Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Duathlon Sprint Imola - La vera “prima edizione” fu nel 1993

images/2018/gare/imola_triathlon/umberto_guidetti-95.jpg

partenza duathlon 93

 

Domenica 15 aprile l'Imola Triathlon organizzerà la prima edizione del Duathlon Sprint di Imola? Quasi: invero la gara di duathlon in programma nel nostro autodromo non è una prima assoluta.

Il 17 ottobre del 1993 infatti si disputò la vera “prima edizione” del Duathlon di Imola.

E quella non fu affatto un’edizione qualunque, infatti nel 1993 il duathlon di Imola assegnò niente meno che il primo titolo italiano assoluto della specialità (duathlon no-draft) e il titolo italiano a squadre.

Il percorso di quella gara peraltro vide gli atleti alla prova su un tracciato di tutto rispetto, infatti prevedeva 5km corsa, 30km bici e 5km corsa con le due frazioni podistiche rappresentate dal giro dell'autodromo, mentre il percorso in bici prevedeva la percorrenza per due volte dell'impegnativo giro dei 3 Monti, lo stesso circuito iridato dei campionati del mondo di ciclismo su strada del 1968.

A vincere fu il ferrarese Mauro Crivellini che riuscì a battere il favorito Umberto Guidetti. Da segnalare è anche la presenza di Orlando Pizzolato, fortissimo maratoneta vincitore della maratona di New York nel 1984 e nel 1985, che in quegli anni si cimentava anche nel duathlon gareggiando ovviamente tra i favoriti.

Per mettere fuori gioco Pizzolato siamo partiti fortissimo nel primo giro, in modo da rendergli dura la frazione in bici. Infatti si ritirò al secondo giro dei Tre Monti” racconta Tiziano Favaron (quarto classificato) a riprova di quanto il forte maratoneta fosse temuto per le sue qualità di corridore e di come, forzando la frazione ciclistica, si possa compensare le minori qualità nella corsa.

Terzo classificato arrivò l’allora sconosciuto sciatore di fondo, Paolo Riva, attuale Direttore Tecnico della nazionale di sci di fondo e pluricampione di Winter Triathlon, che approfittando della non perfetta gestione di gara riuscì a tenere alle sue spalle i più quotati Pizzolato e Maurizio Medri.

(fonte comunicato società organizzatrice)

Crivellini 93

Podio 93

Bettini 94 2