Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Alice Betto è la nuova campionessa italiana di Triathlon Sprint. Seconda Carlotta Missaglia e terza Beatrice Mallozzi

images/2021/Gare_ITALIA/Tricolori_Triathlon_Sprint_CERVIA/donne/medium/BallabioFITRI_CI_W-69934.jpg

Alice Betto (Fiamme Oro) è la nuova campionessa italiana di Triathlon Sprint. L'azzurra, dopo la splendida prova alle Olimpiadi di Tokyo 2020, conquista  per la prima volta il titolo italiano nella distanza sprint davanti a Carlotta Missaglia (Valdigne Triathlon), che si aggiudica il titolo italiano under 23, e alla due volte campionessa di specialità (anno 2017 e 2018) Beatrice Mallozzi delle Fiamme Azzurre. Le tre atlete hanno dato grande spettacolo lottando fianco a fianco fino agli ultimi metri del viale di arrivo sul lungomare di Cervia.

Nella categoria Under 23 alle spalle della Missaglia, secondo posto per la romana delle Fiamme Azzurre Beatrice Mallozzi e terza l'atleta della DDS/7MP Bianca Seregni.

CLASSIFICA ASSOLUTA

CLASSIFICA UNDER 23

CRONACA

Prima batteria agguerrita con le nuotatrici Seregni (DDS) e Spimi (Fiamme Oro) subito a dare battaglia. Il folto gruppo si allunga, sono sette le prime atlete ad affrontare la lunga transizione sul lungomare di Cervia. Missaglia (Valdigne), Betto (Fiamme Oro), Parodi (T.D. Rimini), Prestia (Raschiani Triathlon Team), Mallozzi (Fiamme Azzurre), Iogna Prat (DDS) e Tamburri (Minerva Roma) prendono il comando, alle loro  spalle a pochi secondi Greco (Minerva Roma), Seregni (DDS/7MP), Bonacina (Valdigne Triathlon) e Spimi (Fiamme Oro) che perdono terreno e qualche secondo. Esce dalla transizione a circa 30 secondi il terzo gruppo con Arpinelli (Fiamme Azzurre) e Priarone (707). Nei venti chilometri di ciclismo si crea un gruppo di 11 al comando che incrementa il suo vantaggio fino a tagliare fuori ogni possibilità di rientro e titolo per e altre atlete: in T2 il secondo gruppo con Orla (707), Mercatelli (Raschiani Triathlon Team) e Gelmini (707) è a 1’, il terzo a oltre 1’30’’.
Cambio veloce per le battistrada e primi metri decisivi per Mallozzi, Missaglia, Betto, Tamburri, Prestia e Parodi che volano in testa. Nel primo dei due giri di 2,5 km restano in corsa per il titolo Mallozzi, Betto, Missaglia e Tamburri. Al secondo giro anche la Tamburri perde terreno e parte così una lunga volata fianco a fianco tra Missaglia, Mallozzi e Betto. Le tre forti atlete provano a turno a forzare per staccare le avversarie. A circa 1 chilometro dal traguardo è il turno della Mallozzi a perdere il treno, Missaglia e Betto procedono appaiate fino allo scatto decisivo della pluricampionessa che a circa 300 m dal traguardo stacca l’atleta del Valdigne e aggiunge anche il titolo sprint al suo ricco palmarès. Seconda la Missaglia che vince il titolo Under 23, terza la Mallozzi. Quarta al traguardo Tamburri. La campionessa Junior in carica Angelica Prestia tiene il ritmo e chiude al quinto posto assoluto. La top ten vede 6^ Parodi, 7^ Seregni terza a podio con la medaglia di bronzo nella classifica Under 23, 8^ Iogna Prat, 9^ Greco e 10^ Bonacina.

 

LE DICHIARAZIONI 

ALICE BETTO: “Felicissima di questa vittoria, finalmente ho raggiunto questo traguardo. Vincere il Campionato italiano Sprint era un obiettivo che mi mancava e questa vittoria mi gratifica veramente tanto in particolare dopo l’Olimpiade di Tokyo 2020 tanto rincorsa che mi ha regalato tante emozioni e con un risultato davvero inaspettato. Oggi la gara è stata impegnativa, dopo una stagione così dura, ho cercato dopo l’Olimpiade di mantenere la condizione, non è stato facile ma questa vittoria mi regala ancora più soddisfazione. Nel nuoto lancio concitato con la corsa iniziale e la boa a 150m, due transizioni molto lunghe sia la T1 che la T2 che si sentivano nelle gambe, inoltre in bici ha avuto un problema alla sella ma è andato tutto bene. Nella corsa finale siamo rimaste in tre ho stretto i denti per provare la volata negli ultimi 200 m che fortunatamente sono riuscita a vincere. Faccio i complimenti sia a Carlotta che a Beatrice che hanno reso questa gara, con in particolare la frazione di corsa molto dura”.

CARLOTTA MISSAGLIA: “Sono molto felice di questa gara. Finalmente un campionato italiano in cui gareggio bene. Di solito a fine stagione sono sempre un po’ stanca e scarica. E’ stato divertente ed emozionante gareggiare con atlete di grande esperienza con Alice Betto che ha appena fatto un’Olimpiade ed ottenuto un grande risultato. A noi giovani fa crescere molto poterci confrontare sui campi gara con atlete così forti. Complimenti anche a Beatrice, sono tanti anni che gareggiamo e ci diamo battaglia, lei rende sempre le gare molto dure in particolare nella frazione di corsa. Più facciamo fatica e più ci divertiamo. La gara è andata bene, ho provato ad osare nel nuoto mettendomi dal lato opposto del tracciato, non ha pagato e sono uscita un po’ indietro rispetto alle prime ma grazie alla transizione veloce ho recuperato posizioni e sono rientrata sul primo gruppo. Abbiamo collaborato nel ciclismo e siamo andate forte. Nella corsa ho provato ad impormi e sono arrivata alla fine con tutte le soddisfazioni che potevo avere”.

BEATRICE MALLOZZI: “Sempre bello tornare a gareggiare in Italia, mi sono divertita molto in questa gara di un così alto livello. Questa stagione è stata veramente impegnativa e sono felice di questa stagione. La gara stava andando come volevo, sono stata presente sin dall’inizio, nel nuoto, nel ciclismo e nella prima parte della corsa. Purtroppo mi è mancato un po’ il finale ma sto recuperando da un anno difficile con l’infortunio e piano piano riprendo la mia forma. Si riparte da questo risultato ed è molto bello condividere un podio con Alice compagna di allenamenti e in particolare con Carlotta con la quale ci stiamo dando battaglia sin dalle categorie giovanili. Ora voglio tornare a gareggiare per riassaporare queste sensazioni e continuare a recuperare la mia forma migliore.”

 

- seguono aggiornamenti -

 

 news correlate

Tricolori Triathlon Sprint: tutto pronto a Cervia. In palio anche il titolo Mixed Relay, domenica c’è la Coppa Crono

 

BallabioFITRI CI W 0083

BallabioFITRI CI W 0032

BallabioFITRI CI W 69956

BallabioFITRI CI W 69779

 

foto FITRI Media /Tiziano Ballabio