Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Sprint e giovanissimi fanno gli onori di casa per l’edizione 2019 di Challenge Riccione

images/2019/gare/challenge_rimini_2019/medium/challenge_podio_2019_1.jpg
Challenge Rimini

Il sole fa gli onori di casa a Riccione con l’apertura del weekend agonistico. La gara di triathlon sprint in programma nella mattinata può godere di temperature primaverili estremamente gradevoli e di un’affluenza di pubblico degna dei grandi eventi.

Le prime a partire sulla distanza sprint sono le ragazze con oltre 170 atlete al via, disposte su due batterie. La frazione di nuoto vede il dominio indiscusso di Chiara Masini Lucetti, capace di mettere tra se e le dirette inseguitrici un gap di alcune decine di secondi. Sara Papais, Myral Greco e Matilde Roncaglia entrano in T1 molto vicine. I 20 km della frazione ciclistica servono alle inseguitrici per riagganciare la leader e riportarsi sotto al cambio run. Dalla T2 escono per prime la Papais e la Greco e i 5km della frazione podistica sono un discorso a due fin sotto la finish line. E’ Sara Papais ad avere ragione sull’avversaria grazie alla propria esperienza di atleta di vertice. L’argento è quindi per Myral Greco e completa il podio Asia Mercatelli grazie ad un’ottima frazione run.

La gara maschile prende il via alle 12.00 e i favoriti di giornata non aspettano molto a mettersi in mostra. Crociani, Corrà e Parmigiani fanno subito selezione in acqua e si presentano per primi in T1. Anche i 20 km della frazione bike sono un discorso chiuso a loro tre e al ritorno in T2 è evidente che le medaglie se le giocheranno tra di loro. I 5km della frazione podistica danno uno strappo al gruppetto e sono Corrà è Crociani a far girare di più le gambe e a lanciare fin da subito un duello a due che tiene gli spettatori con il fiato sospeso e che trova epilogo solo sul rettilineo d’arrivo. é infatti proprio nelle ultime decine di metri che Corrà spinge a fondo sull’acceleratore e ha la meglio sull’avversario per una manciata di frazioni di secondo.

Una tribù di giovanissimi atleti chiude la prima giornata di gare, in attesa dell’appuntamento clou di domattina con la mezza distanza. Come in ogni prova del Circuito Challenge Family, la prova di duathlon (corsa – ciclismo – corsa) rivolta ai ragazzi dai 6 ai 19 anni (nati dal 2013 al 2000 compresi) è una festa nella festa. I percorsi, completamente chiusi al traffico, sono allestiti sul Lungomare di Riccione Terme e sono oltre 250 i ragazzini che si danno battaglia. La frazione ciclistica prevede l’utilizzo della MTB per le categorie giovanissimi (nati dal 2006 al 2013) e della Bici da Corsa per le categorie giovani (nati dal 2000 al 2005), in conformità a quanto previsto dal Regolamento.Con il sorriso di questi campioni di domani, Riccione augura la buona notte a tutti e da appuntamento con le emozioni più fort per domattina alle 9.30 con la partenza della gara regina.

tutte le classifiche

 

(comunicato società organizzatrice)

 

challenge podio 2019 2