Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Paratriathlon: stagione 2019 all'insegna delle novità. Lanciati i Tricolori

images/2019/foto/Paratriathlon/medium/yokocambi_2018.jpg
Paratriathlon

Lanciata la stagione 2019 del Paratriathlon (gli azzurri sono già al lavoro in raduno da diverse settimane e il primo appuntamento internazionale è ormai alle porte) all'insegna delle novità. Per quanto riguarda il calendario, sono già stati fissati gli appuntamenti tricolori oltre alla Finale del Circuto IPS (Italian Paratriathlon Series) che si disputerà a Bari il 13 ottobre. Il 31 marzo, a Montelupo Fiorentino, si disputeranno i Campionati Italiani di Paraduathlon nell'evento organizzato dalla società Firenze Triathlon mentre i Campionati Italiani di Paratriathlon di svolgeranno a Marina di Massa l'8 giugno (organizzazione Piacenza Sport).

INFO Tricolori Paraduathlon

INFO Paratriathlon

“Tutto è pronto per una nuova stagione di paratriathlon: il movimento continua a crescere così come la sensibilità di organizzatori e società verso il movimento – dice Neil Mac Leod, Project Manager del Paratriathlon che illustra le novità della stagione – già oltre 30 gare in calendario risultano essere aperte al paratriathlon. Per trovarle basta cercare il bollino nero o selezionare la specialità nel relativo menu a tendina presente nella pagina del calendario”.

Altre innovazioni e aperture saranno caratterizzanti dell'annata 2019: “La prima novità sostanziale riguarda gli atleti delle categorie PTS i quali potranno gareggiare nel Triathlon e nelle sue specialità in base alla propria categoria di appartenenza (Junior, Senior, Master) purché siano completamente autonomi, utilizzino la medesima attrezzatura dei normodotati e rispettino il Regolamento Tecnico del Triathlon. La seconda è che la Federazione Italiana Triathlon, dopo aver firmato un protocollo di intesa con la Fisdir, apre le porte alla disabilità mentale introducendo due categorie dedicate, offrendo la possibilità di conoscere il nostro sport in sicurezza a tanti nuovi atleti”.

In chiusura, Mac Leod aggiunge che “queste novità rendono la nostra Federazione una delle più avanzate al mondo in termini di integrazione e pari opportunità, anticipando addirittura anche la stessa federazione internazionale che ancora non prevede alcun tipo di categoria per le disabilità mentali. Siamo molto orgogliosi di questo nuovo traguardo che ha richiesto lavoro e sacrifici e siamo molto ansiosi di vedere la come verranno recepite tali modifiche dalle società”.

 

IL REGOLAMENTO DEL PARATRIATHLON

tricolori paraduathlon 2018

finale ips 2018