Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Grand Prix Triathlon Palermo: Hauser e Tamburri dominano la finale di Mondello

images/2021/Gare_ITALIA/GRAND_PRIX/Palermo/medium/BallabioFITRI_GP_PALERMO-2925.jpg

Dopo il secondo posto conquistato nella tappa inaugurale di Lignano Sabbiadoro, Alessandra Tamburri conquista il gradino più alto del podio nella Finale del Grand Prix Triathlon di Palermo disputata su distanza sprint. La portacolori della Minerva Roma, protagonista della gara sin dalle prime battute con un’ottima frazione di nuoto, porta a casa il suo primo successo nel prestigioso circuito italiano davanti a Angelica Prestia (Raschiani Triathlon Team), vincitrice la settimana scorsa sulla medesima distanza, e Asia Mercatelli (Raschiani Triathlon Team), mai prima d’ora sul podio di un Gran Prix.

Seguono Elena Petrini (Fiamme Azzurre), Federica Parodi (T.D. Rimini), Alessia Orla (707), Alzbeta Hruskova (Cze - Minerva Roma), Francesca Crestani (Tri Schio), Giada Stegani (Leosport) e Carlotta Bonacina (Valdigne Triathlon).

Gara maschile dall’altissimo tasso tecnico con un podio di grande spessore internazionale. Sul traguardo di Mondello, festeggia l’australiano Matthew Hauser (707) davanti all’azzurro protagonista dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 Gianluca Pozzatti (707). Completa il podio e la tripletta del team 707 l’americano Seth Rider.

Seguono Bortolamedi (K3 Cremona), Giulio Pugliese (Torrino Triathlon), Davide Ingrillì (Raschiani Triathlon Team), Fiorenzo Angelini (Fiamme Oro), Baptiste Passemard (Cuneo 1198), Gergely Kiss (K3 Cremona) e Samuele Angelini (Fiamme Oro).

 

Le gare del Grand Prix Triathlon di Palermo, trasmesse integralmente in diretta su Rai Sport Web, saranno riproposte in replica su Rai Sport HD domenica 24 ottobre dalle 0:30 e, nella fascia mattutina, a partire dalle 7:25 (programmazione in aggiornamento). 

 

I PROTAGONISTI DEL GRAND PRIX DI PALERMO

Matthew Hauser: “Fantastica esperienza la mia prima gara in Italia! Ho trovato un bellissimo team per cui gareggiare a fianco a Pozzatti e Rider e abbiamo disputato un ottimo test in vista dell’ultimo impegno internazionale della stagione. E chissà se il risultato sarà lo stesso di oggi ad Abu Dhabi: io mi auguro di si. Mi sono trovato bene con il mare leggermente mosso, sono di Gold Coast, impegnativa anche la bici, abbiamo collaborato per portare via la fuga e di corsa abbiamo dato tutto per giocarci il successo”. 

Alessandra Tamburri: “Sono senza parole, davvero contentissima. Avevo pochissime forze dopo il secondo posto dello scorso weekend a Lignano, un risultato che mi ha tolto tante energie, ma mi ha dato una carica emotiva incredibile che oggi ho messo in gara. Sono felicissima, ho dato tutto: abbiamo fatto una gara molto tattica, con Angelica e Asia ci siamo controllate fino all'ultimo rettilineo quando ho provato ad anticipare la volata, non il mio punto forte, e sono riuscita ad andare via. Il miglior finale di stagione di sempre, non riesco a spiegare quanto sia felice”.

Gianluca Pozzatti: “La scorso weekend, mi sono tolto una bella soddisfazione, ho conquistato il titolo su distanza olimpica a cui tenevo tanto. Questa settimana, lo ammetto, è stata difficile, ero stanco sia fisicamente, sia mentalmente, ma è stato bellissimo essere qui e risalire sul podio del Grand Prix condiviso con due compagni del 707. Oggi abbiamo gareggiato come nelle competizioni internazionali: siamo andati fortissimo sin dall’inizio, senza guardarci indietro, in bici abbiamo imposto un bel ritmo e poi ci siamo giocati il podio nella corsa. Ora qualche giorno di allenamenti meno intensi prima di preparare l’ultima World Series della stagione”.

Angelica Prestia: “Ho approcciato questa finale convinta di potermela giocare, cercando il bis dopo la vittoria nella tappa di Lignano. Anche in questa gara, dopo le due frazioni iniziali, mi sono ritrovata negli ultimi 5 km di corsa nuovamente con Alessandra che ha imposto subito un buon ritmo e con lei e Asia ci siamo giocate il successo finale. Purtroppo non sono riuscita a tenere il ritmo di Alessandra negli ultimi metri, ma sono felicissima di questo secondo posto. Altre due settimane e poi mi aspetta il mondiale Junior a Quarteira che concluderà la mia stagione”.

Seth Rider: “Non avevo mai gareggiato prima in Italia anche se c’era già stato, anche in vacanza. Una location davvero bellissima che però ci ha messo a dura prova, sin dalla frazione di nuoto. In bici abbiamo spinto forte per fare il break e giocarci tutto a piedi: avevamo l’obiettivo di fare tripletta e ci siamo riusciti. Sono molto felice di questo ultimo banco di prova agonistico prima della chiusura della stagione in World Triathlon Series, ad Abu Dhabi”.

Asia Mercatelli: “Sono molto soddisfatta di questo podio, finalmente sono uscita avanti nel nuoto e ho sfruttato il percorso di bici favorevole per le mie caratteristiche anche se è stata una frazione dove non abbiamo tirato tanto e ci siamo più che altro controllate. Mi sono attardata in T2 ed ho dovuto recuperare il distacco nei primi metri di corsa, poi ho cercato di tenere il ritmo fino a quando Alessandra e Angelica sono sono andate via: oggi sono state più brave. Sono molto felice di aver centrato il mio primo podio nel Grand Prix”.

 

IL BILANCIO DEL PRESIDENTE RICCARDO GIUBILEI
“Una giornata infinita e ricca di soddisfazioni iniziata in piena notte all’1:30 con la Coppa del Mondo in Corea del Sud in cui abbiamo raccolto uno splendido bronzo con Nicola Azzano che ha sopravanzato in volata Alessio Crociani, quarto, a cui si aggiunge un buon settimo posto di Bianca Seregni nella gara femminile. Un gruppo giovane che sta crescendo e ben figurando in ambito internazionale per cui voglio ringraziare l’Area Tecnica per il lavoro impostato e Andrea D’Aquino e Miriam Montuori che hanno supportato la nostra delegazione a Haeundae e a Tongyeong sabato prossimo. Per quanto riguarda la gara di Palermo, ospitata nella magnifica Baia di Mondello, abbiamo assistito ad una Finale dall’altissimo profilo agonistico: siamo davvero contenti di aver realizzato un evento del genere e di averlo trasmesso in diretta su Rai Sport Web rendendolo disponibile a tutti gli appassionati di sport. Conferme nella gara femminile, ad una settimana dalla prima tappa di Lignano, e un gran finale nella prova maschile con il nostro Gianluca Pozzatti secondo tra due atleti di grande caratura internazionale come Hauser e Rider. Bilancio positivo, con un’organizzazione in grado di supportare una gara di livello internazionale in una location unica e una Federazione che sposa la filosofia di comunicare al meglio questo sport fantastico sfruttando al meglio i media nazionali. La stagione italiana non è ancora finita: c’è ancora la Finale di Coppa Italia all’Autodromo di Imola: i ragazzi gareggeranno con una formula innovativa e stimolante messa a punto dall’Area Tecnica giovanile coordinata da Alberto Casadei e i tecnici potranno sfruttare l’appuntamento formativo focalizzato sul ciclismo in occasione del secondo seminario di aggiornamento pratico. Proprio per questo appuntamento, abbiamo in serbo una sorpresa, una presenza autorevole del mondo del ciclismo che senza dubbio arricchirà questo momento”.

 

LA CRONACA

DONNE - Gara tiratissima con Ventura, Tamburri, Prestia, Gelmini, Mercatelli, Stegani, Orla, Hruskova a dettare il ritmo nel nuoto. In bici, di delinea subito un gruppo affiatato e compatto di 17 atlete che, con il passare dei chilometri rende incolmabile il distacco per le inseguitrici. A piedi, partono forte Spreafico, Orla, Prestia, Bonacina, Pozzuoli, Crociani, Parodi, Crestani, Gelmini, Tamburri ma presto prende il largo un terzetto. Le più in forma, oggi, sono proprio Mercatelli, Prestia e Tamburri. È proprio quest’ultima ad involarsi verso il successo davanti alla vincitrice della tappa di Lignano e alla portacolori del Raschiani. 

UOMINI - Gruppo allungatissimo sin dalle prime fasi, con il mare leggermente mosso a fare ancora più selezione. Hauser e Pozzatti sono i primi a presentarsi in zona cambio, seguiti da Petrini, Angelini, Giovannini, Rider, Ragazzo e Ingrillì, ma il ritmo imposto dai migliori è davvero forsennato e rimescola le carte. In testa, si forma un drappello composto da Hauser, Pozzatti, Rider, Pugliese, Bortolamedi, Ingrillì, Passemard, Petroni, Angelini che prende subito un corposo vantaggio sugli inseguitori e lo incrementa a poco meno di due minuti all’ingresso della seconda transizione. Passemard è il primo ad effettuare il secondo cambio e ad iniziare a correre, ma il terzetto 707 Hauser, Pozzatti, Rider prende immediatamente il comando delle operazioni: saranno loro a conquistare le posizioni sul podio di Mondello.

 

CLASSIFICHE Grand Prix Triathlon Palermo
Uomini
Donne

 

CLASSIFICHE SOCIETÀ Grand Prix Triathlon 2021
Uomini
Donne

 

BallabioFITRI GP PALERMO 2764

BallabioFITRI GP PALERMO 66253

BallabioFITRI GP PALERMO 2965

 

 

BallabioFITRI GP PALERMO 3022

 

 

Notizie correlate:
Grand Prix Triathlon di Palermo in diretta su Rai Sport