Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

XTERRA Trentino, presentati gli Europei di Cross Triathlon e Cross Duathlon

Presentati oggi a Milano gli XTERRA Trentino Dolomiti Paganella Cross Duathlon e Cross Triathlon European Championships in programma a Molveno e Andalo dal 24 al 26 settembre 2021.

Alla conferenza stampa, sono intervenuti il presidente della Federazione Italiana Triathlon Riccardo Giubilei, il presidente di Europe Triathlon Renato Bertrandi, il direttore dell’APT Dolomiti Paganella Luca D’Angelo e il marketing manager XTERRA Europe Konstantinos Koumargialis.
 
 
“L’elemento fondamentale è il gioco di squadra tra FITRI, Europe Triathlon, XTERRA e territorio, un lavoro sinergico in cui l’organizzatore recita un ruolo importante per mettere in piedi un evento che ci inorgoglisce in maniera particolare - dice Riccardo Giubilei, presidente della Federazione Italiana Triathlon - Chiudiamo la stagione di gare internazionali in Italia proprio con questo Campionato Europeo ospitato in uno scenario unico, quello delle Dolomiti Paganella. Siamo particolarmente soddisfatti di aver chiuso questo cerchio che mette intorno ad un tavolo il territorio e tutte le istituzioni nell’ottica nella promozione di questa disciplina sportiva. Sotto il profilo agonistico, il cross triathlon italiano ha dimostrato di avere le carte in regola per giocare un ruolo da protagonista a questo prestigioso appuntamento: l’Italia si presenterà in Trentino con 40 atleti tra élite e giovani a cui si aggiungono una miriade di Age Group. Siamo davvero contenti di ospitare di questa rassegna continentale che suggella il legame tra XTERRA e Europe Triathlon: la chiave di volta per lo sviluppo degli eventi internazionali è proprio quella di mettere a sistema tutti i protagonisti che concorrono insieme alla crescita di uno sport che coniuga perfettamente attività agonistica, prestazioni, promozione del territorio e capacità organizzativa”.
 
“I primi contatti con Massimo Massacesi, XTERRA Italy, per l’organizzazione di una gara insieme mi hanno reso particolarmente entusiasta - sottolinea Renato Bertrandi, presidente di Europe Triathlon - Ho subito appoggiato fieramente la candidatura delle Dolomiti Paganella,  giunta tra le tante altre, perché conosco il territorio, la serietà delle amministrazioni e la presenza di strutture eccellenti. Il cross triathlon non ha ancora espresso le sue effettive potenzialità, in Europa abbiamo varato un piano strategico quadriennale di promozione della disciplina perché è una realtà in crescita sulla quale vogliamo investire in maniera importante, che di anno in anno conquista sempre più appassionati in Europa. Stiamo insistendo sul cross duathlon proprio per iniziare ad attirare i restii all’acqua e successivamente indirizzarli verso il passaggio al triathlon. Negli anni con XTERRA abbiamo consolidato il rapporto, abbiamo lavorato insieme alle organizzazioni e ai tecnici per allineare le regole di gara e oggi sono contento che la Federazione abbia appoggiato con successo questo progetto che, grazie a un organizzatore esperto come XTERRA, una location tra le più belle in Europa e la Federazione Nazionale Triathlon per la quale nutro un profondo rispetto, possiede tutti gli ingredienti per un evento di sicuro successo”.
 
“Convinto che sarà un evento che garantirà un progetto a medi e lungo termine, considerando la collaborazione tra le federazioni e XTERRA e considerando le potenzialità della location - dichiara Massimo Massacesi, organizzatore XTERRA Italy - Sicuramente gli anni in cui non faremo l’europeo federale di cross triathlon, che sarà ogni due anni, stiamo già lavorando per farà la gara XTERRA Europe. Questo europeo ci ha consentito di fare un grosso lavoro di team tra XTERRA Europe, XTERRA Italy portandosi dietro tutte le esperienze  e le professionalità che provengono dalle altre gare organizzate in Italia. Abbiamo già avuto un successo di partecipazione di Elite senza precedenti e che porterà a Molveno e Andalo tutti i campioni europei. Inoltre si aggiunge a questo una partecipazione degli Age Group che, nonostante il Covid, sta raggiungendo numeri record. Sicuramente sarà un evento di notevole successo”.
 
“Ospitare i campionati europei di cross triathlon ci permette di rafforzare il binomio vincente sport e turismo. Negli anni abbiamo lavorato molto sull’allungamento delle stagioni proprio attraverso le attività sportive outdoor e gli eventi, quindi ospitare questa competizione rappresenta parte di questa strategia - dice Luca D’Angelo, direttore APT Dolomiti Paganella - Il cross triathlon trova all’interno dell’ambito Dolomiti Paganella uno spazio ideale grazie alle infrastrutture sportive presenti sul territorio, alla diversità dei paesaggi, all’offerta di tracciati mountain bike, già sviluppati attraverso Dolomiti Paganella Bike, agli itinerari e percorsi di trail running e al nuoto nelle acque cristalline del lago di Molveno. Ci aspettiamo di costruire nel prossimo futuro una destinazione altamente attraente non solo per gli atleti professionisti ma anche per gli amatori e per le loro famiglie che potranno trascorrere da noi le loro vacanze.”

Foto conferenza 1

 

XTERRA Trentino Dolomiti Paganella European Cross Duathlon Championship (24 settembre)
I boschi e i prati verdi tra Andalo e Molveno ospiteranno i percorsi della gara di cross duathlon. Di corsa gli atleti percorreranno i 10 km dello scenografico percorso di trail run che dalle rive del Lago di Andalo, di origine carsica, si nasconde tra le foreste che lo circondano mentre in bike percorreranno 27 km suddivisi in due giri, per 800 metri di dislivello, lungo i sentieri che uniscono i due piccoli borghi di Molveno e Andalo, incorniciati tra le guglie delle Dolomiti di Brenta e le abetaie della Cima Paganella.

XTERRA Trentino Dolomiti Paganella European Cross Triathlon Championship (26 settembre)
Il Lago di Molveno, circondato da ben 12 ettari di verdissima spiaggia libera, un “mare” cristallino a 850 metri d’altitudine incorniciato dalle Dolomiti di Brenta Patrimonio Unesco, “Lago più bello d’Italia” e “5 vele” Legambiente, sarà il teatro della sessione nuoto della gara di cross triathlon: 2 giri da 750 metri ciascuno, con uscita all’australiana, per un totale di 1500 mt. Le frazioni run e bike saranno invece le stesse della gara di cross duathlon, tra i boschi e i prati verso Andalo.

20210603 triathlon 01031

 

DOLOMITI PAGANELLA: IL REGNO DEL CROSS TRIATHLON

L’altopiano che regala emozioni: natura e sport sono gli ingredienti di una delle mete turistiche preferite dagli appassionati di avventura e adrenalina. A soli soli 30 km da Trento, l’altopiano della Paganella è un territorio che nel suo piccolo racchiude la sorprendente natura del Trentino e offre indimenticabili esperienze in ogni momento dell'anno!
In pochi minuti dall'uscita dell'autostrada si è già catturati da un ambiente di rara bellezza: le Dolomiti di Brenta, patrimonio dell’Unesco, che si specchiano nelle acque cristalline dei Laghi di Molveno e Nembia e la Paganella che regala la vista più bella del Trentino a trekkers e sciatori: 400 km di percorsi bike, innumerevoli sentieri per gli amanti del trekking, 40 parchi giochi, fattorie didattiche e sentieri tematici tra ampi prati e boschi, 50 km di piste da sci ampie e soleggiate, 1500 specie di piante, 125 strutture ricettive, 22 rifugi, oltre 40 cantine ed aziende agricole e ben 8.000 camosci che vivono nel Parco Naturale Adamello Brenta.
Cuore della competizione internazionale sarà il Lago di Molveno, un “mare” cristallino a 850 metri d’altitudine incorniciato dalle Dolomiti di Brenta Patrimonio Unesco, immerso nell’area protetta del Parco Naturale Adamello Brenta, che si riflettono nelle sue acque e che al tramonto si colorano di rosso fuoco dando vita ad un fenomeno unico dell’"Enrosadira”. Non per niente il Lago di Molveno, circondato da ben 12 ettari di verdissima spiaggia libera, ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui quello di “Lago più bello d’Italia” e, dal 2010, le “5 vele” Legambiente, il marchio di qualità ambientale che premia la qualità dell'acqua, della spiaggia, della sicurezza e della ricettività. Sarà il teatro della sessione nuoto della gara di cross triathlon: 2 giri da 750 metri ciascuno, con uscita all’australiana, per un totale di 1500 mt. Ma sono tante le attività dalle quali farsi tentare per scoprire il Lago a 360°. Mentre gli atleti si affrontano a nuoto tra le acque, turisti e appassionati potranno dedicarsi a canoa, vela, sup, pesca, beach volley, beach tennis e per i più temerari voli in parapendio, deltaplano, hiking, arrampicate estreme e ferrate, che all’adrenalina uniscono lo spettacolo di panorami mozzafiato. Per apprezzarne a pieno la bellezza c’è il sentiero Girolago, 12 km percorribili a piedi o in mountain bike, dove dopo ogni curva si apre un nuovo scorcio affascinante. Lungo il percorso è possibile imbattersi anche negli antichi fortini, costruiti per proteggersi da un’eventuale invasione napoleonica.
Trekking e trail run sono le attività preferite dagli sportivi che scelgono Molveno e Andalo per le vacanze attive. I percorsi di trail run e quello di mountain bike portano alla scoperta dei paesaggi tra Andalo e Molveno, incorniciati tra le guglie delle Dolomiti di Brenta e le abetaie della Cima Paganella, dove ogni anno sono tantissimi gli sportivi, professionisti e non, che si allenano tra boschi e distese d’erba. Da Molveno parte uno degli itinerari di trail running più spettacolari al mondo, il Dolomiti di Brenta Trail (43,6 km), da quest’anno all’interno del circuito XTERRA Trail Marathon Serie, in programma l’11 settembre: dalla splendida spiaggia del lago di Molveno a 850 m sopra il livello del mare porta tra le guglie delle Dolomiti di Brenta, patrimonio mondiale dell'umanità
Sia dal centro di Andalo che dal Lago è possibile raggiungere la famosa Cima della Paganella, a 2.125 metri, cantata da poeti, musicisti e scrittori che l’hanno scelta per la sua bellezza, e vanta, come afferma un famoso canto di montagna, “la vista più bella del Trentino”. Grazie alla posizione strategica, offre infatti un panorama incredibile su tutta la regione: dalle Dolomiti di Brenta al Lago di Garda, dalla Valle dell'Adige fino ai gruppi Dolomitici delle Pale di San Martino, Latemar, Catinaccio, Sella e Val di Non. Meno conosciuto invece per gli amanti ella montagna più vera è il Monte Fausior, che rimane inesplorato anche dai turisti più affezionati dell’altopiano, come un segreto costudito gelosamente dalle persone del posto. Non toccato da impianti di risalita, conserva il fascino della montagna più inesplorata, dove nel silenzio del bosco è facile incontrare cerbiatti e camosci. Il punto più panoramico del monte è la Croce di Fai, a 1460metri: all’arrivo ti aspetta uno straordinario e unico panorama sull’abitato di Fai della Paganella, le Pale di San Martino, il Lagorai e tutta la Valle dell’Adige.
Il territorio dell’altopiano della Paganella vanta oltre al patrimonio naturale e paesaggistico anche una ricca proposta fatta di colori, sapori e profumi, tra degustazioni di vini e prodotti tipici, con 40 cantine ed aziende agricole, esperienze sensoriali che completano il viaggio: un aperitivo con un buon bicchiere di Trento doc oppure un po’ shopping tra le botteghe tipiche per acquistare un pezzo di speck, del miele locale o una grappa trentina.
L'Azienda per il Turismo Dolomiti Paganella, inoltre, è la prima in Italia e una delle prime in Europa a essere diventata una Società benefit per promuovere non solo le ricchezze e le bellezze del territorio, ma anche un nuovo modello di turismo all'insegna della sostenibilità e dell'attenzione verso la comunità residenti e la tappa di XTERRA si inserisce perfettamente in questa filosofia con il suo approccio improntato alla sostenibilità in tutti gli aspetti, dall’organizzazione logistica allo sviluppo dei tracciati di gara.

 

 

(fonte: comunicato stampa XTERRA)