Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Sanremo Giovani Coppa delle Regioni, vincono Emilia Romagna (Youth e Ragazzi) e Lazio (Junior)

images/2021/Gare_ITALIA/Tricolori_Crono_Giovani_SANREMO/coppa_regioni/medium/CopReg_Youth_arrivo.jpg

A Sanremo è tornato l’attesissimo appuntamento delle Coppa delle Regioni che ha visto impegnate le rappresentative territoriali nelle categorie Junior, Youth e Ragazzi nella formula mixed relay per 200m di nuoto, 4 km di ciclismo e 1 km di corsa.

La categoria Youth ha incoronato il team dell’Emilia Romagna con la squadra composta da Crociani, Bendinelli, Alessandri e Astori. Vittoria nella categoria Junior per il team del Lazio con Terrinoni, Carboni, Greganti e Gazzina. L’Emilia Romagna ha vinto anche la gara della categoria Ragazzi con il team composto da Verde, Alessandri, Belletti e Zanirato conquistando così il primato in due categorie.

Il podio Junior è stato completato da Lombardia (Sacchi, Menassi, Prestia e Mellone) ed Alto Adige (Strobl Frasnelli, Oberhofer e Weissteiner), quello Youth da Alto Adige (Fischer, Lanzinger, Lintner e De Nigro) e Piemonte (Lavagno, Romano, Demarchi e Matarazzo) e quello ragazzi da Liguria (Guarisco, Trincheri, Gugliotta e Ferrara) e Lazio (Picano, Broglia, Negroni e Iaconi).

CRONACA YOUTH

36 i team regionali nella categoria Youth. Gara equilibrata e combattuta con tutte le prime frazioniste allungate sul percorso di gara. Al cambio è l’Emilia Romagna a condurre la gara con Crociani che lancia Bendinelli. Al secondo posto l’Alto Adige con il cambio di Fischer per Lanzinger. Terzo posto per Piemonte con Antoniotti per Pordenon. Tutte in fila le inseguitrici Alto Adige 2, Lombardia, Piemonte 1, Veneto, Toscana, Sicilia, Trentino e Lazio. Secondo cambio che inizia a disegnare la gara, Alto Adige (Lintner) e Emilia Romagna (Alessandri) prendono il comando con Piemonte, Toscana e Lombardia che inseguono allungati in circa 15 secondi. Alto Adige 2, Veneto e Sicilia più attardate a circa 50 secondi. All’ultimo cambio è l’Emilia con Astori a partire per prima, subito dietro il Piemonte con Matarazzo e all’inseguimento l’Alto Agide che perde una posizione e cambia in terza piazza lanciando De Nigro. Quarto posto per la Toscana, quinto e sesto per Veneto e Lombardia a circa 40 secondi e più attardata la Sicilia a 1 minuto. All’arrivo è l’Emilia a vincere la gara in tranquillità, secondo posto per l’Alto Adige grazie al recupero di De Nigro, terzo posto a podio per il Piemonte. Quarta a tagliare il traguardo la Lombardia, seguono Toscana, Alto Adige 2, Sicilia e Veneto.  Il podio a premiazione che permette una sola compagine per regione, vede: Emilia, Alto Adige, Piemonte, Toscana, Sicilia e Veneto.

CLASSIFICA


CRONACA JUNIOR

20 squadre al via a contendersi il primato tra le regioni. Prima frazione subito indicativa sull’andamento della gara con due team della Lombardia, il Lazio ed il Veneto a scappare via alla ricerca dello strappo decisivo. Al cambio è il team A della Lombardia a far partire il primo frazionista uomo con Sacchi che lancia Menassi. Seconda ad arrivare sulla line della zona touch il team 2 della Lombardia, a una decina di secondi il Lazio ed il Veneto con Terrinoni per Carboni e Stegani per Mazzolin. Le regioni al comando hanno fatto il vuoto, dopo circa 1 minuto arrivano le prime inseguitrici Piemonte (Gilardi) e Alto Adige (Frasnelli) con alle spalle Trentino e Lombardia 3. Nella seconda frazione si crea un terzetto al comando con Lazio e i due team Lombardi, si stacca il Veneto a 30 secondi. Alle loro spalle risalgono Sardegna ed il Trentino. Tornano le donne in gara, la Lombardia con Prestia balza al comando in testa, a 20 sec il Lazio con Greganti, terzo posto per Lombardia 2 a circa 30 secondi, quarto il Veneto che cambia a 1’30’’ e vede ridursi il vantaggio dalle prime inseguitrici Alto Adige (Oberhofer) e Piemonte (Loschi). Ultima frazione batticuore con Gazzina per il Lazio che recupera la Lombardia (Mellone) e taglia per primo il traguardo. Terzo al traguardo il team Lombardia 2. Medaglia di bronzo a podio per l’Alto Adige con Weissteiner, quarto posto per il Piemonte con Demarchi, quinto posto il Veneto con Sfregola e sesto per la Sardegna con Scano.

CLASSIFICA

CRONACA RAGAZZI

Le 29 squadre della categoria ragazzi impegnate nella Coppa delle Regioni danno vita ad un’avvincente gara che appassiona tutto il pubblico. La gara ha diversi sussulti: tra le prime frazioniste c’è grande equilibrio e si presentano al cambio come un gruppo allungato, tutte vicinissime. Cambia per prima l’Emilia con Verde che passa il testimone virtuale ad Alessandri, seconda la Liguria con Guarisco, terzo la Valle d’Aosta con Simoncini, quarta la Sicilia, seguono Liguria 2, Veneto, Piemonte, Toscana, Lombardia. Secondo frazionista e secondo cambio di ritmo della gara, Alessandri per l’Emilia vola in fuga e guadagna al cambio oltre 45 secondi dal primo inseguitore il Veneto (Franceschini), terza la Sicilia (Magliocco), quarta la Toscana (Saccocci), quinta la Liguria (Trincheri) a oltre 1 minuto subito davanti a Lazio (Broglia) e Piemonte (Matarazzo). Al terzo cambio l’Emilia (Belletti) difende il vantaggio, al secondo posto sale il Lazio con Negroni a 1 minuto, terza vicinissime la Liguria con Gugliotta, e la Toscana con Pescaglini, seguono Veneto e Sicilia. Ultima frazione con il fiato sospeso per l ‘Emilia con Zanirato che riesce a difendere il suo vantaggio e taglia il traguardo solo 2 secondi di vantaggio su Ferrara della Liguria che non riesce per pochi metri a vincere la gara. Terzo posto per il Lazio con Iaconi, quarta la Toscana con Casini, quinto il Veneto con Belli e sesta la Lombardia con Orlando.

CLASSIFICA

 

"Un fine settimana davvero entusiasmante questo che si è appena concluso a Sanremo." - dichiara il Presidente FITRI Riccardo Giubilei - "Sono stati impegnati un migliaio di atleti giovani da tutta Italia per le prove di coppa Italia, i tricolori crono e la coppa delle regioni. Sabato intenso che ha visto i ragazzi gareggiare in una formula davvero particolare con la cronometro al mattino e la crono a squadre il pomeriggio. Questo format esalta la magia del triathlon che riesce di colpo a trasformarsi da sport individuale a sport di squadra. Oggi infine la festa della coppa delle regioni in cui tutti i territori d'Italia si sono sfidati presentando staffette nelle tre categorie Junior, Youth e Ragazzi. Due giorni davvero intensi che hanno esaltato l'ottimo lavoro di tecnici, società, RGT, Macro Area, territori e area tecnica nazionale in un'ottica di lavoro di squadra che sta facendo crescere il nostro movimento." 

“Sanremo è stata un’ottima occasione per i nostri giovani per mettersi a confronto in format differenti. – dichiara Luca Facchinetti Tecnico Programma Attività Giovanile – La variabilità di stimoli soprattutto in queste fasi sta alla base del processo di crescita e l’evoluzione del triathlon mondiale anche di livello ci sta lanciando in una nuova dimensione di concezione del nostro sport, pertanto sarà sempre più rilevante improntare la programmazione gare in quest’ottica. Un plauso all’organizzazione che è riuscita a contenere numeri importanti di un movimento giovanile in constante crescita.”

 

- seguono aggiornamenti - 

 

CopReg Junior arrivo

CopReg Junior podio 1

CopReg Youth podio rev

CopReg Ragazzi podio

CopReg Ragazzi arrivo