Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Attività giovanile: il programma delle gare e le modalità di ripresa

Il Consiglio Federale del 24 giugno scorso, nell’approvare i nuovi criteri da rispettare nell'organizzazione delle gare giovanili, ha espresso la necessità di riprendere le gare anche a livello regionale ed interregionale da realizzare in accordo e con il supporto della rete di RGT.

Nel rispetto del protocollo di ripresa delle gare si è convenuto che, stante la situazione attuale, sarà possibile svolgere competizioni esclusivamente di tipo individuale, non con partenze tipo rolling‐start, ma a cronometro e senza scia cioè con un opportuno distacco tra un concorrente e l’altro (30/60"). La ripresa dell'attività di gara con questa formula è sicuramente meno appagante per gli atleti, ma darà loro la possibilità di confrontarsi e di allenarsi con un obiettivo, in modo da mantenere alta la motivazione e contrastare l’abbandono degli atleti delle fasce più deboli.

 

TITOLI GIOVANILI

Saranno pertanto disputati i titoli individuali con le modalità sopra indicate, mentre i titoli a squadre verranno assegnati con la consolidata formula della somma dei migliori tempi, così come avveniva in passato (somma dei migliori 2 tempi della gara maschile con i migliori 2 tempi della gara femminile).
Queste modalità saranno applicate sino al persistere dell'attuale disposizione governativa in materia di emergenza sanitaria, che, qualora dovesse attenuarsi, potrà consentire di ritornare a competizioni con lo schema abituale, squadre comprese. Per questo motivo per i titoli giovanili sarà fissata una deadline e con 40 giorni di anticipo verranno stabilite e confermate le modalità di gara che saranno attuate.

Attualmente il calendario è così composto:

  • Campionato Italiano Giovani Triathlon - Lovadina, 5-6 settembre;
  • Crono Giovani e gara del Trofeo Italia Giovanissimi (solo cat. Ragazzi) - Sanremo, 19-20 settembre;
  • Campionato Italiano Giovani Duathlon e Trofeo Italia (cat. Ragazzi e Esordienti) - Cuneo, 3-4 ottobre.

 

ATTIVITÀ REGIONALE E INTERREGIONALE

Con le stesse modalità si vuole promuovere la ripresa dell’attività di gara a livello regionale ed interregionale per tutte le categorie dei Giovanissimi (compresa la categoria Ragazzi) e per i Giovani facendo attenzione a non far sovrapporre le date dei titoli giovanili con quelle dei titoli significativi per i Giovani. In questo caso ed in via del tutto eccezionale, è stata considerata la possibilità di ridurre al minimo i tempi per la presentazione delle gare. Le gare giovanili dovranno essere organizzate tenendo presente la separazione delle categorie. Con una attenta programmazione degli orari sarà quindi possibile far gareggiare una categoria alla volta, in sicurezza, evitando gli assembramenti. Con le nuove modalità si allungheranno i tempi necessari allo svolgimento delle gare e sarà quindi indispensabile avere maggiore disponibilità da parte degli organizzatori nei luoghi deputati alle competizioni, pertanto potranno essere proposte distanze minori di quelle previste sul PAG 2020.

Il sostegno dell’attività di gara territoriale potrà tornare ad essere il Focus dei Progetti Giovanili dedicati al settore e proposti dagli O.T., che contavano su un contributo federale speciale di € 3.000,00. Qualora non dovessero esserci organizzatori e amministrazioni disponibili si potranno attuare tutti i programmi alternativi all’attività di gara presentati dal Settore giovanile.