Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Il resoconto della World Cup di Huatulco dal CT Sergio Contin, aspettando San Diego e Madrid


Domenica scorsa 6 maggio si è disputata la World Cup a Huatulco in Messico, che visto la brillante partecipazione di Davide Uccellari e Alessandro Fabian, rispettivamente 7° ed 8° al traguardo. Ecco il resoconto del CT Sergio Contin:

"Gara dura quella di Huatulco sotto diversi aspetti: i percorsi, sia ciclistico che podistico, prevedevano cambi di pendenza significativi. In particolare il ciclismo, con pendenze importanti, ha lasciato il segno sulle gambe degli atleti che dovevano affrontare una corsa particolarmente muscolare e per niente facile. Il resto lo ha fatto il caldo e l'elevatissimo grado di umidità che contraddistingue da sempre questa competizione. E' stata una grande soddisfazione inserire due atleti tra i primi otto della classifica finale ed è stato un fatto molto importante, nessun Paese e' riuscito a farsi rappresentare con due atleti nemmeno nei primi dieci e la stare list sulla carta lo avrebbe consentito, dai francesi agli australiani, agli spagnoli ad altre nazioni ancora. Abbiamo dimostrato ancora una volta che ci siamo, siamo presenti ai primi posti con frequenza e regolarità e siamo protagonisti. Fabian ha condotto una buona gara, dopo una frazione a nuoto caratterizzata da una partenza non brillantissima, con la sua consueta forza e' riuscito a ritrovare comunque la posizione che gli compete ossia tra i primi; ha condotto un buon ciclismo, accorto, come io gli avevo chiesto, senza rischiare, consapevoli di quanto fosse difficile portare a termine questa gara in modo egregio.