Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Eleonora Demarchi è medaglia di bronzo ai Mondiali junior di Duathlon

L'Italia conquista una scintillante medaglia di bronzo i Mondiali di Duathlon junior di Aviles: in Spagna, Eleonora Demarchi (Cuneo 1198) sale sul terzo gradino del podio della prova iridata dedicata alle juniores alle spalle di Monika Bartol (Slo), che si mette al collo la medaglia d’oro, e Maja Wasic (Pol), argento.

Bene anche Rachele Laschi (Cus Pro Patria Milano) che conclude al 5° posto.

Parte subito forte Demarchi, terza con Bartol e Wasic al primo cambio, mentre Laschi è sesta a 30 secondi. Le tre fuggitive procedono di comune accordo finche la slovena decide di attaccare, arrivando per prima in T2 con un minuto di vantaggio sull’azzurra e la polacca; cambia al quinto posto Laschi. Con la vittoria che ormai è assegnata, Rachele tiene duro e difende la medaglia di bronzo mentre Rachele guadagna una posizione tagliando il traguardo al 5° posto.

 

Nella gara maschile, sfiora il podio Alberto Bartolomeo Demarchi (Cuneo 1198): il campione europeo in carica taglia il traguardo in quarta posizione a soli 9 secondi dal podio che vede sul gradino più alto il britannico Ben Cumberland davanti ai belgi Wout Ghielens e Simon Martin.

Davide Menichelli (Doria Nuoto 2000 Loano) e Daniele Gambitta (Magma Team), condizionati da una caduta, tagliano comunque il traguardo rispettivamente in 23^ e 24^ posizione.

Dopo i primi 5 km di corsa, Gajda e Cumberland cambiano con qualche secondo di vantaggio su un folto gruppo di cui fanno parte i tre azzurri, ma dopo poche centinaia di metri di ciclismo, in testa di compatta un gruppo di una ventina di elementi. Demarchi, Gambitta e Menichelli sono molto attivi nel drappello al comando e la gara diventa sempre più dura. La selezione non tarda ad arrivare: Demarchi rimane nel gruppo di testa con una dozzina di atleti e si lancia verso la lotta per il podio nell’ultima frazione, mentre Gambitta e Menichelli, coinvolti in una caduta, perdono terreno ma proseguono. La lotta per le medaglie è serrata, Demarchi non si tira indietro ma deve cedere a Cumberland, Ghielens e Martin, concludendo la prova iridata ai piedi del podio.

 

“Un fine settimana entusiasmante per i colori azzurri quello appena concluso - racconta Riccardo Giubilei, presidente della Federazione Italiana Triathlon - Lo splendido bronzo di Eleonora Demarchi tra le junior ai Mondiali di Duathlon Aviles è la ciliegina sulla torta di questo intenso weekend e incornicia le ottime prestazioni di tutti i nostri giovani. Da Aviles, sono arrivati anche lo splendido quarto posto di Alberto Demarchi, il quinto di Rachele Laschi e le tenaci prestazioni di Menichelli e Gambitta, coinvolti in una caduta, ma determinati a concludere la gara iridata onorando il body azzurro. Dai Mondiali di Triathlon di Quarteira spiccano le ottime prestazioni di Espuna e Prestia, 7° e 10^ a cui dobbiamo aggiungere il secondo posto di Ilaria Zane in Coppa Europa sempre in Portogallo e il settimo posto di Sharon Spimi nella medesima gara. Belle anche le medaglie portate a casa dagli Age Group, anch’essi in gara ai Mondiali di Duathlon in Spagna, che completano il quadro di una Nazionale italiana che si muove con tutte le categorie. L’Italia del Triathlon sta crescendo attraverso un lavoro di squadra appassionato e quotidiano - sottolinea Giubilei - Voglio ringraziare Alberto Casadei che, con il supporto del direttore sportivo Simone Biava, ha coordinato un team di tecnici preparatissimi tra cui Luca Facchinetti, Paolo Zunino, Giampiero Antenucci, Enzo Fasano e Martino Colosi, un gruppo che sta crescendo assieme ai ragazzi e ci consentirà di aprire una nuova fase”.

“Il Triathlon azzurro conferma i grandi risultati ottenuti nelle ultime settimane, grazie a un nuovo podio internazionale - sottolinea il presidente del CONI Giovanni Malagò - Il bronzo iridato juniores di Eleonora Demarchi ai Mondiali di Duathlon ad Aviles, insieme al quarto posto di Alberto Demarchi e agli ottimi piazzamenti delle altre giovani e degli altri ragazzi, sa fotografare la capacità di rappresentare il Paese a livelli eccelsi in ogni specialità. Complimenti ai ragazzi, ai tecnici e alla Federazione"

 

RISULTATI

 

Notizie correlate:
Ilaria Zane seconda alla Coppa Europa di Quarteira, Spimi settima
Angelica Prestia è decima ai Mondiali di Triathlon Junior
Mondiali Triathlon Junior: a Quarteira vince lo spagnolo Bellido, Miguel Espuna 7°
Team Italia Age Group: quattro medaglie ai Mondiali di Duathlon di Aviles

 

16f03df2 c924 4435 85a0 0193d45dd11c

78e31a24 d3e0 4a30 9c76 9066563354e2

f845fcd7 e7f6 4e03 bb43 391ec522e34b

48d2bce6 75ba 406a a7cf 1a0fe58d0c8b

ca191045 fdfe 43f5 bdaa b329666b10eb

c70295cb 13be 4fc9 a17d 1b03ff581143

254579248 10225732535371069 4419496085211844066 n

7589e2b5 0723 4243 83fb 1457fe711715

6807538f 05e5 4866 adda 99bfe1a49bed