Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Pozzatti 7° alla World Cup di Miyazaki. Vincono McElroy e Ueda

images/2019/gare_internazionali/WORLD_CUP/Tongyeong/vigilia/medium/190309-abudhabi-team-msj-046.jpg

Sventolano le bandiere a stelle e strisce e del Sol Levante alla World Cup di Miyazaki. Nella gara su distanza olimpica, in ambito maschile, doppietta americana con Matthew McElroy che conquista il gradino più alto del podio davanti al connazionale Eli Hemming; completa il podio il belga Jelle Geens. Ottimo settimo posto per Gianluca Pozzatti (707).

L'azzurro, capace di sfruttare al meglio le sue caratteristiche nella frazione nuoto, esce dall'acqua nell'avanguardia del gruppo e riesce ad inserirsi nel drappello dei fuggitivi in bici. Il gruppetto prova ad affondare con l'azione decisiva e guadagna una quarantina di secondi sui diretti inseguitori, riuscendo a orientare la gara per il verso favorevole almeno per quanto riguarda i piazzamenti in top-10. Nella corsa, Pozzatti deve provare ad attaccare per sognare di avvicinare il podio, vede la zona medaglie per oltre metà della terza frazione, ma poi cede qualche posizione nel finale, difendendo comunque una preziosa settima piazza che rappresenta il suo miglior risultato di sempre in Coppa del Mondo. Delian Stateff (G.S. Fiamme Azzurre) e Davide Uccellari (G.S. Fiamme Azzurre) non hanno concluso la gara.

“È stata una gara tirata dall'inizio, la frazione a nuoto è stata piuttosto difficile, ma sono riuscito ad uscire in buona posizione pur facendo molta fatica – racconta Gianluca PozzattiCerto, i primi chilometri di ciclismo non sono stati una passeggiata, ma poi mi sono ripreso e ho iniziato a tirare, collaborando bene con i compagni di fuga. Il nostro vantaggio tendeva ad oscillare intorno ai 40 secondi, ma nell'ultima fase ci siamo studiati e arrivando in T2 con soli 25 secondi. A piedi, nella prima fase, ho cercato di gestire al meglio il ritmo, la scorsa settimana ho esagerato all'inizio e poi sono saltato. Col passare dei chilometri sono anche rientrato su chi era partito più forte di me, ma proprio negli ultimi mille metri sono rientrati tre atleti da dietro che erano più reattivi di me. Peccato non aver provato a limare qualche posizione allo sprint – aggiunge l'azzurro – ero al limite, con qualche crampo, ma ho difeso con i denti il mio miglior piazzamento della carriera in Coppa del Mondo. Sono davvero contento di essere riuscito a dare tutto rimanendo sempre nel vivo della gara e chiudendo a 10 secondi dal podio in una gara su distanza olimpica”.

Nella competizione femminile, è proprio la padrona di casa Ai Ueda a trionfare sul traguardo giapponese. Completa il podio il due belga composto da Clair Michel e Valerie Barthelemy, rispettivamente seconda e terza, le quali riescono a tenere fuori dalla zona medaglie l'elvetica Nicola Spirig, quarta al traguardo.

L'unica azzurra in gara, Verena Steinhauser (G.S. Fiamme Oro), conclude in 13^ posizione. Verena è riuscita ad inserirsi nel gruppo di testa dopo la prima frazione, disputando un ottimo segmento di nuoto che le ha permesso di inserirsi nel primo drappello in bici assieme ad una ventina di atlete. Nei 10 km di corsa, dopo un avvio molto buono, ha lottato per conquistare la top-10, ma ha chiuso poco più indietro in 13^ posizione. 

 

RISULTATI

UominiDonne

La pagina ufficiale

 

Notizie correlate:
Miyazaki attende la World Cup: quattro azzurri al via
World Cup Tongyeong vincono Dodet e McElroy, 14° Uccellari e 17^ Steinhauser i migliori azzurri

 

EHxdbPkVAAIFmRG

wcmiyazakiprimo uomini

pozzatti wcMiyazaki19 Foto ITU - Triathlon Live

LOSANNA ELITE19 BallabioFITRI 1632

Archivio FITRI