Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Europe Triathlon Cup Tiszaujvaros: Italia sul podio con Azzano, Sarzilla e Arpinelli

images/2021/Gare_INTERNAZIONALI/Europe_Cup/Tiszaujvaros/medium/761d6f2d-45e5-4c3d-b878-5ee008a93c93.jpg

Azzurri tre volte sul podio alla Europe Triathlon Cup di Tiszaujvaros.

Nella prova maschile su distanza sprint vinta dall’ungherese Csongor Lehmann, si notano i body azzurri nelle posizioni che contano: Nicola Azzano (Carabinieri) e Michele Sarzilla (DDS-7MP) salgono rispettivamente sul secondo e sul terzo gradino del podio dopo una bella sfida per la piazza d’onore nella terza frazione. Nicolò Strada (Raschiani Triathlon Pavese), protagonista delle prime fasi di gara, termina 14°, 20° Michele Bortolamedi (K3).

Podio tricolore anche nella gara femminile con Costanza Arpinelli (Fiamme Azzurre) che conquista il terzo posto dopo aver lottato per il successo con la britannica Olivia Mathias, la vincitrice di giornata, e la francese Audrey Merle, seconda al traguardo. Buon quinto posto per Beatrice Mallozzi (Fiamme Azzurre), 10^ Luisa Iogna-Prat (DDS-7MP), 14^ Alessia Orla (707) e 17^ Asia Mercatelli (Raschiani Triathlon Pavese).

“Trasferta decisamente positiva da cui torniamo con tre medaglie e tante ottime prestazioni - dice Massimiliano Di Luca, tecnico del programma Sviluppo Italia che con Martino Colosi ha supportato gli azzurri in Ungheria - Tra le donne, Arpinelli ha mostrato quanto sia proficuo il suo percorso di crescita esprimendo un buon potenziale nella corsa, peccato per la penalità che le ha pregiudicato il successo. Prestazione incoraggiante per Mallozzi, al rientro da un infortunio, mentre Iogna-Prat è stata autrice di una prova solida; poco dietro Orla e Mercatelli, bene nella corsa in una gara in salita. In ambito maschile, interessante vedere Strada in fuga, sempre coraggioso e determinato, oltre, chiaramente, alle ottime prove di Azzano e Sarzilla che hanno ceduto soltanto al padrone di casa Lehmann: sono sempre stati nel vivo della gara e hanno pienamente meritato il podio; bravo anche Bortolamedi, al primo anno Under 23, che ha ottenuto un risultato interessante in prospettiva futura”.

“Con questa Coppa Europa, si è chiusa la prima parte della stagione agonistica, tre mesi decisamente positivi che hanno visto protagonisti in ambito continentale un gran numero di atleti del programma Sviluppo Italia - commenta Andrea Gabba, Direttore Tecnico del programma Sviluppo Italia - ora ci concentriamo sui camp estivi in vista dell’ultima fase della stagione internazionale in cui proveremo ad alzare l’asticella”.

 

RISULTATI

 

Notizia correlata:
Europe Triathlon Cup Tiszaujvaros: 9 azzurri accedono alle finali

arpinelli

azzano sarzilla