclismo del 2013 ed di altri eventi sportivi importanti come la maratona di Firenze, la Color Run, la Gran Fondo di Firenze, al termine dei 19,5 km gli atleti dovranno tornare nella zona cambio e lasciate le loro biciclette ed indossate le scarpe da corsa dovranno correre per 5 km lungo il viale dei Lecci e il viale Washington lungo un percorso emozionante e suggestivo per poi giungere sotto il traguardo che sarà posizionato nel piazzale delle Cascine antistante la Passerella Pedonale dell’Isolotto. La gara è aperta a tutti i tesserati affiliati alla Federazione Italiana di Triathlon e a tutti gli sportivi liberi in possesso del certificato medico valido per il triathlon.
Le iscrizioni apriranno ufficialmente lunedì 3 agosto sul sito www.triathlonfirenze.it , ma attenzione solo 300 i posti disponibili!

Michele Parpajola Presidente di TRIevolution Sport Eventi: «Un sogno nel cassetto che ora diventa realtà! Da molti anni ormai organizziamo eventi importanti in Toscana ed in altre parti di Italia ma portare in una città straordinaria come Firenze un evento internazionale di triathlon sarà un’emozione unica ed un impegno a cui dedicheremo tutte le nostre energie!».
Questa prima edizione del 2015, a cui collaborano la UISP di Firenze e la società sportiva del Firenze Triathlon, è inserita tra le manifestazioni regionali previste nell'Accordo di collaborazione firmato lo scorso aprile dalla Regione Toscana con la Federazione Italiana Triathlon ed il CONI regionale per la promozione del triathlon in Toscana.

Ma non finisce qui, difatti gli organizzatori fiorentini di TRIevolution Sport Eventi guardano lontano sull’onda di quanto accade in molte capitali e città europee che già da anni ospitano dei grandi e spettacolari eventi di Triathlon: Parigi, Londra, Amburgo, Madrid che richiamano diverse migliaia di atleti da tutto il mondo e decine di migliaia di persone come pubblico! In alcune di queste città la prova di nuoto, prima frazione della gara, viene svolta nei tratti di fiume del centro storico come la Senna ed il Tamigi.
Sul modello di queste manifestazioni di grande successo, l'obiettivo è che anche Firenze possa ospitare un evento di rilievo internazionale a partire dal 2016 con una gara su distanza olimpica ovvero 1500 metri di nuoto, 40 km di ciclismo e 10 km di corsa, per la prova natatoria utilizzando il fiume Arno nel tratto che costeggia il Parco delle Cascine, la prova ciclistica su un percorso multilap sempre nel Parco delle Cascine ed infine la corsa con passaggi mozzafiato in Piazza Duomo, Piazza della Signoria, Ponte Vecchio e Lungarni.
Il 2016 sarà il 50esimo anniversario dell'alluvione di Firenze, un evento sportivo che porterà centinaia di atleti da tutto il mondo a nuotare nelle acque dell'Arno avrebbe un alto valore simbolico oltre che sportivo e si caratterizzerebbe come l'inizio di un originale ed innovativo percorso di comunicazione e promozione su un fiume ripulito e rivitalizzato dalle importanti opere di bonifica degli ultimi anni.

(comunicato organizzazione)

/>